Il PD si organizza: in vista nuove adesioni

Nuovi arrivi e nuove partenze: è una rivoluzione in Consiglio. Il passaggio di Santomauro all’UDC ridisegna i gruppi.

Conferenza programmatica, allargamento gruppo consiliare, avvio di un percorso in vista delle amministrative fra due anni. Il PD risponde così all’adesione del Sindaco Santomauro all’UDC.

Luca-Lascaleia

di Oreste Vassalluzzo
Caposervizio ROMA (Cronaca Salerno)

BATTIPAGLIA – Una conferenza programmatica per la metà di luglio, allargamento del gruppo consiliare, l’avvio di un discorso serio in vista delle elezioni amministrative fra due anni. È questa la risposta del Partito Democratico alla decisione del sindaco Giovanni Santomauro di passare con l’Unione di Centro.

Il Pd resta il partito che ha candidato il primo cittadino e non ci sta a fare la parte del comprimario nell’amministrazione comunale. Si tratta dello stesso partito che ha consentito la nascita della maggioranza che oggi sostiene il primo cittadino in consiglio comunale. Proprio il Pd avviò quegli accordi politici che permisero, dopo le elezioni che videro l’elezione di un Sindaco senza maggioranza, la costruzione di un gruppo unito e forte per sostenere l’attività amministrativa dell’ex segretario generale del Comune.

La decisione di avviare un serio discorso politico guardando al futuro è stata presa l’altra sera nel corso del direttivo del partito sotto la spinta del segretario cittadino Luca Lascaleia. Già nei giorni scorsi si è accelerata l’operazione di allargamento del gruppo consiliare con gli accordi, sempre più vicini, con i consiglieri di Battipaglia Domani (la civica del sindaco) Pasquale Tramontano e Marco Bonavita.

Non ci saranno soltanto loro a passare con il partito di Bersani. Sarebbe pronto a tornare sui propri passi il consigliere Domenico Zottoli e si parla di un riavvicinamento alle posizioni del Pd anche dell’assessore ed ex primo cittadino Alfredo Liguori. Si attende anche la decisione del consigliere Idv Michele Di Benedetto che potrebbe anche lui passare nel Pd dopo il congresso cittadino. Dipende dall’esito del congresso. Se vincerà la linea di Franco Manzi, ex consigliere regionale, Edmondo Gallo potrebbe rientrare nell’Italia dei Valori chiedendo la testa dell’assessore Maurizio Mirra. In quel caso Di Benedetto avrebbe già pronte le valige per raggiungere il Pd.

Con queste operazioni il Partito Democratico si appresta a contenere l’egemonia dell’Unione di Centro all’interno dell’amministrazione comunale. Una egemonia numerica che potrebbe intaccare il settore urbanistica già saldamente nelle mani del partito di Bersani.

Battipaglia, 19 giugno 2012

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente