Di Benedetto (Nuovo Psi): Il Sindaco pensi ad amministrare

Il Coordinatore del Nuovo Psi Di Benedetto: “il Sindaco Melchionda invece di amministrare pensa di essere Berlinguer e di dover costruire lunità della sinistra”.

“Dopo l’UDC che svoleva solo la poltrona, ora è la volta di SEL che, immemore, di tutte le disgrazie capitate agli ebolitani per gli atti sciagurati del suo esponente, Rosania Gerardo, adesso ci vengono a spiegare che occorre un tavolo tecnico”.

Cosimo Pio Di Benedetto

EBOLI – La proposta del Tavolo tecnico, avanzata da Rosania, raccolta da Fausto Vecchio, e accolta e rilanciata dal sindaco comdendola di politica e mirando all’unità del centrosinistra, fa discutere e sta alimentando il dibattito politico, che non si discosta per un attimo dalle condizioni economiche disastrate del Comune di Eboli.

Proposta che ha spinto il Coordinatore cittadino del Nuovo Psi Cosimo Pio Di Benedetto ad intervenire: “Ormai non è più tollerabile che la città venga presa in giro da un Sindaco che invece di amministrare pensa di essere Berlinguer e di dover costruire l’unità della sinistra, dopo che ogni sua manovra lungi dall’essere frutto di pensieri o orientamenti politici è solo conseguenza del perseguire momento e posizioni di potere, con alleanze alla “bisogna” giammai fondate su progetti seppur minimi da portare avanti nell’interesse del territorio.

Nelle sue lucide e inverosimili elucubrazioni trova di volta in volta alleati , che invece di convocare le commissioni per valutare la situazione programmatica e debitoria, invece di verificare i debiti fuori bilancio e i necessari riequilibri, invece di programmare lavori che consentano alle mamme degli alunni di salita Ripa di recarsi senza barche a prendere i figli, cercano una motivazione apparentemente nobile per giustificare le loro misere iniziative dettate solo da interessi o rendite di posizioni. Dopo l’UDC che sostanzialmente voleva solo la poltrona che ha avuto, senza nemmeno chiedere che cosa si dovesse fare della stessa, ora è la volta di SEL che, immemore, di tutte le disgrazie capitate agli ebolitani per gli atti sciagurati del suo esponente, Rosania Gerardo, adesso ci vengono a spiegare che occorre un tavolo tecnico, che ha solo l’ambizione di motivare ulteriori alleanze ibride presenti e future in nome di un presunto richiamo alla responsabilità, che trovano radici nel recente passato (vedi ballottaggio 2010) e in ambizioni mai sopite (candidature a Sindaco).

 Ebbene la responsabilità è concetto ben più nobile per il quale si è chiamati ed obbligati in senso materiale e morale a rispondere dei propri atti, prendere coscienza dei propri insuccessi e del danno arrecato e “risarcire” i danneggiati.

In ragione di ciò Rosania e Melchionda non dovrebbero nemmeno più avvicinarsi al Comune di Eboli e dedicare ogni loro risorsa a rimborsare gli ebolitani per tutti  gli esborsi cagionati (ARACNEMAZZITELLI AREA PIP e quant’altro )per le loro mancanza

Il Nuovo PSI, vuole invece che ogni ufficio del comune ed ogni istituzione politica faccia il suo lavoro, che si deve sostanziare nel dover cercare soluzioni alle esigenze degli ebolitani, abbandonati dal Sindaco e dalla sua maggioranza e da tutti quelli che per poter avere qualcosa dal Sindaco si accontentano di camminare inchinati, per mostrare rispetto al buon Martino e per evitare di guardare negli occhi i nostri concittadini.

Eboli, 14 settembre 2012

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente