Sinistra e Libertà: Discontinuità di programmi e persone

Duro attacco di Sinistra e Libertà a Melchionda e alla Maggioranza

La candidatura Melchionda: una ulteriore frattura nel centro-sinistra

Gerardo Rosania

Gerardo Rosania

EBOLI – Riceviamo e pubblichiamo il seguente Comunicato Stampa del Circolo di Eboli di Sinistra e Libertà. Il Comunicato, solidarizza con l’Area interna al PD “Riformisti per Bersani”, circa le critiche mosse da questi nei confronti della risoluzione e la ricomposizione della crisi politico-amministrativa che accomunava il PD e l’Amministrazione Melchionda.

Senza voler entrare nel merito, e senza per questo rinnovare giudizi nei confronti dell’Amministrazione Melchionda e della Maggioranza che la sorregge, è opportuno fare però alcune riflessioni che vanno anche in direzione dell’assunto di Sinistra e Libertà.

Mancano solo tre mesi alla presentazione delle liste e dei candidati al Consiglio Comunale e a Sindaco. Non si può non riconoscere che il quadro politico che ne esce non è quello iniziale. Sono cambiati profondamente i connotati politici a questa maggioranza. Tuttavia bisogna ricordare che le mutazioni, i cambiamenti, non hanno risparmiato nessuno dei partiti usciti vittoriosi dalle urne nel 2005, sono trasversali ai partiti stessi.

Anche l’estrema sinistra ha vissuto e vive tutt’ora problemi di coabitazione interna, che ha portato a mini scissioni, mini aggregazioni e cambi di partiti che sono la conseguenza del tempo che stiamo vivendo. Quei problemi, al momento non sono stati ancora risolti e assistiamo, specie per Sinistra e Libertà che vi sono due anime che vivono la stessa realtà ma con profonde lacerazioni interne, purtroppo prima percepite e poi visibili a tutti.

Ma se è vero che occorre dare un segno di discontinuità, è altrettanto vero che sia Sinistra e Libertà che Rifondazione Comunista, hanno operato una semplificazione politica tale che senza discutere con alcuno/i e senza avviare un’analisi corretta sulle motivazioni di una crisi così profonda, hanno voluto rompere con la ufficializzazione di Candidature come quella di Gerardo Rosania e di Massimo Cariello , sia pure autorevoli,  avviando una campagna elettorale “individualizzata”.

La prova di questo avanzamento è nello stesso documento, dal momento in cui si dice: “questo è il nostro programma noi andremo avanti” -. Sembra, e non me ne vogliano gli attori, un atto di protervia e di presupponenza senza pari. E’ Come dire: “ti invito a pranzo dopo che ho mangiato”.

La modestia e la ragione abitano sullo stesso piano e perché comunichino è necessario lasciare le porte aperte.

Andare alla ricerca di colpe e responsabilità, senza individuare anche programmi e prospettive, scrivendo e disegnando il futuro con la stessa penna e non proponendo cose già pensate, è un errore gravissimo. Allo stesso modo per le colpe, mutuando quella bella frase di “uno” che di anime se ne intende: “chi non ha colpe scagli la prima pietra”, si può dire che non serve andare al peccato originale per individuare le responsabilità, delle quali ne Sinistra e Libertà ne Rifondazione si possono ritenere esenti, bisogna avere invece l’intelligenza e la maturità di discutere, ridiscutere e mettere in discussione anche cose già fatte.

………….  …  ……………

COMUNICATO STAMPA

La situazione politica ebolitana

Incontri tematici

Incontri tematici

Condividiamo la posizione assunta dall’area “Riformisti per Bersani” del P.D. ebolitano. La ricostruzione dell’unità dell’intero centro-sinistra, è una condizione indispensabile per affrontare la prossima campagna elettorale per le amministrative comunali del 2010. Per ricostruire quell’unità c’è bisogno di una netta discontinuità rispetto alla esperienza amministrativa che volge al termine.

Discontinuità sul terreno programmatico, sul terreno del metodo di governo, sul terreno delle persone.

A tal fine non può pretendere chi è stato responsabile della rottura nel centro sinistra ebolitano ed artefice del caos amministrativo in cui versa il Comune di Eboli di essere il candidato Sindaco di tutto il centro-sinistra.

La candidatura di Melchionda segnerebbe soltanto una ulteriore allargamento della frattura che si è determinata fra i pezzi del centro-sinistra.

Rosania Melchionda

Rosania Melchionda

Né può pensare di parlare a nome del centro-sinistra ebolitano tutto chi è corresponsabile dello sfascio amministrativo della città, salvo cercare di rifarsi una verginità alla fine della legislatura, senza peraltro prendere le distanze dagli errori amministrativi di questi anni, ma soltanto esibendosi in una pericolosa ed improduttiva fuga in avanti dal sapore fortemente personalistica.

Si faccia autocritica severa su quello che ha significato questa legislatura, si ponga l’unità del centro-sinistra al centro dell’azione politica di tutte le forze di quell’area, facciano un passo indietro spinte ed esigenza personali, si ritorni a parlare di programma.

Noi di Sinistra e Libertà – Circolo “La Sinistra” lo stiamo facendo da settimane, costruendo il “Programma Partecipato”.

Noi stiamo costruendo con i cittadini il programma per la Eboli del futuro: abbiamo già scritto il capitolo sul Centro Antico, quello sulla Sanità e poi ancora sull’Ambiente, sulle Politiche Sociali e quello sul Commercio.

Su quel programma, su quelle esigenze emerse negli incontri partecipati ed accesi, chiamiamo tutte le forze del centro-sinistra a confrontarsi, se le forze politiche che ne fanno parte ritroveranno la forza di parlare di politica, di progetti, di proposte, e non vorranno continuare sula strada del “politichese” più infimo fondato sula ricerca di accordi improbabili, sulla “spartenza”, sugli incontri fra pochi amici al bar.

Con quel programma noi di Sinistra è Libertà – Circolo “La Sinistra” ci presenteremo agli elettori.

C’è necessità di mettere in campo un “disegno per la città”, c’è necessità di mettere in campo trasparenza e partecipazione, c’è necessità di ricostruire un tessuto sociale solidale e non xenofobo, c’è necessità di ridare un ruolo ai partiti politici e di ridare dignità al Consiglio Comunale, in questi anni, gli uni e l’altro, continuamente umiliati da scelte assunte in segrete stanze.

Su questo ha bisogno di caratterizzarsi il centro-sinistra, se vuole rendere evidente la propria alterità rispetto al centro destra, su questo terreno il centro-sinistra deve recuperare la propria credibilità.

Questo sarà il terreno che, in ogni caso, caratterizzerà l’azione di Sinistra e Libertà.

Sinistra e Libertà
Circolo “La Sinistra”
Eboli

29 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente