Indagine VideoSorveglianza: Cariello accusa tentativi di delegittimazione

Indagine VideoSorveglianza: Cariello è sereno ma accusa il tentativo di delegittimazione voluto da ambienti politici cittadini. 

Il Sindaco Cariello smorza le polemiche e ribatte: «Confido nel lavoro della Procura salernitana, sul sistema di videosorveglianza solo un proseguimento di indagini, piena fiducia nell’opera dell’assessore e dei funzionari. Constato di essere l’epicentro di una trama tanto suggestiva, quanto bizzarra, che da tempo sta seminando con l’odio e la ritorsione giudiziaria pensando di mascherare la difficoltà di proporre una valida alternativa politica.»

Massimo Cariello Sindaco di Eboli

Massimo Cariello Sindaco di Eboli

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – L’interlocutore del Comune di Eboli, in tema di installazione e funzionamento del sistema di videosorveglianza cittadina, è la società Wind, non altri. Questo, in sintesi, il commento che arriva attraverso una nota dall’Amministrazione comunale sulla vicenda scatenata nelle ultime ore dalla notizia di un’indagine avviata dalla Procura della Repubblica.

Videosorveglianza-Sindaco-Massimo Cariello

Videosorveglianza-Sindaco-Massimo Cariello

Anzi, – si legge nella nota una inquietante circostanza che riguarderebbe azioni di sabotaggio – si rilanciano le responsabilità, essendo stato il Comune di Eboli vittima di sabotaggi ed altro sul sistema, come puntualmente denunciato nei mesi scorsi.

«Siamo fiduciosi nell’operato della magistratura – commenta il sindaco, Massimo Cariello -. Così come nella trasparenza degli atti prodotti dai nostri uffici e dai nostri funzionari, insieme con l’azione dell’assessore preposto, Ennio Ginetti. Si prosegue nel tentativo di delegittimare il governo della città e gettare fango sulla comunità, ma sono certo che in poco tempo tutto sarà chiarito ed emergeranno le vere responsabilità. Confido nel lavoro della Procura salernitana, di cui riconosco l’imparzialità ed il rigore metodologico nella corretta disamina dei fatti. Ho già dato incarico al mio legale di attrezzare quanto necessario per la rapida definizione della questione».

Termina il primo cittadino: «Constato, senza più sorpresa, di essere ancora una volta l’epicentro di una trama tanto suggestiva, quanto bizzarra, ordita all’interno del perimetro cittadino, che qualcuno sta da tempo seminando con l’odio e la ritorsione giudiziaria, così pensando di mascherare la difficoltà di proporre una valida alternativa politica. E’, in buona sostanza, solo l’ennesimo tentativo di colmare con il clamore mediatico il vuoto assoluto di idee e progetti politici per il bene comune dei cittadini».

Eboli, 10 marzo 2019

12 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Il vuoto più assoluto è quello che l’attuale maggioranza ci lascerà dopo cinque anni di governo (sempre se finiscono il mandato), ho parlato con vari consiglieri di maggioranza tutti molto critici : “assessori con troppe deleghe e troppo potere (di benedetto) assessori con deleghe importanti ma completamente incapaci (masala), consiglieri che cambiano partito e schieramento ogni tre mesi che poi diventano sportivi e sceriffi senza dimenticare che abbiamo lasciato il piano urbanistico in mano al “dissidente” a convenienza di Santa Cecilia, ma la ciliegina sulla torta è un sindaco incapace che parla di hacker, odio, sabotaggio e di trame politico ritorsione. Meditato alle fandonie di questi personaggi pericolosissimi per la nostra città che stanno portando il nome di Eboli nel baratro più assoluto. Si vergogni sindaco, ma tanto la sua preoccupazione oggi è a che ora farsi il selfie con i negramaro per far un comunicato stampa sul suo eccellente operato.

  2. Sindaco, non sei Trump, voli troppo alto nei tuoi pensieri, hai dimenticato che con la patente B non puoi guidare un Jet, si onesto con i tuoi concittadini, ti perdoniamo, abbiamo compreso che non sei capace e che al limite puoi fare il consigliere comunale a Moncenisio in Piemonte che, con i suoi 35 abitanti più si adatta alle tue capacità. Il clamoroso che non solo sei incapace, ma che ti sei attorniato di incapaci al tuo livello, una squadra di incompetenti tra Consiglieri (servi)e Assessori (servi) con una serie di delegati al nulla (sempre servi), che fanno e dicono tutto quanto da te dettato sin dal primo giorno del tuo insediamento. Assumiti le colpe di questo totale DISASTRO, Eboli chiedeva altro ma con la tua cieca visione della politica da prima Repubblica ci porti alla ribalta Nazionale solo con questi eventi giudiziari, le poche teste pensanti che avevi tra Giunta e Consiglio le hai cacciate o obbligato ad andarsene, sei un campione di inefficienza e ti meriti nel 2020 una clamorosa bocciatura.

  3. CARIELLO SINDACO NEL 2020 DI SICURO, IL VUOTO ATTORNO E’ SCONFORTANTE, VECCHI FANTASMI SI AGGIRANO SPERANDO IN UN COLPO DELLA MAGISTRATURA, PERCHE’ SONO INCAPACI E DIVISI, UNITI SOLO DAL LIVORE, A QUESTO PUNTO MEGLIO MASSIMO, UN RAGAZZO CHE SI ‘ FATTO DA SE E CHE CAPISCE I PROBLEMI DELLA GENTE COMUNE!

  4. se la prendono con il sindaco in ttutto, dimenticando che stiamo in pre-dissesto, grazie ai due campioni precedenti, vogliono rovesciare il voto popolare con un golpe giudiziario, sono già sgamati e perdenti!

  5. STRUMENTALIZZANO UNA VECCHIA INDAGINE, GARANTISTI PER GLI AMICI E GIUSTIZIALISTI PER I NEMICI, QUESTO IL BASSO LIVELLO ETICO ED INTELLETTUALE, ANDATE A LAVORARE….

  6. Il Sindaco invece di vestirsi da vittima farebbe bene a convocare una conferenza stampa e spiegare nei dettagli come si è svolta tutta la vicenda della videosorveglianza. Sarebbe semplice e chiarirebbe, non con le modalità fumose adottate, il ruolo che hanno avuto i funzionari e quello che invece hanno avuto gli amministratori.

  7. Massimo Cariello tira dritto, tutto il resto è noia.

  8. Alcuni malpancisti figli di papà e viziati non vedono di buon occhio un figlio del popolo.
    Ma il nuovo corso italiano ha bocciato definitivamente i figli d’arte nella vita pubblica.
    Proponete invece di accusare, costruire invece di demolire, collaborate invece di boicottare.

  9. Rino, Rino, Rino scusaci hai ragione quanto è cambiata questa città negli ultimi anni, peccato che non se ne accorge nessuno tranne te e il Sindaco e compari. Un cambiamento totale con tanti turisti una marea di nuovi locali aperti, un viale e una piazza sempre affollato e che dire della litoranea, un applauso a tutti voi eletti ed elettori di queste nullità.

  10. Scusa dimenticavo anche un milione/miliardo di selfie tra concerti, libri e sagre varie. Se non mi credi guarda la pagina del tuo amico anche stasera operazione selfie andata a buon fine.

  11. I sospetti ed i veleni nuocciono al vivere civile, chi spera nel commissario pur di abbattere il Sindaco, antepone rancori ed interessi personali a quelli collettivi, un pessimo esempio di sentirsi ebolitano.

  12. Non serviva e non serve un Commissario, ma un Sindaco Capace sicuramente, ma questo è il vostro problema accontentarsi delle briciole.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente