Eboli: 1° Consiglio Comunale e…. inizia “l’era Cariello”

Giovedì 9 luglio 2015, ore 18.30, complesso monumentale di S. Francesco, Convocazione del primo Consiglio Comunale di Eboli.

Dopo l’insediamento, la verifica della candidabilità, elegibilità, compatibilità e il Giuramento del Sindaco Massimo Cariello, si procederà all’elezione del Presidente del Consiglio comunale e la presa d’atto della nomina della Giunta.

Massimo Cariello-Sindaco di Eboli-1

da (POLITICAdeMENTE) il Blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Dopo la proclamazione della Elezione del Sindaco e dei Consiglieri Comunali a seguito delle consultazioni elettorali del 31 maggio e del 14 giugno 2015, avvenuta in data 24 giugno 2015 e le proposte deliberative istruite e munite dei pareri ex art. 49 del T.U.E.L. depositate nell’Ufficio di Segreteria entro i termini fissati dall’art. 32 comma 1 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, così come previsto dal Testo Unico delle leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali n. 267 del 18/08/2000,  il vigente Statuto e il vigente Regolamento disciplinante il funzionamento del Consiglio Comunale il Sindaco di Eboli Massimo Cariello ha convocato il Consiglio Comunale, presso il complesso monumentale di S. Francesco, in seduta pubblica, di prima convocazione,  per il giorno 9  luglio 2015, alle ore 18.30, per la trattazione del seguente ordine del giorno:

  1. Insediamento del Consiglio Comunale – Subentri – Esame delle condizioni di candidabilità, eleggibilità e compatibilità degli eletti – Art. 41 TUEL n.267/00.
  2. Giuramento del Sindaco. Art.50, comma 11, del TUEL n.267/2000.
  3. Elezione del Presidente del Consiglio Comunale- Art.40, comma 2, TUEL n.267/2000.
  4. Presa d’atto della nomina della Giunta. Art.46, comma 2, del TUEL n.267/2000.
  5. Nomina della Commissione Elettorale Comunale- Art.41 TUEL n.267/2000 e art.30 del Regolamento Comunale.

La convocazione del Consiglio Comunale è stata inviata ai consiglieri Altieri Rosa, Bonavoglia Vittorio, Busillo Carmine, Cardiello Damiano, Cennamo Cosimina, Conte Antonio, Cuomo Antonio, Di Candia  Teresa, Domini Mario, Fido Santo Venerando, Grasso Roberto, Guarracino Luigi, Infante Pasquale, La Brocca Giuseppe, Marchesano Vincenzo, Masala Emilio, Merola Pierluigi, Petrone Antonio, Piegari Giuseppe, Presutto Giancarlo, Rizzo Francesco, Rosamilia Filomena, Sgritta Gianmaria, Vecchio Fausto. Per conoscenza al Prefetto di Salerno, al Comando della Stazione dei carabinieri di Eboli, al Segretario Generale, ai Responsabili dei Settori, ai Revisori dei Conti, Agli Assessori Comunali: Di Benedetto Cosimo Pio, D’Aniello Armando, Ginetti Ennio, Lamonica Angela, Lenza Lazzaro, Manzione Maria Sueva, Saja Matilde e agli organi di informazione.

Il primo Consiglio Comunale anziché della solida sede di Palazzo di Città si terrà nel Complesso Monumentale di San Francesco, la scelta ovviamente riveste tutto un carattere simbolico, quasi a sottolineare la centralità dell’obiettivo che la nuova Amministrazione vuole dare al Centro Storico dei Eboli.

Prosegue così come nelle previsioni il “cambio di guardia“, così come nel corso del Consiglio comunale si procederà attraverso le varie elezioni il completamento delle varie figure istituzionali, in primo luogo quella del Presidente del Consiglio Comunale, che già dalla vigilia si attribuirà al Consigliere Fausto Vecchio, che prenderà il posto del Consigliere Anziano Antonio Petrone che presiederà la seduta fino alla nomina del suo successore, poi alla indicazione e la formazione dei vari gruppi consiliari e alla relativa comunicazione dei capi gruppo consiliari che sempbre secondo le previsioni della vigilia saranno: Santo Venerando Fido per Eboli Popolare; Giancarlo Presutto per il Nuovo Psi; Gianmaria Sgritta per Ascolto cittadino; Carmine Busillo per Insieme per Eboli; per Fratelli d’Italia-An Vittorio Bonavoglia; Damiano Cardiello per Forza italia; Antonio Cuomo per il PD: Rosa Altieri per Eboli 3.0; Pasquale Infante per Eboli Popolare; Francesco Rizzo per La mia Città; salvo se poi i vari gruppi non decidano di accorparsi per semplificare anche i rapporti istituzionali.

Di sicuro si parlerà anche delle prime grane che ha dovuto affrontare la nuova maggioranza come ad esempio l’affidamento alla Multiservizi, società in liquidazione, della sorveglianza e della sosta sulla fascia costiera, o della notizia della perdita dell’efficacia degli Strumenti urbanistici cittadini per la mancata approvazione da parte del Comune del PUC (Piano Urbanistico Comunale) a partire dal 4 luglio scorso, operando nelle more, la disciplina di cui all’articolo 9 del DPR 380/2001, sempre che non intervenga una ulteriore proroga da parte della Regione Campania., come proposto dalla Provincia di Salerno il 2 luglio scorso in un incontro con tutti i Sindaci interessati convocato appositamente per informare e decidere un’azione che miri al la proroga, e alla revisione, oltre che alla semplifazione per dotare tutti i comuni di strumenti urbanistici moderni e in linea con la legislazione e i tempi.

Eboli, 7 luglio 2015

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. Era ora, passato quasi un mese per delle formalità…

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente