Martino Melchionda e Carmelo Conte aderiscono ufficialmente al Partito Democratico

SPECIALE CONGRESSO PD -3-

Il Sindaco di Eboli Melchionda e l’ex Ministro Conte aderiscono al PD di Eboli, aderisce anche Marra.

Rispetto agli episodi delle tessere pagate, nessuno si dissocia: si è d’accordo? E su Marra e il voto di scambio?

di Massimo Del Mese

Carmelo Conte

Carmelo Conte

EBOLI – Il tesseramento continua e sui fatti inquietanti di venerdì scorso si tace. Nessuno parla, sembra che non sia avvenuto nulla. Se si tenta di aprire la discussione su quei fatti, i giovani e i vecchi delle opposte fazioni in campo, per assurdo, sono disposti anche a giustificarli. Il senso di appartenenza è così forte da essere conniventi rispetto a chi ha organizzato quella giornata da dimenticare.

Il tesseramento continua, è ufficiale: il Sindaco di Eboli Martino Melchionda si è tesserato al Partito Democratico. Insieme a lui il Capo Gruppo consiliare Salvatore Di Dio, gli Assessori e i Consiglieri di quell’area che fa riferimento a una delle due fazioni in campo. L’area che fa capo a Conte e Melchionda.

Il tesseramento continua ed è altrettanto ufficiale che a salire le scale e recarsi nel Circolo del PD di Eboli e a tesserarsi,  è stato anche l’ex Ministro Carmelo Conte, accompagnato dal Presidente dell’Elaion Cosimo De Vita. Conte ha scelto un giorno di calma, forse anche per non mischiarsi con quanto è avvenuto nei giorni scorsi, quasi a dimostrare la sua disapprovazione.

Fare i distratti però non conviene, anche perché si alimentano ancora di più i dubbi e gli interrogativi: a chi è servito quella dimostrazione poco edificante? Chi ha ordinato a quelle persone che non sapevano nemmeno se il PD fosse un Partito di destra o di sinistra, di farsi la tessera? Chi ha pagato quelle persone? Perché hanno pagato le tessere agli altri? Che rapporti hanno e con chi del Partito Democratico o dell’Amministrazione?

Il dubbio campeggia nell’aria ed è sempre più forte se si tiene conto dell’allarme “morale” che ha lanciato Ignazio Marino, candidato alla Segreteria Nazionale in contrapposizione all’apparato di Pierluigi Bersani e Dario Franceschini, il quale si è riferito esplicitamente alla Campania. Allarme supportato dal “rapporto Caiazzo“, “Analisi della performance del Partito Democratico nei comuni della Provincia di Napoli”. Analisi che ha sviluppato una serie di considerazioni relativamente agli ultimi risultati elettorali del 2009. Michele Caiazzo è un Consigliere Regionale della Campania e nel suo rapporto è emerso che il rapporto tessere/voti, in Campania è pari a 1/2  e in alcuni casi come Pimonte, Visciano, Casamarciano e fra non molto anche Eboli, il rapporto tessere voti è  di 1/0,35.

Sindaco Melchionda

Sindaco Melchionda

Se il Sindaco Melchionda, alcuni Consiglieri e Assessori, Carmelo Conte, e altri hanno seguito un percorso che li ha portati ad un processo politico che parte da lontano, dall’esperienza dei “progressisti”, “dell’Ulivo” fino al Partito Democratico che ha riunito percorsi, ed esperienze politiche ispirate alla cultura Laica, Socialista, democratica, per altri evidentemente iscriversi al PD è stato come prendere la metropolitana, salire a una fermata scenderne ad un’altra.

E’ il caso dell’Assessore con il “vizietto” del voto di scambio, evidentemente Arturo Marra ha pensato che il PD fosse una metropolitana o un treno. E’ stato indotto in errore da Dario Franceschini quando è venuto ad Eboli con il treno. Ha pensato che basta pagare un biglietto (la Tessera) e tutto è fatto. Marra per chi non lo ricorda è stato beccato nel mese di marzo scorso, che con una sfacciataggine senza pari  che con un volantino si sostituiva ai funzionari e abusava nell’Ufficio; lo stesso Marra abituato e impunito, durante la campagna elettorale, essendo candidato, riproponeva il voto di scambio ai cittadini che abitavano nelle case del Comune, e pure in quella circostanza fu “beccato” in flagranza di reato da Cosimo Pio Di Benedetto.

Arturo Marra

Arturo Marra

Marra il mese scorso concorrente del PD, tre giorni fa ha rilasciato a nome dei così detti “Popolari” un Comunicato Stampa a sostegno del Sindaco, ieri si è iscritto al PD, domani per convenienza chi lo sa dove andrà e che farà. C’è poco da dire oltre ad avere una propensione al voto di scambio, ha anche una spiccata caratteristica al voltagabbanismo, faceva così anche con Gerardo Rosania. Pur di salvarsi la sedia farebbe qualsiasi cosa. Questa si che è morale. Non si Capisce dopo quei fatti così gravi perché il Sindaco non gli ha revocato l’inacrico. E’ veramente sorprendente, tantro soprendente che se il PD dovesse rilasciare la tessera a questo Assessore aggraverebbe ancora di più la sua credibilità sottolineando ancora di più quella famosa emergenza “morale” che tutti vorrebbero evitare di affrontarla.

Se è così facile avere la tessera del PD veramente ci dobbiamo preoccupare, chi sa quanti “infiltrati” ci sono e speriamo non siano quelli di venerdì scorso.

Qualsiasi altra considerazione è superflua tranne quella che se non ci sarà una dissociazione rispetto agli eventi inquietanti di venerdì scorso, all’adesione di Marra votista di scambio, si dovrà ritenere quel silenzio il peggiore degli assensi.

13 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Nn mi vergongno a dirlo, da quando ho avuto la maggiore età ho votato sempre x un membro della famiglia Conte.
    Oggi sono arrivato a una conclusione, voterò soltanto CARMELO CONTE, se candidato, perchè lo stimo come uomo e come politico. Faccio questa affermazione sapendo che il figlio Federico nn entrerà mai in politica ( purtroppo), poichè ha capito da persona intelligente quale è, di fare l’avvocato.
    Nell’attuale PD ebolitano escluse le sopraindicate persone, io mi identifico nel fare politica di Tonino Cuomo. Poichè è un lavoratore, è in mezzo alla gente e cerca se gli è possibile di risolvergli i problemi.
    Anche se sicuramente avrà tanti altri difetti, ma chi nn ne ha.
    Almeno con me e la mia famiglia si è comportato sempre correttamente, a differenza di altri.
    Da quando avevo 10 anni sino ad oggi mi ha sempre salutato e rispettato.
    E lui in cambio ha ricevuto soltanto la mia stima.
    Ho fatto alcune campagne elettorali, dove ho dato tutto me stesso ed in alcuni casi ho anche litigato con le persone, passando anche per quello che realmente nn sono UN ARROGANTE E VIOLENTO, nn volevo niente in cambio e per questo nessuno mi ha mai nemmeno ringraziato, gli era dovuto come l’aria che respirano. HO SBAGLIATO.
    Adesso la facessero loro la campagna elettorale.
    Alla fine hanno perso almeno due voti, quello mio e di mia madre.
    Ed a questa conclusione è arrivato uno che sin da piccolo era tesserato nel FGS, e già a quel tempo accompagnavo i miei amici a tesserarsi.

  2. i dinosauri ritornano…. io del pd ormai ex con una quesione morale alta quant una montagna decido di tesserarmi con nessuno e alle prossime elezioni faro’di tutto per portare voti alla destra.
    ma ancora non si sono cocciati di far pseudo politica molto affaristica? eh?
    tanto hanno avut batoste da 10 anni e contiueranno ad averle! ed e’ una grande vittoria del popolo ebolitano!
    BOLITANI NON FATEI INGANNAR MAI PIU’!!!!

  3. Caro Carmelo C. il problema di Eboli è che ci sono tante persone che la pensano come te. Rileggi quello che hai pensato e scritto. “Almeno con me e la mia famiglia si è comportato sempre correttamente, a differenza di altri”…”Da quando avevo 10 anni sino ad oggi mi ha sempre salutato e rispettato”..Dal tuo pensiero che purtroppo è quella della maggioranza si evince che la stima e il rispetto per un uomo politico è proporzionata semplicemente al ritorno che si riceve personalmente. Mi saluta, mi stima, con me e la mia famiglia si è comportato bene.
    Da quello che ho letto frettolosamente hai masticato politica da tanti anni ed è questo il problema. Questo modo di pensare e che porta ad esprimere il proprio consenso con il voto deve essere accantonato.
    Un buon uomo politico lo si deve giudicare per l’impatto che da alla comunità con le sue idee, con i suoi progetti, con i suoi programmi, magari le sue azioni politiche non potranno essere condivise ma il Giudizio sul suo operato non si puo’ fermare all’analisi di un feedback personale ma al ritorno che la sua azione ha avuto sull’intera Comunità.
    Non voglio polemizzare perchè non sono abituato a farlo ma è bello questo blog perchè c’è confronto, cosa che manca del tutto in altri ambiti.Dal confronto si puo’ solo crescere e migliorare e spero molto che da settembre si inizi a parlare un po’ di più di programmi e meno di nomi e numeri.

  4. la munnezza brucia a coda di volpe
    http://santacecilianews.blogspot.com/2009/07/la-munnezza-brucia.html

    santacecilianews

  5. X Gaetano Naimoli,
    hai perfettamente ragione in molti miei altri interventi ho cercato di presentare Cuomo anche sotto il punto di vista politico, di quello che ha fatto od almeno cercato di fare.
    In molti mi hanno contrasto, poichè ognuno di noi la pensa in modo diverso, etichettavano l’on. Cuomo in maniera nn bella anzi. Facendolo quasi passare x il diavolo.
    Parlavo di Carmelo Conte e tutti dicevano lo stesso.
    Ho voluto esternare il mio pensiero in questo cosidetto modo terra terra, perchè come giustamente hai detto la maggior parte della gente la pensa come, e volevo cercare di fargli capire che Cuomo nn è tanto negativo, sta in mezzo alla gente e si comporta come uno di noi.
    Nn sono riuscito a spiegarmi bene e questo me ne dispiace.
    Conosco la maggior parte dei politici ebolitani e del salernitano da circa 20 anni, molti nn hanno il suo stesso comportamento.
    E se nn lo hanno con me, fidati nn lo fanno neanche con gli altri.
    Anche se nn sono deputati come Cuomo ma semplici consiglieri comunali si sentono arrivati.
    A me piace la gente che sia almeno un pò, nn dico tanto, umile.
    Ed a me Tonino Cuomo questo trasmette.
    Sono sicuramente di parte, questo lo sò benissimo, però nn ci posso fare nulla, sono fatto così.
    Poi se posso permettermi, analizza e fai la critica a tutto quello che ho scritto e nn solo alla parte iniziale.
    Io ho voluto rimarcare una cosa, quella che, gli altri politici addirittura nn ti salutano e rispettano, dopo che per tanti anni li hai votati e fatti votare senza nessun tornaconto personale.
    Ed a me personalmente questo nn piace.
    Mi scuso per nn essermi fatto capire bene, e fidati che almeno per quanto mi riguarda la mia simpatia politica per Cuomo va oltre il tornaconto personale, perchè nn è una simpatia nata oggi ma che risale al lontano 1990.

  6. “Ora non lo ferma più nessuno ” ha trovato il trampolino, ed ora la riscossa. Andranno giù molte teste a cominciare dalla sezione PD di Eboli a quelle fino dove ha ancora “COMPAGNI PSI” dormienti : L’ordine è già partito, TESSERARSI NEL PD. A livello provinciale ignorano il ciclone che li stà investendo. Fino ad ora ha continuato “A menare il can per l’aia” saggiando il terreno con i nipoti , ora con la tessera in tasca e l’appartenenza “finalmente”ad un partito ha mobilitato tutto il suo apparato. Chi come me lo conosce , leggendo tra i nomi con cui si accompagna e i metodi usati per il tesseramento vi dico: Compagni si è risvegliato un “mostro preistorico” e ad ogni suo passo “tabula rasa”. Appoggiato dall’interno dal consuocero ed economicamente da chi beneficierà delle terre dell’orientale in men che non si dica fagociterà la provincia intera. Trema De Luca.

  7. Caro Carmelo C………..io se posso darti un consiglio non fidarti mai di Tonino Cuomo e sai perchè ? Lo chiamano Tonino la Bugia e questo lo dice lunga……secondo te per quale mitvo ha preso un pugno in faccia un mese fà???? e poi non ha fatt nessuna denuncia……..? veramente non aveva mai visto l’agressore in faccia….?? Lui chi sà cosa aveva promesso…. per poi rimangiarsi tutto………………Tonino è l’espressione della mal politica che esiste…………..si è una bandiera…..come tira il vento Lui così si indirizza………………facci caso non ha nessun seguito dietro………….nel suo paese 5 anni fà prese come candidato alla provincia 2000 voti( figurati) e poi Lui si trova On. grazie alla legge elettorale……quindi questa è la sua ultima esperienza…….. perchè se l’elezione dei prossimi onorevoli dovranno essere fatti con il nome scritto sulla scheda…………….allora ne conteremo delle belle……………………………….
    E finiscila di fare il lecchino

  8. il disegno è chiarissimo.conte melchionda marra tramite la farsa e sconcertante pseudo tesseramento al pd per il congresso di ottobre è impossessarsi della sezione di eboli.martino rimanere in carica con le stampelle dei qualunquisti in carica fino a fine mandato in modo di avere la ricandidatura nel pd come sindaco uscente.nessuno si potrebbe opporre.in questo modo anche i suoi più accaniti avversari la avrebbero persa.chi pagherebbe le conseguenze noi ebolitani ci ritroveremmo ancora melchionda sindaco marra assessore conte presidente del consiglio gli altri verrebbero a ruota.eboli ancora per 5 anni nel più totale immobbilismo . ribbelliamoci a questo stato di cose.si potrebbe concepire anche qualcosa di trasversale.tu onorevole in carica del pd non onorevole decaduto fatti portavoce di queste mie eresie.hai la competenza e la capacità di rivoluzionare tutto sarebbe una grande vittoria per gli interessi di eboli.gli ebolitani ti sarebbero grati.sinistra centro destra solo un fatto formale differenze di sostanza ormai zero.

  9. mi firmo come AQUILA perchè cerco di VOLARE IN ALTO.mi riferisco a te tommaso che mi sembra che voli veramente troppo basso.non entriamo nei pettegolezzi e cattiverie .sai quante ne potremmo fare su altri nomi illustri del presente e del passato.lasciamoci il passato alle spalle cerchiamo di costruire qualcosa di nuovo.diamo un contributo fattivo non alimentiamo veleni.sai quanti ne potremmo spargere.ricordati solo la candidatura al senato dell’umo della sinistra con berlusconi.purtroppo andata male.se fsse andata bene oggi certamente non avrebbe chiesto la tessera del PD allora è preferibile non ………………..morirebbe sansone con tutti i filistei.

  10. X Tommaso P.,
    io se ho fatto il lecchino ed ho difeso qualcuno, in tutta sincerità più dell’on. Cuomo, quello è Carmelo Conte.
    Oggi la politica nn è fatta più di ideologie ed è inutile negarlo.
    La maggior parte dei personaggi politici che ho conosciuto fanno come la bandiera. E queso lo abbiamo voluto noi cittadini.
    Noi meridionali culturalmente, siamo dei corruttori, x avere un qualsiasi certificato abbiamo bisogno di un amico politico, x essere ricoverati all’ospedale lo stesso, il posto di lavoro, questi esempi soltanto x citarne alcuni. Tutto è in funzione dell’amicizia politica che uno ha.
    Mentre di regola tutti questi servizi sono un nostro diritto.
    Per far fronte a questo, i nostri bravi politici fanno di tutto x nn perdere la potrona così da poter fare in modo di agevolarci.
    Questo è il mio modo di vedere le cose, anche se in molti diranno il contrario.
    Se quindi a noi cittadini tutto questo nn piace, cerchiamo di dare una netta virata al nostro modo di comportarci.
    E quando andiamo in ospedale e ci dicono che ci vuole un mese x il ricovero, invece di chiedere aiuto a qualche amico x risolvere il problema, denunciamo il tutto.

  11. il pd e’ morto!
    ma avete visto come tesserano nel pd?
    solo il 1per cento e’ per spontanea volontà il resto e’ perche’ lo hanno mandato .
    e mi parlate di questione morale? ma vergognatevi avete avuto il coaggio di far ritornare il dinosauro con il sindaco.
    gianni e pinotto!
    alle prossime elezioni vincerà la destra perchè questo tipo di sinistra con un sindaco in testa e’ fallimentare.

  12. settimanale UNICO, 27 ott. 2006, Salvatore Di DIo intervistato da Francesco Faenza:
    Faenza: Con Conte senatore, i socialisti ad Eboli torneranno in maggioranza?
    Di DIo: Non credo proprio, tanto più con un sindaco così, Melchionda galleggia, non governa,lui gestisce il potere fine a se stesso, distribuisce incarichi e poltrone.
    Faenza: Ma da quando non ci siete voi, la maggiornaza è sempre sull’orlo di una crisi nevrotica, politica e numerica
    Di DIo: Melchionda ha paura dei partiti, preferisce rapportarsi ai singoli consiglieri comunali, accontentarli con poltrone ed incarichi. A Eboli non si parla più di politica ma solo di convenzioni.Melchionda gestisce la sua maggioranza spuria solo con i contentini. In aula i partiti di maggioranza sono muti ed obbedienti. Il sindaco è un uomo duro, batte i pugni sul tavolo, ostenta le sue conquiste, il condono, Masci, la cava discarica da bonificare, la variante al piano regolatore del centro storico, una cosa Miserabile quella variante
    Faenza: Ma quale sviluppo vuol creare?
    Di Dio: noi socialisti avevam proposto di dare i negozi gratis per 5 anni
    Faenza: a proposito di varianti, a Santa Chiarella cosa faranno?
    Di DIo:no comment, non me lo chieda!
    Faenza:si parla di un centro per…
    Di DIo; non rispondo
    Faenza: Fa il muto anche lei come Palladino e Cariello?
    Di Dio:per carità, Non Ci Confonda nemmeno per scherzo, mi sconvolge ascoltare le bugie di Melchionda sui mercati per accontentare Cariello, così non va, prima del consenso c’è il rispetto delle regole, c’è scritto che al mercato possono partecipar solo i produttori, gli altri quelli che applaudivano Melchionda in aula sono esclusi. Un sindaco avvocato dovrebbe saper che le bugie hanno le gambe corte?…
    quello che è accaduto quest’anno in fiera è vergognoso!!!

  13. x Tommaso C.

    Ecco, questo bisogna fare: cambiare modo di comportarsi. Siamo noi cittadini,non consci dei nostri diritti, a far sì che i politici si ritengano potenti e non AL SERVIZIO della comunità. La storia del Meridione risente ancora della dominazione spagnola, purtroppo. Se poi ti senti felice ed onorato che un politico nostrano ti saluti, beato te, ti accontenti di poco; il saluto è una forma di educazione, e chiunque non saluti è un cafone. A noi nteressa molto ma molto di più che i politici facciano quello per cui sono stati votati, l’ interesse della collettività, anche se non ci salutano.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente