Eboli – POLITICAdeMENTE NON ENTRA IN GIUNTA

Non sono l’uomo di tutte le stagioni, Nessuno lo è.

Una mia eventuale partecipazione, potrebbe avere un senso solo ed esclusivamente in seguito ad una revisione politica degli atti, che ho criticato apertamente e pubblicamente su questo blog.

Martino Melchionda

Martino Melchionda

EBOLI – SONO ANCORA QUI. NON MI HANNO OSCURATO. NON C’E’ NESSUNA RELAZIONE TRA IL BLACK OUT DEL BLOG E LE ALTRE NOTIZIE. Finalmente è funzionante, sono riuscito ad entrare nell’area riservata, dove posso scrivere e controllare tutto quello che accade su POLITICAdeMENTE.

Purtroppo per alcuni, o per molti, questo “Bloggaccio” è ancora operativo e non ha nessuna intenzione di chiudere i battenti. Sarebbe proprio un peccato togliere l’unica possibilità che si ha, di poter discutere liberamente, magari anche mandandosi a F….. , per poi rientrare nei ranghi, tra persone che hanno idee diverse ma voglia di confrontarsi. Come tutte le libertà, per assaporarle bisogna che manchino. Anche questo blog vuole essere una “piccola” libertà ed è un peccato privarsene.

Devo scusarmi ma non è stata colpa mia, mi hanno spiegato che c’è stato un attacco spam alla rete e quindi ci sono state delle complicazioni. Nel frattempo però sono successe molte cose e tra queste anche la notizia di un mio ingresso in Giunta, a corollario di un accordo interno al Partito Democratico tra l’Onorevole Antonio Cuomo e il Sindaco Martino Melchionda, per cercare una sorta di pax e poter affrontare questo scorcio di consiliatura, operando anche un rilancio politico.

Ebbene, è un bel poco di tempo che il PD ebolitano si piange addosso  e si gira intorno come un gatto che si morde la coda. Il menagramo degli ultimi tempi per questo partito è se candidare o meno Martino Melchionda a Sindaco di Eboli, ben sapendo che ha amministrato senza nessun coinvolgimento del suo partito. Un altro punto critico è quello di ricostruire le tracce di un’alleanza dispersa unitamente a quello di arginare le avance di una sinistra, divisa anch’essa, ma che mette in campo, candidandoli, Massimo CarielloGerardo Rosania.

Sono più volte intervenuto nelle vicende che riguardavano il PD e l’Amministrazione. In queste vicende nel frattempo si è consumato il Congresso cittadino del PD, che ha eletto i delegati provinciali all’insegna dell’unità, condizione che fa presupporre che le diverse anime di questo Partito stiano sforzandosi per raggiungere un accordo. Un accordo che sicuramente vedrebbe anche una ricandidatura dell’attuale Sindaco, ma che sicuramente vedrebbe anche un cambio di “registro” per cercare di rilanciare, sia la proposta politica, sia quella amministrativa. Uso il condizionale perché non sono certo sia veramente successo questo, non avendo partecipato a eventuali incontri riservati, ai quali non competeva la mia partecipazione.

Di qui è venuta una proposta, e questo lo posso dire perché poi mi è stato riferito, di indicare anche il mio nome tra gli assessori, come uno dei tanti individuati per il “nuovo corso” che si vorrebbe imprimere a questa Amministrazione, riconoscendo evidentemente in me e nelle criticità che ho riscontrato negli atti amministrativi prodotti dalla Giunta Melchionda, messi in evidenza da questo blog, una persona capace di poter interpretare un nuovo corso, guardando anche oltre al PD stesso, tenendo conto che non sono un suo iscritto.

Purtroppo, senza per questo essere sprezzante, devo ringraziare chi ha voluto propormi, per la fiducia che ha riposto in me, nello stesso tempo devo dire, mio malgrado, che non sono interessato a questa ipotesi. Non sono l’uomo di tutte le stagioni. Nessuno lo è.

La coerenza e la morale, sono il lato A e B del biglietto da visita che ognuno di noi dovrebbe presentare.

Non è affatto un atto di sufficienza, è solo una certificazione di quel biglietto da visita.

In questi mesi con il blog e negli anni scorsi sulle pagine di Cronache del Mezzogiorno, il Salernitano e NerosuBianco ho espresso nella più assoluta libertà, e per questo colgo l’occasione per ringraziare i rispettivi direttori Tommaso D’Angelo, Gigi Casciello, Pino Bovi, le mie opinioni, i miei commenti e i miei giudizi. Critiche nei confronti di Gerardo Rosania, Martino Melchionda e le Amministrazioni ebolitane; di Fernando Zara, Alfredo Liguori e i vari Commissari prefettizi di Battipaglia; di Vincenzo De Luca e Mario De Biase; di Antonio Bassolino, di Romano Prodi, di Silvio Berlusconi e dei vari leaders locali regionali e nazionali. E’ facile criticare quando ti offrono l’opportunità.

Mi rendo conto che la coincidenza del Black Out e la notizia di un mio ingresso in giunta ha generato diverse reazioni: c’è chi da tempo andava dicendo che avrebbero chiuso POLITICAdeMENTE da un momento all’altro, ha esultato dicendo – “Avete visto? Ve lo avevo detto che lo avrebbero chiuso? – Altri invece hanno pensato: “ecco gli hanno dato la “polpetta”, questo è quello che voleva” -. Altri ancora: “Non è possibile perché è contro Melchionda” -. Altri invece : “Finalmente, lo hanno chiuso, qualcuno lo ha querelato” -. E il mio silenzio forzato ha avallato tutti questi dubbi.

Niente di tutto questo. Questo “BLOGGACCIO” non è interessato da nessuna di queste motivazioni ed io men che meno: non aspiro a fare l’Assessore; non sono nemico del Sindaco Melchionda, anzi ne sono stato uno dei maggiori sostenitori; non mi ha querelato nessuno perché le mie riflessioni, i miei commenti, le mie opinioni, sono organicamente critiche ma con contenuti propositivi, e le mie inchieste sono basate su fatti concreti e sulla visura e sulla interpretazione di atti amministrativi di rilevanza pubblica; tutto qui.

Tuttavia, il mio giudizio critico nei confronti dell’Amministrazione Melchionda non potrebbe conciliarsi con una mia presenza in Giunta, senza che non vi fosse una benché minima riflessione politica. Una mia eventuale partecipazione potrebbe avere un senso solo ed esclusivamente in seguito ad una revisione politica degli atti che ho criticato apertamente e pubblicamente su POLITICAdeMENTE, qualsiasi altro percorso non sarebbe praticabile.

20 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Meno ci eravamo preoccupati, ma ero sicuro che non avresti ceduto, Bravo Massimo, complimenti ; avevamo veramente bisogno della tua coerenza, non potevi, no non potevi tradire te stesso e poi tutti noi, grazie, ancora abbiamo un pò di credibilità, il tutto ti fa onore prima come uomo e poi come giornalista. Non capisco tutta questa fretta solo per ricompattare? Per ricompattare che cosa? Cuomo secondo me ha perso un’altra occasione per farsi strada ad eboli, ma penso che la delusione non l’hanno i suoi pochi elettori, direi qualche consigliere che ci è stato dietro tutto questo tempo e poi hanno la botta finale. Ma non lo conoscevate bene Cuomo?

  2. Bravo Massimo. Ero certo che si sarebbe concluso così. Una lezione per queste persone che sono abituate al mercato di ogni cosa. Figurati se Melchionda si rimangia tutte quelle cose che ha fatto e che non abbiamo saputo solo grazie a te. Continui a navigare nel suo mare. In quel mare si troverà insieme ad altri uguali a lui. Purtroppo all’orizzonte c’è Cariello e Busillo. Inquanto a Cuomo si stava quasi riscattando con la sua distanza da Melchionda, ma se spinge sull’accordo è solo una conferma della sua stupidaggine. Se veramente vuole dimostrare di valere qualche cosa, punti su qualche altra figura, anche se perderà non si potrà rimproverare niente. Tanto perde pure Melchionda.

  3. E’ iniziata la stagione dei veleni. Stagione in cui tutti sono contro tutti, tutti gli attori della politica ebolitana – alcuni con maggiore dignità, altri con meno, altri con nessuna – tentano di riposizionarsi in vista delle prossime elezioni amministrativa. Chi tenta (Cariello) di ricostruirsi una verginità politica che non ha e non può avere rispetto all’Amministrazione di cui ha fatto parte per 4 anni e mezzo (senza dignità, per pura ambizione; chi (Cuomo, Guercio & soci) cercano disperatamente una quadratura del cerchio col buon Martino, semplicemente perché hanno altri obiettivi che vanno al di là e al di fuori di Eboli e non hanno un candidato a sindaco credibile (e poi, Guercio insieme a qualche sodale si gioca anche una sua partita politica personale, di sopravvivenza, con scaltrezza e atti di furbizia politica ma molto molto meschini); chi, in un Pd impazzito, (Di Dio), cerca di ritagliarsi un ruolo autonomo, mestando e complottando contro tutti. A proposito, ma qualcuno di voi mi sa dire perché l’Agnello Di Dio si è allontanato dai socialisti contiani? Perché – qual è l’origine? – della rottura del suo ferreo rapporto con l’Elaion? me lo chedo da tempo…..

  4. Grande Del Mese. Prima che tu aprissi il blog pensavo facessi parte degli affaristi. Ti ho molto rivalutato e questa e l’ennesima conferma della tua coerenza e dei tuoi sani principi. Sapevo che non avresti accettato anche se la tua chiusura un pò mi fa sperare: con te in giunta tutte le “porcate” sarebbe rientrate. Ma non ti vogliono caro Massimo, dai troppo fastidio, sai leggere troppo le carte, e non sei in vendita e una persona come te da fastidio perchè non permetterebbe loro di continuare a fare “affari” e “affarini”.

  5. Condivido solo in parte l’osseevazione di “in cauda venenum”: siamo sicuramente giunti alla fase pre-elettorale dei veleni, delle strategie meschine, di quelle intelligenti e di quelle affariste. Tuttavia, sono convinto che ciò che, in questi giorni, sta accadendo nel teatrino della politica locale è solo la punta dell’icerbeg: altro che coda velenosa dello scorpione! Il teatrino delle candidature, degli annunci e delle marce indietro è solo iniziato e non è affatto un colpo di coda! Sono sicuro che ci aspetta ben altro: ancora altro – e ben più potente – veleno. Si comincia a parlare di queste “benedette” candidature. Non interessa a nessuno chi si candida e chi no: interessa sapere che cosa si intende fare, cosa si intende programmare per il futoro di questa città. Abbiamo bisogno di una scossa, perchè i veleni conducono soltanto ad un unico esito fatale, che in politica coincide con la morte dell’interesse collettivo. Prima i programmi e i progetti e la voglia e la capacità di realizzarli. Poi le persone capaci di interpretare e tradurre in realtà il progetto politico!

  6. Una prova di grande coerenza. Non poteva essere diversamente. Massimo Del Mese ha dimostrato ancora una volta di saper tenere testa a chi vuole chiudere un sipario sulla politica ebolitana. In questo modo si sconfiggono i Di Dio e contini.Con Del Mese in giunta sarebbe stata un’altra cosa era da vedere. Ma è meglio così. Sicuramente scintille. Comunque per accettare il nome di Massimo significa che Martino è proprio arrivato.

  7. Massimo ne ero certo che ti saresti comportato così, anche se ieri il tuo blog non ha funzionato e sembrava diversamente. Non ho volto mai partecipare fino a questo momento alle discussioni, ma ti ho sempre letto, spesso condividendoti. Bravo a te e come a scuola sei promosso a pieni voti. Male agli altri e soprattutto al sindaco, bocciato senza mezzi termini

  8. simm chien e prufessure!

  9. Massimo sono pienamente concorde con la tua scelta, hai dimostrato di nn voler a tutti i costi una poltrona come invece fanno altri. Sei da ammirare.
    L’on. Cuomo sembra uno dei pochi che voglia ricucire questo PD dilaniato dalle continue lotte intestine, che da quello che ho potuto capire avvengono addirittura nella famiglia ( vedi la nn linearità politica di Zio e nipoti), nn voglio commentare.
    La scelta dell’on Cuomo può essere nn condivisibile da tutti, xò lui come d’altronde in quasi tutte le scelte politiche che ha fatto, ha preso una posizione, con tutti i pro e i contro.
    Cosa ammirevole secondo il mio modo di interpretare la politica.
    Gli altri invece cosa fanno ?
    Tramano alle spalle di tutti e di tutto, vogliono tutti quanti fare gli assessori od addirittura il Sindaco, vogliono le poltrone.
    NN hanno capito che vi è un solo possibile candidato in mezzo a loro,quello con maggiore esperienza politica, più intelligente, più tutto.
    Poichè Lui nn ha bisogno di fare il sindaco x realizzarsi come uomo, lo farebbe soltanto x l’interesse della collettività.
    Spero che come me la pensino anche i signori che devono decidere.

  10. e chi sarebbe?

  11. tropp mast e a cardarella chi a port? bravo massimo hai fatto bene a non accettare!!!

  12. Per Carmelo C.
    e chi sarebbe questo con tutta questa esperienza l’On. Conte? Lasciamo stare per favore. Non voglio esprimere giudizi, ma credo che appartenga al passato. E pure lui si dovrebbe rendere conto di questa realtà.
    Poi Sbaglia sempre, e sai perché? perché ragiona ancora come se fosse Ministro. Con i suoi nipoti mantiene in vita questo schifo di amministrazione e all’opposizione Tonino Cuomo. Dimmi chi si può fidare di lui e dei suoi nipoti?

  13. Carissimo Massimo,
    non mi sembra opportuno alla luce dei fatti e proprio in questo momento criticare gli ‘amici-compagni’ del pd che fanno parte della tua stessa compagine…mi sembra il caso invece di costruire un dibattito politico che serva come ‘tessuto’ e che riavvicini noi tutti…al momento nel pd c’è altro a cui pensare…hai fatto il tuo dovere rinunciando al posto in giunta,ma si sapeva che lo avresti fatto e così facendo hai confermato le tue idee…mi congratulo…ma la cosa che bisogna reputare grave non è la decisione di cambiare altre persone in giunta dato che quello ormai è all’ordine del giorno,la cosa grave è che questi cambiamenti vengano fatti al bar davanti ad un campari o una lemon soda…non ti sembra? Questo è il capo d’imputazione che tendo a persone che fanno parte del nostro partito che senza avvertire prendono decisioni e si schierano seguendo ‘il vento’…alla luce dei fatti oggi,caro massimo,innanzitutto mi ricongratulo con te per non essere caduto nella ‘rete’…ma da oggi tutti e dico tutti si devono mettere una mano sulla coscienza e capire che questi giochetti non servono più…bisogna creare la nuova amministrazione che faccia rifiorire eboli e portarla via da questa ‘tempesta di buffoni’…ps:se volete rispondere a questo intervento posso tranquillamente parlarne…basta venire alla sede del partito…cosa che nessuno ha il coraggio di fare quando non ci sono ‘cariche in ballo’…Grazie dell’attenzione e buona giornata…

  14. Caro Dio, grazie davvero che hai fatto fermare ad Eboli, una persona a te cara e poi massimo del Mese. Leggo il suo blog, leggo i comunicati introdotti dalla sua parola , leggo i suoi commenti , leggo le sue opinioni e mi sento fortunato ad avere un concittadino cosi’. Chi al giorno d’oggi sa spaziare da una materia all’altra, da una professione all’altra con tanta competenza e con tanto spessore. Solo il nostro <amministratore che con grande coerenza ha rifiutato un assessorato proposto da c<ronache del <mezzogiorno della durata di 4 mesi. Grazie DIO di avergli donato il dono della coerenza , dell'umiltà privandolo di altri sentimenti fastidiosi come l'invidia e la saccenza. Grazie DIO di aver inventato il concetto di nickname dove una persona puo' sdoppiarsi in 10 e fare opinione. <grazie <dio di averci donato questo b<log dove anche alle 4 di notte ci sono 13 utenti online.

  15. Caro massimo, non ci sarebbe niente di male se tu entrassi in Giunta, specie se le cose che tu hai detto diventano il centro di una discussione politica, anzi, la tua presenza è addirittura positiva, semmai è una sconfitta per l’attuale amministrazione, che accettandoti ammette che la tue critiche sono fondate e che sarebbe la rovina se non ascoltassero te o altri come te. Coraggio e complimenti per la tua coerenza dimostrata.

  16. Massimo Del Mese in giunta ! Sarebbe davvero un cambiamento epocale. Ma suderanno parecchie camice per convincerlo. Massimo non mollare sarai la voce e gli occhi del popolo in questa giunta. L’unica speranza che abbiamo per cambiare qualcosa. Non dargliela vinta. Sciogli le riserve e fai vedere che governare bene si può !

  17. Caro Massimo, se la spunti sulle cose che hai detto, sciogli la riserva e vai avanti.Poiché ti conosco, sono sicuro che farai bene e a favore di Eboli.

  18. Caro Del Mese ho scoperto per caso il suo blog e devo dire che l’ho trovato interessante, siaper gli argomenti trattati che per l’impostazione. In riguardo poi alle vicende di casa nostra me lo sto sfogliando ogni giorno per aggiornarmi. Ho scoperto che non conodscevo niente di quello che accadeva e mi sto acculturando. Mi sono imbattuto nel suo blog cercando quello del Sindaco e ho appreso che le è stato proposto di fare l’assessore. Bene ha fatto a rifiutare per coerenza, ma credo che lei potrebbe dare un valido contributo all’amministrazione e credo anche che se accetta di discuterne potrebbe anche rivedere la sua posizione. Sono un elettore di sinistra e ho votato per Melchionda, ma credo che è suo dovere e dovere del sindaco trovare un punto di incontro per il bene di eboli e per evitare che la destra possa vincere immeritatamente. Coraggio e ci rifletta, poi chi vuole essere contro troverà sempre da ridire.

  19. I contiani non sono d’accordo che entri in giunta Del Mese, chi sa perché. Incominciano a scalpitare perché Cuomo e Melchionda si sono messi d’accordo. EE’ inutile che vi agitate cari contiani, potete farvi venire pure i mal di pancia ma le cose stanno cambiando e poi se entra in giunta Del Mese, avete snesso di fare e sfare.

  20. Fai bene, Massimo. Ti bruceresti.

    ^_^
    (¯`v´¯)
    `?.¸.?´
    ¸.?´¸.?´¨) ¸.?*¨)
    (¸.?´ (¸.?´ .?´¸¸.?´¯`?->Angela

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente