EBOLI: Il Centro antico rivive con “Scale, scalelle, scaloni in festa”

Storia, arte, mostre, spettacoli, enogastronomia, a “Scale, scalelle, scaloni in festa”. Un progetto per  promuovere il centro antico di Eboli.

Il progetto con il Patrocinio del Comune di Eboli, che anima il Centro storico è dall’associazione Ametista e la Pro Loco. I Week end tra le Scalelle partono sabato 23 e domenica 24 2012, proseguono il 30 giugno e il 1 luglio, e poi quelli successivi, fino al 13 ottobre. Non è esclude un appuntamento permanente che va fino alle festività natalizie.

Mastrangelo- Nieddu-Lavorgna-Lamberti-scalelle

EBOLI – Questa mattina, nella Sala Conferenze del Complesso Monumentale di San Francesco, l’associazione Ametista e la Pro Loco, con il patrocinio del Comune di Eboli,  hanno presentato la manifestazione  “Scale, scalelle e scaloni in festa”, mirato alla valorizzazione del Centro Storico di Eboli e del suo valore architettonico, artistico e culturale, attraverso la promozione di eventi finalizzati alla riscoperta di spazi nascosti, angoli suggestivi, spesso dimenticati, ma che per la circostanza si animeranno di eventi, mostre e spettacoli, così come non mancheranno manifestazioni enogastronomiche, con degustazione di piatti tipici e prodotti locali.

Durante la conferenza stampa sono intervenuti: Aureliana Nieddu, Presidente dell’Associazione Ametista; Antonio Lamberti, Presidente della Pro Loco; Agostino Mastrangelo e Enza Di Stasio responsabili del settore Cultura, e l’assessore alla Pubblica istruzione Adolfo Lavorgna.

Il progetto prevede una miriade di opportunità e iniziative culturali.

In particolare ad ogni associazione, comitato di quartiere, artigiano o commerciante verrà assegnata una scala del centro antico, dove poter esprimere le proprie capacità artistiche, artigiane e musicali ed organizzare mostre di pittura, scultura, modellismo, e quant’altro la fantasia artigianale e culturale possa produrre. Sarà anche l’occasione per organizzare un mercato dell’usato, del libro usato e lo scambio di libri scolastici.

L’idea è di partire con un numero esiguo di scale, le scale di Via Magna Grecia, Via Scalelle, Piazza Vestuti, per poi, in base alle adesioni, arrivare ad abbracciare tutto il centro antico.

Dunque, un’ iniziativa ambiziosa, che sfruttando la meravigliosa cornice del borgo antico e la sua  storia millenaria,  darà senz’altro uno stimolo al commercio e all’artigianato locale oltre che una grande visibilità all’intera città.

La manifestazione inizierà il prossimo fine settimana, 23 e 24 prossimi, proseguirà il 30 giugno ed il 1 luglio, il 7, l’8 , i giorni dal 16 al 21 luglio, ed ancora il  28 e 29 luglio; ad agosto le date previste sono il 4 ed il 5, l’11 ed il 12, il 25 ed il 26; a settembre la manifestazione si svolgerà nei giorni 1,2,8,9,15,16,22,23,29 e 30 settembre; infine ad ottobre si svolgeranno le serate conclusive, il 6, il 7 ed il 13 ottobre. L’ intento principale è far diventare questa manifestazione permanente, prolungandola  fino a Natale.

Iniziative di questo tipo rappresentano sempre più il vero motore trainante per la promozione della cultura locale e del nostro splendido borgo antico. Dichiara il consigliere delegato alla Roberto PalladinoEsso rappresenta una risorsa importante, un patrimonio di grande valore dal quale partire per rilanciare il turismo, il commercio e l’economia della nostra città”.

L’assessore alla Pubblica istruzione Adolfo Lavorgna, motore dell’iniziativa, oltre ad esprimere la sua più piena soddisfazione per l’idea, che spera diventi di tutti si augura che diventi un appuntamento e duri nel tempo – “Il Centro storico mantiene la sua centralità nell’ambito della promozione turistica dell’intera città. Pertanto, estremamente importanti appaiono eventi e manifestazioni che accendono i riflettori su quella parte della città,, migliorandone la fruibilità e vivibilità. E’ così, attraverso la collaborazione tra istituzioni, associazioni e residenti, che il centro storico potrà diventare una comunità locale viva e attiva. Ringrazio gli uffici e, in particolare, Agostino Mastrangelo e Enza Di Stasio e gli organizzatori. Si tratta di un progetto difficile e ambizioso, che vedrà anche il coinvolgimento delle scuole attraverso l’organizzazione di un mercatino dei libri usati”.

“Tra i compiti prioritari di questa Amministrazioneaggiunge il Sindaco di Eboli Martino Melchiondava senz’altro annoverato quello di dotarsi di strumenti idonei per favorire la rigenerazione urbana ed il miglioramento della qualità del nucleo storico della Città, attraverso la tutela, la riqualificazione e la valorizzazione del patrimonio architettonico e degli spazi aperti. E’ questa la linea che intendiamo seguire, sostenendo e incentivando iniziative come queste, mirate alla valorizzazione e promozione del nostro Centro Storico, del suo patrimonio artistico e dei valori di identità locale della nostra comunità”.

……………………………..  …  …………………………………

foto gallery

Aurelia-Nieddu-Adolfo-Lavorgna-Antonio-Lamberti-Scale-scalelle-

scale-scalelle-Mastramgelo-nieddu-Lavorgna-Lamberti

Scale scalelle-Mastrangelo-Di Stasio-Nieddu-Lavorgna-Lamberti

.

……………………………..  …  ……………………………..

Il Progetto

…………………………………  …  …………………………………

Eboli, 20 giugno 2012

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente