"Fondi FAS" tag

Eboli: Il Commissario riceve il M5S. Molte i problemi affrontati. Gli altri in seguito

EBOLI – Il Commissario Prefettizio del Comune di Eboli, Vincenza Filippi, ha ricevuto una delegazione del Movimento 5 Stelle di Eboli.
L’incontro è avvenuto martedì scorso, ed è stato interessante. La delegazione ebolitana del Movimento 5 stelle, ha sottoposto alcune questioni di specifico interesse per la collettività ebolitana. Poi in altri appuntamenti si discuterà di altro ancora.

Cardiello: Professionisti esterni al cantiere PIP, “Spreco di risorse”

EBOLI – Per il capogruppo di FI Damiano Cardiello, le “Nomine esterne al cantiere PIP: uno spreco di risorse inaccettabile”. Immediata la replica degli assessori alle attività produttive e e LL PP, Bello e Norma.
Bello: “Demagogia, sono fondi Europei bloccati dalla Regione. Si rivolga a Caldoro per sbloccarli.” Norma: “Le spese tecniche non sono aggiuntive, e stanno nel quadro economico. I professionisti, tutti ebolitani, presi da un elenco appositamente redatto. Altre figure professionali sono a carico della Ditta”.

AREA PIP: Arrivano i Fondi FAS

EBOLI – Arrivano i fondi FAS. 3.400.000 euro per completare delle infrastrutture nell’Area PIP della zona Industriale di Eboli.
Il Sindaco Melchionda sull’Area PIP: “Con i fondi FAS appena giunti, quasi tre milioni e mezzo di euro, potra’ essere completata l’intera urbanizzazione dell’Area PIP. Un altro risultato che premia il lavoro dell’Amministrazione comunale”.

Le nuove dimensioni strategiche dell’Area Vasta: Intervento di De Luca

SALERNO – Città, federalismo e governo del territorio: Le nuove dimensioni strategiche dell’area vasta. Ripensare a nuove forme di governo del territorio.
Città Metropolitane, Area vasta. A confronto con Pasquino e Gerundo, i Sindaci di Napoli, Salerno e Avellino: Intervento di De Luca.

Dietro all’inutile Decreto Rifiuti: Affari e clientele della Lega Nord

SALERNO – Il Decreto Rifiuti non da risposte risolutive. Napolitano firma il Decreto ma chiede un nuovo intervento del Governo. E Cirielli che fa, si dimette?
La Lega dietro l’immondizia del SUD nasconde gli affari e gli imbrogli degli allevatori del Nord: Commissaria l’AGEA; elimina Equitalia; congela le multe; e 280 milioni di Euro finisce che li paghino gli italiani.

Brescia: Arrestati per corruzione due assessori, sono della Lega Nord

BRESCIA – Le tangenti per costruire un centro commerciale su un terreno sottoposto a vincolo ambientale. La Lega sospende i “due ladroni”.
Mazzetta da 22 mila euro. I due assessori, sono della Lega Nord, entrambi in giunte di centrodestra.

Per SEL la Piana del Sele è terra di nessuno

EBOLI – La Piana del Sele è terra di nessuno!, in balia di scelte improvvisate della destra, frutto della mancanza di un progetto complessivo.
Il governo di Berlusconi, a totale trazione nordista, taglia gli incentivi alle energie rinnovabili ed ubica una delle centrali alla foce del fiume Sele, mentre i dirigenti locali subiscono senza opporre resistenza.

Melchionda e la Centrale Nucleare a Foce Sele: Faremo le barricate

EBOLI – Durissima reazione del Sindaco di Eboli, contro l’ipotesi di insediamento di una Centrale Nucleare in Campania e nella Piana del Sele.
Melchionda: «Faremo le barricate, tutti insieme, a difesa della nostra vita e di quella dei nostri figli. Si pronuncino Cardiello e Cirielli, Caldoro e Carfagna».

Alluvione Sele- Il Governo è contro il Sud e Cirielli ne fa parte

SALERNO – Due alluvioni e due misure. 20 milioni di euro alla Piana del Sele e 300 al Veneto. Cirielli & Fasolino: Pinocchi disinvolti.
Il Governo blinda il “milleproroghe”. Martedì voto di fiducia alla Camera, e non c’è più speranza di reperire quote aggiuntive per gli alluvionati delle Piana del Sele.
Agli agricoltori e le aziende della Piana del Sele nemmeno i benefici fiscali e tributari come per il Veneto.

Assemblea PD sui Forestali e le Comunità Montane

CASELLE in PITTARI – SA – Incontro pubblico del Partito Democratico a Caselle in Pittari con l’On. Donato Pica.
L’Assemblea affronterà le problematiche dei Forestali e delle Comunità Montane e organizzerà una raccolta di firme per chiedere le dimissioni di Berlusconi.

Sulla nuova Regione, Landolfi a Russo e Iannone: meglio una Regione “Nuova”, rispettosa della storia e dell’autonomie

SALERNO – Invece di una “nuova regione”, più piccola, ininfluente e debole, meglio sarebbe una “regione nuova”, libera dagli incompatibili, in grado di legiferare in coerenza con le indicazioni nazionali.
Perchè non pensare a un federalismo delle città e dei paesi, delle unioni dei Comuni, una autonomia che sia rispettosa della nostra storia ma che sia anche concreta e, quindi, possibile.

Lavorgna e il Contenzioso Area PIP: Ognuno se ne assuma le responsabilità. Inizia l’azione di rivalsa

EBOLI – La “condanna all’integrazione” dei prezzi di esproprio frena i programmi, costringe il Comune ad un’azione di rivalsa verso i proprietari dei lotti i quali hanno già ricevuto la messa in mora.
Nell’Area PIP dal 2005 al 2009 sono state rilasciate 40 concessioni su un totale di 58 lotti assegnati e il Comune si è accollato anche il costo delle urbanizzazioni.

Il saccheggio del Sud

ROMA – Le scelte del Governo mostrano con eloquenza una marcata influenza delle impostazioni leghiste.
Per il Mezzogiorno sono “disponibili” risorse per 8,5 miliardi di euro rispetto a un fabbisogno di circa 28 miliardi di euro.

A proposito di “meridionalismo”, a ciascuno il suo: La storia agli Storici

NORD & SUD il dibattito Una riflessione a 360 gradi sul Meridionalismo…bisogna fare chiarezza sulla moda del revisionismo sull’Unità d’Italia, che, è legittimo e necessario, ma, come viene fatto oggi, desta più di un…

Fondi europei un piano Sud anti-cialtroni

NAPOLI – Se le ferrovie al Sud si costruiscono con i fondi europei e al centro-nord con i fondi ordinari come si può recuperare il ritardo della rete ferroviaria meridionale?
Fondi europei e Fas, i fondi straordinari per lo sviluppo del Mezzogiorno, sono stati sostitutivi e non aggiuntivi ai fondi ordinari dello Stato.

Del Grosso PD (Riformisti per Battipaglia): Santomauro chiarisca i rapporti con Motta

“Anche la notte più lunga finisce ed il sole sorge di nuovo”.  Il tempo giusto per impegnarsi. BATTIPAGLIA – Tutti ricorderanno questo “splendido” slogan politico del candidato sindaco Giovanni Santomauro nella passata campagna…

Gabbie salariali: Italia divisa anche nei sondaggi

Le gabbie salariali oltre a dividere i partiti dividono anche gli italiani
Secondo un sondaggio della Ipr Marketing: il 75% è favorevole al Nord, mentre il 70% è contrario al Sud.
ROMA – Le gabbie salariali oltre a, dividere i partiti dividono anche gli italiani. Tutto è iniziato da uno studio di Banchitalia che nei giorni scorsi rendeva pubblico e del quale, la Lega Nord [….]

ITALIA IN PERICOLO: Unità nazionale a rischio

Un Governo irresponsabile cede ai ricatti interni alla sua stessa maggioranza a discapito dell’intero Sud
Chi sono gli sfasciacarrozze? Berlusconi, Lombardo, Micciché, Dell’Utri
ROMA – Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi cede ai ricatti dei suoi uomini in Sicilia ed evita una scissione interna al suo Partito, ma crea un caso pericolosissimo e senza precedenti che mino profondamente l’unità nazionale dell’Italia.

Il trio siciliano che non scherza, Gianfranco Miccichè, Raffaele Lombardo e Marcello Dell’Utri, minacciando una scissione dal Partito del Premier il PdL e ventilando l’ipotesi della costituzione di un Partito del Sud

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente