Capaccio incontra l’ex Premier Conte: Uno “Sfregio” al PD e Enzo Napoli

Damiano Capaccio, a Salerno, complice l’On. Adelizzi ha incontrato Giuseppe Conte e montano le polemiche.

Incidente diplomatico o sfregio al Sindaco uscente di Salerno Enzo Napoli, al PD e Centrosinistra? Si conferma il dubbio della prima ora è il candidato del M5S. Intanto Giuseppe Conte si è incontrato con Federico Conte, prove tecniche di avvicinamento? Possibile che il PD ci ripensi e chieda a Cuomo, il miglior beneficiario della fuga dei democratici, di ripescarli nel Ballottagio? E arriva l’invito a riflettere anche di Mario Conte. Troppi Conte si avverte un ingorgo. Ma l’On. Provenza lo ringrazia. 

Damiano Capaccio – Giuseppe Conte

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Più passa il tempo e più ci convinciamo che il candidato Sindaco del Centrosinistra di Eboli Damiano Capaccio è più speculare al M5S che al PD. Lo avevamo detto fin dal primo momento, da quando ad avanzare la sua candidatura fu il deputato Ebolitano pentastellato Cosimo Adelizzi. Rafforzammo le nostre convinzioni quando il gruppo di ex comunisti ed ex alleati fino a due mesi fa della Città del Sele e dei Conte, erano in prima fila al cocktail con il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, dopo aver brigato, si dice, con Nello Masturzi molto vicino a De Luca Senior, ne abbiamo avuto conferma ieri, e lo abbiamo anche riportato nell’articolo di cui al seguente Link https://www.massimo.delmese.net/172230/scontro-pd-m5s-dal-nulla-di-piero-de-luca-alla-tenerezza-di-tofalo/, nel momento in cui Damiano Capaccio accompagnato dall’On. Adelizzi ha incontrato a Salerno il Presidente del M5S Giuseppe Conte, venuto in Città per sostenete non Enzo Napoli, il Sindaco uscente del Centrosinistra, la stessa coalizione che lo ha candidato a Sindaco di Eboli, ma il Sindaco di un’altra coalizione che candida Elisabetta Barone alla quale ha aderito la Lista del Movimento 5 Stelle.

Federico Conte-Giuseppe Conte

Una coalizione quella capeggiata dalla Barone, della quale ne fanno parte in diversi e tutti con un passato vicino al Presidente De Luca come Michele Ragosta con Davvero Verdi e l’On. Federico Conte di LeU, anch’egli avvicinatosi al PD alle ultime elezioni Regionali allorquando decise di sostenere la Candidatura nella Lista del PD dell’ex deputato Simone Valiante, risultato poi non eletto subito dopo Franco Picarone.

Un incidente diplomatico o una presa di posizione ben precisa che significherebbe una chiara indicazione di appartenenza, di organicità al M5S come gratitudine per averlo sostenuto nella candidatura? Di sicuro è uno sfregio a Vincenzo Napoli, al PD e al Centrosinistra che tra l’altro lo ha candidato. Uno sfregio che non può passare inosservato e che purtroppo per Damiano Capaccio, indebolisce il Partito Democrati e tutte le altre liste e ancora di più l’intera coalizione che già di per sé non gode di buona salute e pone seri dubbi sulla disinvoltura che si usa sia nel cambiare posizioni e sia nel cambiare alleati.

Damiano Capaccio – Giuseppe Conte – Cosimo Adelizzi

E se per caso dovesse venire a Eboli Matteo Renzi per sostenere il suo candidato Antonio Cuomo e il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli o l’On. Piero De Luca venissero ad Eboli per incontrarsi e salutarlo cosa farebbe Damiano Capaccio applaudirebbe o si indignerebbe? Di certo dopo questo “scivolone” è probabile che questi verranno veramente per parlare nuovamente con Cuomo, essendo egli il maggior beneficiario della fuga dei Democratici, e semmai riprenderanno quel discorso interrotto qualche giorno fa, così come si racconta, nel corso del quale si immaginava un ripensamento e magari un avvicinamento del Centrosinistra a Cuomo in un ballottaggio, chiedendogli di ripescare il centrosinistra con un apparentamento.

ANTONIO CUOMO

Intanto le novità non finiscono mai, e pare che la venuta di Giuseppe Conte a Salerno sia stata anche l’occasione per riprendere un discorso avviato a Roma un paio di mesi fa tra i Conte, ovvero tra l’On. Federico Conte e il Presidente del M5S Giuseppe Conte quando questi in contrasto con Beppe Grillo avrebbe voluto fare un Partito più agile ed aprire anche ad altri deputati, ivi compreso tutti gli ex grillini. A quell’incontro, sempre secondo indiscrezioni, non vi fu un seguito, poiché poi “Giuseppi” e Beppe, si misero d’accordo, e galeotta la coalizione della Barone, ieri i due Conte si sono reincontrati e hanno consolidato il loro rapporto, pare, anche attraverso un breve incontro privato. Cosa si saranno detti? Sono state prove tecniche di avvicinamento? Tutto e possibile specie in questi ultimi tempi. La politica è diventata così liquida che non si può trattenerla in nessun recipiente e come stanno le cose i recipienti sono tutti vuoti e pieni di buchi. Sembra che in Italia i voti stiano oltre che dalla parte della Lega, FdI, FI e il Centrodestra in generale, anche in favore del PD e il Centrosinistra, ma anche per il M5S specie se questi decide di allearsi con il PD. Per i partitini non c’è spazio.

MARIO CONTE

Era inevitabile che l’incontro di Capaccio con l’ex Premier suscitasse attenzione e commenti, e così è stato infatti a fare alcune riflessioni è stato anche Mario Conte, candidato a Sindaco della coalizione “Qui e ora”: «È davvero curioso che Damiano Capaccio si vanti di aver incontrato Giuseppe Conte lodandone le qualità, mentre De Luca junior, suo sponsor per la candidatura a sindaco, lo offenda pesantemente. Ancor più imbarazzante la posizione dell’on. Adelizzi che sta compiendo uno strenuo tentativo di mettere a disposizione di Capaccio il simbolo dei 5 stelle, ma nel contempo è costretto a sopportare che De Luca definisca Giuseppe Conte, i 5 stelle e, quindi, lui stesso, come il nulla. Una sorta di sciagura politico-amministrativa. Non vi pare che ci sia qualcosa che non funziona? Potrà mai reggere un’alleanza di tal genere? Agli elettori la riflessione. – Conclude Mario Conte.

Conte-Provenza

Ma c’è anche il deputato salernitano Nicola Provenza del M5S che ringrazia il Presidente Conte per aver scelto Salerno come esperimento nazionale: “Il nostro massimo impegno per favorire una svolta radicale ed uscire da una evidente regressione politica, etica e culturale. Ha scelto Salerno per la sua prima uscita pubblica da Presidente del Movimento Cinque Stelle. Ha scelto Salerno perché nella nostra città il Movimento 5 Stelle sta interpretando egregiamente il nuovo corso, nel segno di una rinnovata visione politica e di una maggiore apertura anche alla società civile”.

Conte ha scelto Salerno per sostenere Elisabetta Barone, una candidata sindaca che, provenendo proprio dalla società civile, saprà esprimere al meglio una diffusa sensibilità da parte di una rete associativa estesa. Ha scelto Salerno perché questa alleanza può rappresentare un singolare esperimento nazionale”, – conclude il deputato salernitano del Movimento 5 Stelle, Nicola Provenza, all’indomani della visita di Giuseppe Conte a Salerno. – “Ha scelto Salerno per declinare il concetto di salute integrata, sul quale ho lavorato con grande passione in ogni passaggio della mia attività politico-parlamentare. Ha scelto Salerno e questo nobilita il nostro massimo impegno per favorire una svolta radicale ed uscire da una evidente regressione politica, etica e culturale. Grazie Giuseppe Conte, Salerno è #ConTe”, conclude Provenza.

Eboli, 20 agosto 2021

17 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Si contendono le pecorelle i candidati di sinistra, Capaccio vs Conte sarà il refrain della campagna elettorale, Capaccio si allea con l’ex Premier non amato dai suoi omonimi locali perché per quanto indebolito politicamente conserva fascino verso il popolo, e può nella migliore tradizione italica, sfasciare la sinistra che con Del Vecchio , Presutto e La Monica mere testimonianze, orpelli che cmq toglieranno, al minimo dei minimi, oltre mille mille e 500 voti ( oltre sarebbe fantastico) tutti e tre all’area, e dunque la matematica elettorale farà il resto!
    Cuomo e Di Benedetto già si fregano le mani, Cardiello rincorre un seggio, sarà già una vittoria!
    Sarò un facile vaticinatore!

  2. Ancora con stò Cuomo che è stato cacciato pure da NYC!
    E Di Benedetto?

    Xxx
    Xxx
    Xxx

    Cercate di non fare i burloni questo giro.
    Eboli non ha molte speranze con Cuomo (Renziano 2% Nazionale) o Di Benedetto (Cariellano -0%).
    L’agonia sarà lenta ma inesorabile per la gloriosissima città di Eboli nota oramai,dopo la vicenda giusiziaria Cariello, come “terra dei corrotti”.

    • Cicco caro, ti brucia? Lo sai bene, le inchieste hanno creato nel popolo un sentimento di empatia verso Cariello, lo vedono un perseguitato a fronte di tanti politici che amministrano in altre zone d’Italia ancora a piede libero, mentre Massimo viene considerato come il lupo cattivo. Si vede che non vivi la cittadina ma in un mondo di desiderata tutto tuo!
      Cambia prospettiva.

    • Hai ragione Ciccio, votano leu gli ebolitani, 1,5%, sei un genio della politica, il ritorno dei morti viventi, il voto centrista sarà la svolta e tutti questi litigi tra sinistrati avvantaggeranno i candidati di quell’area.

  3. il quotidiano del sud di ieri 20 agosto..i problemi restano e qui si continua a fare blà blà.

  4. Nel lontano 1974 ad Eboli si attendeva la realizzazione di un comparto FIAT in modo da creare qualche migliaio di posti di lavoro. Ma non fu cosi perche con una manovra politica all’interno della DC capeggiata dall’onorevole De Mita la fabbrica FIAT scivolo altrove nell’entroterra Irpina, feudo del De Mita che ancora oggi governa. A seguito di cio ad Eboli ci fu una grande rivolta ,autostrada del sud occupata con barricate , la linea ferroviaria per Reggio interrotta ,cortei per le strade con cartelli con scritte “Morte a De Mita”. da li a tre o quattro anni dopo ,una sera il sottoscritto tornando da Salerno vide tutto bloccato dalle forze dell’ordine e un elicottero che stava atterrando credo sul vecchio campo sportivo Massaioli ,portava l’onorevole De Mita per una campagna elettorale. Quello che mi colpi che i cartelloni delle strade avevano cambiato la loro dicitura : non piu ” Morte a De Mita ” ma EVVIVA DE MITA”.Ecco come gli ebolitani si vendono per poco salendo sul carro del vincitore. Oggi allo stesso modo la politica non cambia strategia perche il popolo è distratto si accontenta di poco basta che lo fai mangiare ….Tutte le coalizioni attuali non sono credibili ,ebolitani non votate annullate le schede, costoro come DE MITA e qualche altro ex Ministro ebolitano che non ha speso una lira per Eboli ,non sono credibili.

    • Annullare le schede servirebbe solo a favorire coloro che tu avversi. Si deve votare e votare per , forse , il meno peggio se la vogliamo mettere così ma l’unica persona che può rappresentare una certa discontinuità con il passato e sicuramente un presidio di legalità dopo le devastazioni che abbiamo subito da questo punto di vista.
      Mi riferisco ovviamente a Damiano Cardiello il cui padre bla bla bla non ha fatto niente ma Damiano non è il padre e quando il padre ricopriva gli incarichi era poco più che un ragazzetto. Chi si appiglia a queste cose dimostra poca intelligenza.
      Parlo a titolo puramente personale e non ho la supponenza di parlare a nome del popolo che potrà decidere democraticamente da chi farsi amministrare

  5. Caro Dino brucia più a te che a me e per farti un piacere ti do notizia di altra inchiesta, questa volta della CDC, così gli Ebolitani grideranno : Cariello Santo Subito”.
    P.S.: Gentilissimo Vito il centro da chi è rappresentato da Cardiello?
    Il centro è una cosa molto diversa dalla destra e “figl è jatt acchiappa sorice”.
    XXXX
    XXXX
    XX X

    Oltre a Cariello, Di Benedetto e Presutto i magistrati contabili hanno citato:

    Fausto Vecchio
    Vito De Caro
    Ennio Ginetti
    Angela Lamonica
    Matilde Saja
    Maria Sueva Manzione
    Lazzaro Lenza
    Gianmaria Sgritta
    Luigi Guarracino
    Santo Venerando Fido
    Mario Domini
    Filomena Rosamilia
    Emilio Masala
    Giancarlo Presutto
    Giuseppe Piegari
    Vincenzo Marchesano
    Rosa Altieri
    Pierluigi Merola
    Giuseppe La Brocca
    Vittorio Bonavoglia

    • Ciccio vedi tu non hai conoscenze giuridiche, è una istanza della procura che si tradurrà in un invito a dedurre poi in udienza contabile. Tutti questi articoli che vi ringalluzziscono hanno l’effetto opposto nella popolazione che incomincia a vederli come dei perseguitati, l’ultimo caso a favore di Cariello & co.il nuovo impianto della sarim ad eboli alla zona industriale , la nostra una terra a vocazione agricola e non munnnezzara, dove ci sta il rischio di perdere i committenti delle aziende, il Commissario a quanto pare è favorevole, la vecchia giunta per tutelarne l’ambiente era contraria! Pensaci

  6. Annullare le schede è un segno di protesta ed è riferito a tutti gli elettori ebolitani,ma questo non basta bisogna essere determinati nel seguire gli interessi del territorio, formando anche comitati di tutti i mquartieri della citta a stretto contetti con gli inquirenti in modo che questi ultimi vengono spinti e far funzionare meglio la legALITA. Aggiungo che questo è un primo passo verso un cambiamento sicuro perche poi ci vuole la cultura ,partendo dalle scuole insegnando di nuovo ml’ed. civica in modo da suscitare interesse nelle nuove generazioni.

  7. Caro Vito, non ho grandi conoscenze giuridiche questo è vero ma di tutta evidenza non le avevano nemmeno coloro che sono stati citati in giudizio dalla CDC su relazione ANAC per quel che riguarda la Casa del Pellegrino.
    Vedo difficile che si possa governare la “Cosa Pubblica” da parte di coloro che non hanno il minimo dei rudimenti per farlo.
    Chi è che ha competenze Guridiche e Politiche per governare Eboli?
    I segnali che l’amministrazione Cariello “saltava sulle pantosche” ci sono!
    Prova ne sono, ad oggi, le inchieste, il Commissariamento, le condanne e l’intervento della magistratura contabile per danno erariale.
    Credo che gli Ebolitani dovrebero voltare pagina se poi vogliono votare coloro che si definiscono “perseguitati” sono padroni di farlo.

  8. Si Ciccio, ma la medicina che tu proponi è peggio del male, gli ebolitani la conoscono e non la berranno, fidati.

    • Quella più amara è la medicina migliore!
      Agli Ebolitani in questi anni è stata data la Caramelluccia e la città, ammalata cronica, non è guarita.
      Il medico prescrive la cura poi l’ammalato decide se prendere o meno le medicine.

  9. XXXXXXXXXX
    XXXXXXXXXX
    XXXXXXXXXX

    Intanto Eboli (che luogo comune è diventato paese dei corrotti)deve inghiottire quest’altro boccone avvelenato!

    • Scusa Admin ma perchè non pubblichi il link di collegamento alla notizia?
      Il fatto che a Cariello hanno negato per la quinta volta la revoca dei domiciliari ritengo sia notizia importante.

    • La domanda va fatta a te: perché vuoi per forza pubblicare sul mio sito una notizia di un’altra testata e poi che non è pertinente la natura di questo sito che non fa cronaca ordinaria, ne giudiziaria, trattando solo politica e cultura?
      Quale è il tuo obiettivo è diffondere una notizia che una tv locale ha dato e lo vuoi fare sul mio sito infestandolo con dieci messaggi e dieci pubblicazioni della stessa cosa?
      Questo non è un sito replica di una tv qualsiesi o di un giornale o sito web qualsiasi. Il mio impegno è legato innanzitutto alla passione, e nonostante il mi sito è tra i più visitati in Campania e nel Mezzogiorno volontariamente rinuncia alla pubblicità prima per offrire questo mio impegno alla mia terra e poi per non essere schiavo di nessuno, pertanto non gradisco che sul mio sito, pur lasciando ogni libertà a chi interviene e chi scrive, questi si trasformino in tifoserie o tribunali di strada a favore o contro chicchessia.
      Grazie per i tuoi interventi

  10. Grazie per la risposta sig. Admin!
    In ogni caso, nell’ottica di una critica costruttiva, mi permetto di sugerire di non pubblicare i post che non si attengono agl’indicato precetto (post relativi a politica e cultura).
    Pubblicare i post a metà con le XXXXX ne svilisce il senso tanto vale non pubblicarli.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente