De Luca ad Annozero si conferma Leader del Sud

Insieme a Nichi Vendola, De Luca si conferma leader del Sud.

De Luca ad Annozero la trasmissione di Santoro su Rai 2, porta Salerno alla ribalta nazionale per l’esempio virtuoso sella raccolta differenziata.

Marco Travaglio Vincenzo De Luca Guido Bertolaso

ROMA – Mentre a Salerno piccole frange del Partito Democratico capitanate dall’ex Vice Presidente della Regione Campania Antonio Valiante e suo figlio Consigliere Provinciale Simone Valiante, si vendono al Centro-destra di Edmondo Cirielli e Nicola Cosentino per mettere in difficoltà il PD, la maggioranza interna al PD, il Sindaco di Salerno, per salvare qualche piccola posizione circoscritta al loro orizzonte limitato di uomini di periferia, Vincenzo De Luca continua a conquistare gli spazi mediatici, viene indicato come uno dei Sindaci più capaci d’Italia e sicuramente il migliore del Mezzogiorno, portando alla ribalta nazionale anche la Città di Salerno.

La grande attenzione mediatica nazionale sull’emergenza rifiuti ed il modello virtuoso di Salerno per la raccolta differenziata da primato nazionale, oltre alla realizzazione degli impianti per lo smaltimento ed il recupero dei rifiuti solidi urbani, fanno si che la Città di Salerno viene presa come esempio da seguire e viene conseguentemente indicato in Vincenzo De Luca l’artefice di questo grande successo.

Il Sindaco Vincenzo De Luca ieri sera, giovedì 28 ottobre, ha partecipato alla trasmissione “Annozero” condotta da Michele Santoro in onda su Rai Due alle ore 21.00. Tra gli altri ospiti della puntata: il Commissario Straordinario ai Rifiuti Sottosegretario del Governo Berlusconi Guido Bertolaso, l’ex Ministro Roberto Castelli della Lega Nord, il giornalista di Repubblica Antonello Caporale, l’Eurodeputata Judith Merkies, in studio anche Marco Travaglio.

Del modello Salerno si è occupata anche la trasmissione radiofonica “Italia in controluce” in onda su Radio 24 Sole 24 Ore con un’ampia intervista al Sindaco V. De Luca e su TGSky24. Il Sindaco di Salerno anche questa sera, venerdì 29 ottobre, sarà presente in seconda serata, sempre su Rai Due, partecipando alla trasmissione “Ultima Parola” condotta da GianLuigi Paragone.

Vincenzo De Luca, nel corso della trasmissione Annozero di Michele Santoro, mentre si offriva un’immagine a dir poco edificante a seguito della grave situazione che si è venuta a creare con l’emergenza rifiuti in Campania, si tendeva a dare un’immagine negativa del Sud e dei meridionali, con la sua presenza, dimostrando di essere diventato un leader, oltre a difendere con motivazioni valide il mezzogiorno e i meridionali, grazie al suo bagaglio di risultati positivi, è riuscito senza creare contrapposizioni a far valere le ragioni che sono necessarie per affrontare il problema, ricevendo i complimenti e gli elogi dei presenti, sia di Bertolaso che di Castelli, il quale, notoriamente contrario al sud e al mezzogiorno si è augurato che tutti i sindaci fossero come De Luca. De Luca, osteggiato dal presidente dalla Provincia, si è offerto ancora una volta di realizzare il termovalorizzatore a Salerno.

Vincenzo De Luca ormai è diventato un punto di riferimento per la Campania e per il Sud in particolare, si è confermato vero leader, uno dei pochi leader, e insieme a Nichi Vendola rappresenta l’unica speranza di rinascita del mezzogiorno. De Luca e Vendola sono l’esempio che è possibile  partendo dal Sud, amministrare bene, ed ottenere dei risultati concreti in sintonia con i bisogni dei cittadini amministrati.

4 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. De Luca si e’ dimostrato come sua abitudine, l’emblema vivente che una nuova Campania di concerto ad un nuovo Sud e’ possibile: padronanza di linguaggio,pletora di cose compiute,rispetto dalla contro-parte politica,cosa rarissima nel mondo d’oggi!!!…che dire se non un Bravo di cuore?

  2. De Luca ha fondato la sua politica contrapponedola al napolicentrismo di Bassolino creando un salernocentrismo a discapito dei comuni limitofi. Ammiro molto il decisionismo deluchiano (necessario nella palude delle amministrazioni del Sud) ma guai ad idolatrarlo, come stà avvenendo (De Luca prima di San Matteo). Per rendere Salerno un gioiello sta utilizzando i territorio dei comuni vicini come cuscinetto per le esigenze del suo regno (porto isola ad Eboli al posto del porto commerciale salernitano; scalo merci ferroviario e parcheggio TIR a Battipaglia; termovalorizzatore di fatto nel comune di Pontecagnano ma con benefici economici per Salerno; pannelli fotovoltaici per decine di ettari nel comune di Eboli ma con benefici economici per Salerno). E’ un bravissimo amministratore, non c’è dubbio, ma certamente sarebbe un po’ più accorto nelle scelte se nel frattempo non si fosse comprato qualche sindaco di qualche paese che in ginocchio gli consegna i territori del paese che amministra in cambio, verosimilmente, di un posto alla Regione o in Parlamento (18.000 euro mensili non sono una bazzecola).

  3. Valiante, Conte, Vaccaro, sono il cancro del PD se restano lo affondano. Valiante padre e Valiante figlio sono persone invece che andrebbero cacciate.

  4. E cirielli con tutti quei piccoli personaggi come Russo, iannone, vorrebbe competere con de Luca? e su che cosa la fa la competizione sull’aria fritta? De Luca è grande.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente