Casciello(FI) su Razzismo e antisemitismo: In pericolo i valori democratici

La proposta della Senatrice Segre divide la politica: da una parte una Destra banalizzante e pericolosa; Dall’altra i valori democratici. 

Salvini si Astiene evoca ‘uno Stato che ritorna a Orwell’, FI anche si astiene. La Meloni trova spunto per esaltare la sua vocazione ad interpretare la peggiore destra. Avanza una pericolosa banalizzazione dei principi fondanti dello Stato democratico. Il Deputato salernitano Gigi Casciello (Forza Italia): “Rammaricato per l’astensione sulla mozione Segre, Salvini eviti le citazioni infelici che nascondono gravi pregiudizi”. 

CascielloGigi

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

ROMA – La Mozione Segre tiene banco nel Paese, e se per la Destra è una mozione che introduce un “bavaglio” ideologico, per la comunità ebraica e ambienti politici e legati alla cultura è motivo di grande sconcerto. È in discussione la crescente e pericolosa deriva di banalizzazione dei fenomeni di intolleranza, di razzismo, di antisemitismo e di istigazione all’odio e alla violenza, cavalli di battaglia dei leader della Destra, dalla Giorgia Meloni al “Capitano”. 

E proprio Matteo Salvini commentando alla stampa il suo voto e quello della Lega ha dichiarato: “Siamo contro odio e razzismo, ma no a Stato che ritorna a Orwell” spiegando perché la Lega si è astenuta durante la votazione per l’istituzione di una “Commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza” , proposta dalla senatrice a vita Liliana Segre. Diversa invece dalla Meloni e da Salvini è la posizione di FI espressa da diversi esponenti politici azzurri Silvio Berlusconi in testa.

E a proposito tra le tante posizioni si esprime anche l’onorevole salernitano Gigi Casciello di Forza Italia il quale senza mezzi termini ha affidato ad una nota la sua posizione specie rispetto al richiamo ad Orvell da parte di Salvini ma anche rispetto al l’astensione da parte dei componenti di Forza Italia: “Rammaricato per l’astensione sulla mozione Segre, Salvini eviti le citazioni infelici che nascondono gravi pregiudizi”.

Con profondo rammarico e non meno stupore – afferma ancora l’onorevole Gigi Casciello, deputato di Forza Italia. – apprendo dell’astensione espressa dal gruppo di Forza Italia al Senato nella votazione per l’istituzione di una commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza, proposta dalla senatrice a vita Liliana Segre”.

La nostra storia, che si fonda su libertà, ideali autentici e umanità, non può accettare lezioni né improbabili paralleli come quello fatto da Matteo Salvini – prosegue l’onorevole Casciello -. Il leader della Lega ha evocato ‘uno Stato che ritorna a Orwell’, – conclude l’onorevole Gigi Casciello che forte dei suoi principi politici e del suo bagaglio ideologico che ha sempre guidato il suo impegno politico – io gli ricorderei che fare citazioni infelici rischia di nascondere pensieri e pregiudizi più gravi. In questo caso inaccettabili, perché l’eccidio perpetrato dai nazisti, al quale non è stato estraneo il fascismo, non ha eguali”.

Roma, 1 novembre 2019

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente