Appello dei centristi: Sviluppo e lavoro per Battipaglia

Battipaglia per i Centristi di Inverso può ripartire solo dallo sviluppo e dal lavoro. 

Inverso (Centrisi per l’Europa): “Lavoriamo assieme per lo sviluppo di Battipaglia, nei fatti! Non esistono diatribe di palazzo e strumentalizzazioni politiche! Basta chiacchiere! Siamo srtanchi!!!

Vincenzo Inverso-1

Vincenzo Inverso-1

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Sono giorni difficili per Battipaglia. Sembra siano tutti contro e tutti si lasciano prendere da fibrillazioni. Fibrillazioni che non salvano la maggioranza che sostiene la Sindaca Cecilia Francese, sotto il fuoco incrociato di parte dei suoi e delle opposizioni e non salvano i partiti, tutti intenti a manifestare pubblicamente la loro contrarietà alla realizzazione di un nuovo impianto di Compostaggio nello STIR di Battipaglia, ma in privato nessuno, associazioni ambientaliste comprese, si vuole contrariare gli artefici del “regalo” compostaggio, lasciando il solo Comitato spontaneo contrario al nuovo impianto, che ha prodotto un ricorso al TAR, avverso il provvedimento della Regione.

E in tutto questo bailamme, non mancano anche le stronzate, come l’istituzione di una classe ad indirizzo Classico presso lo scientifico Medi, a solo 5 km dal Liceo Classico di Eboli, a riportare la barra a dritta sulla politica cittadina è il leader dei Centristi per l’Europa Vincenzo Inverso: «Battipaglia può ripartire solo dallo sviluppo e dal lavoro. Priorità assoluta di chiunque abbia davvero a cuore Battipaglia. – ha dichiarato – Progetti, imprenditoria e occupazione! E per garantire lo sviluppo e l’attrattività degli investitori privati bisogna assicurare benessere ambientale e burocrazia sostenibile.

Lavoriamo assieme per lo sviluppo di Battipaglia, nei fatti! – aggiunge Inverso –
Non esistono diatribe di palazzo e strumentalizzazioni politiche! Basta chiacchiere! Siamo stanchi!!!

Da oggi in poi facciamo la conta: chi scende dal pulpito e si impegna a lavorare con chiunque possa aiutare a farlo nel migliore dei modi e chi invece, perso nei suoi atti d’accusa o nell’immobilismo più completo, guarda solo delle colpe degli altri.

Agli stati generali della politica – conclude Vincenzo Inversosostituiamo gli stati generali dell’impegno comune e del “metterci la faccia prima di tutto!»

Battipaglia, 14 settembre 2017

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente