Melchionda si rafforza,Cuomo lo salva con la quota rosa

Cuomo risolve la Crisi con il “soccorso” rosa: la Mazzara all’Ambiente e la Bruno alla Cultura

Melchionda sottolinea: “con l’unità interna il PD è ‘un’armata’ invincibile”

Anna Rita Bruno Martino Melchionda Venusia Mazzara

Anna Rita Bruno – Martino Melchionda – Venusia Mazzara

EBOLI – Finalmente si è conclusa la crisi politico-amministrativa della Giunta Melchionda. Nessuno più ci credeva: potenza della politica. L’Onorevole Antonio Cuomo, e il gruppo che si richiama alle sue posizioni, ha sciolto ogni riserva e, in uno, ha risolto la crisi e la questione tanto dibattuta della quota rosa.  L’Amministrazione Melchionda, si arricchisce così della presenza in Giunta di due giovani professioniste e donne, che andranno a ricoprire due incarichi delicatissimi e nevralgici per le politiche che a breve si dovrà intraprendere.

Due anni di frizioni e di tensioni, che hanno portato i vari attori anche al limite della rottura dei rapporti umani e personali, ormai sono alle spalle. Rapporti che hanno visto contrapporsi: l’area Cuomo, con  Mauro Vastola, Remo Mastrolia e Gaetano Cuomo da una parte; dall’altra le fazioni facenti capo al Sindaco Melchionda e all’ex ministro Carmelo Conte.

Venusia Mazzara

Venusia Mazzara

Anna Rita Bruno

Anna Rita Bruno

Il cammino è stato tortuoso e accidentato che è passato lungo un percorso tutto interno al PD. Partito nella prima fase congressuale, proseguito con le primarie e conclusosi con il Congresso Nazionale che ha visto: una affermazione netta di Tonino Cuomo, che è riuscito a piazzare la sua giovane amica Maria Rosaria Capozzoli nella Direzione Nazionale; la vittoria di Vincenzo De Luca che si è visto riconoscere la sua leadership politica e il suo lavoro di amministratore, e nella “sconfitta” dell’area Bassolino-Valiante che non è riuscita a inserire ne Antonio Valiante e ne Carmelo Conte nell’assise nazionale del PD.

Una crisi che si è consumata tutta internamente al PD che ha finito per coinvolgere inesorabilmente anche l’Amministrazione comunale, atteso che la coalizione già si era liquefatta prima con la scomparsa dei partiti in seno al Consiglio Comunale e poi con il graduale allontanamento degli stessi dalla coalizione iniziale.

Rapporti politici deteriorati che celavano anche una sorta di affermazione interna al PD, volta a conquistare “piazze” di potere, indispensabili a taluni per poter sopravvivere. Una crisi che ha trovato una sua conclusione praticando quello che a Roma si dice “volemose bene” con la bella presenza delle due giovani assessore, Venusia Mazzara e Anna Rita Bruno. Tutto bene quel che finisce bene.

Alla affollatissima conferenza stampa che si è tenuta nell’aula consiliare, i sorrisi e le soddisfazioni erano il chiaro segno di aver lasciato alle spalle ogni malumore, hanno preso parte il Sindaco Martino Melchionda, il Capo gruppo dimissionario Salvatore Di Dio, Remo Mastrolia “padrino” delle new entry, il Segretario del PD Donato Guercio che ha messo il “sigillo” politico sull’operazione. Nei banchi molte altre presenze significative: gli Assessori Francesco Bello, Carlo Moscariello, Arturo Marra, Carmine Campagna, i Consiglieri Vincenzo Rotondo, Maria Sueva Manzione, il Presidente del Consiglio Mario Conte, diversi funzionari insieme al Direttore Generale Gianfranco Masci e lo staff del Sindaco a completo.

Cerimonia breve e intensa, con la presentazione delle due giovani professioniste, le relative motivazioni e  le domande dei giornalisti e soprattutto il Sindaco ha colto l’occasione per mettere un sorta di ipoteca,  sulla sua riconferma, ricordando  di essere, al momento, l’unico e solo candidato del PD e se nel prosieguo ci dovessero essere altre avance si vedrà.

A Venusia Mazzara andrà l’Ambiente, quello che fu di Pierino Infante, e ad Anna Rita Bruno la Cultura, che fino a qualche giorno fa era ad appannaggio di Rifondazione Comunista con Mimmo Maglio. Entrambe abbastanza disinvoltamente hanno ringraziato e si sono augurate a vicenda buon lavoro. Resta il mistero di una terza delega assessoriale (confermata fra i denti anche dallo stesso Sindaco) da conferire ad un’altra donna, che sarebbe stata oggetto di ultimissime trattative e solo per evitare di “scombinare” il tutto si è soprasseduto. La terza donna sponsorizzata da Cuomo era la Professoressa Rosa Campione.

Conferenza Stampa presentazione Assessori Mazzara e Bruno

Conferenza Stampa presentazione Assessori Mazzara e Bruno

Quello che lascia stupiti è una considerazione: era necessario tirare così a lungo la crisi per poi arrivare alla stessa definizione di due anni or sono? Le motivazioni che hanno portato alla crisi politica all’interno del PD e a quella politico-amministrativa che ha prodotto il licenziamento degli Assessori Enzo Consalvo, Gianluca Morrone, Pierino Infante e del defenestramento del Capo Gruppo Mauro Vastola, il quale non ha voluto partecipare direttamente convinto come è di aprire le porte ai giovani, che hanno coinvolto l’intera maggioranza sono state chiarite e rimosse? Cosa è cambiato da allora ad oggi?

Quello che ci si aspettava, soprattutto dopo l’intervento che sembrava autorevole del neo Segretario Regionale Enzo Amendola, cioè l’azzeramento della Giunta e la riformulazione della stessa così detta “snella”, con la presenza di sei Assessori forti e l’individuazione di un programma qualificante, “bandiera” di fine mandato con le prospettive di rilancio per le prossime amministrative, non è avvenuto e per quali motivi e perché non si è proceduto in quella direzione?

Cosa hanno prodotto questi comportamenti è sotto gli occhi di tutti, lo smembramento dell’alleanza politica attraverso la spoliazione di Consiglieri dai singoli gruppi, la “migrazione” degli stessi da un partito all’altro e/o da uno schieramento all’altro, snaturando l’originaria alleanza uscita vittoriosa dalle urne nel 2005, la perdita di Consiglieri che sono passati con il Centro-destra e il relativo scadente risultato elettorale. Nell’attualità poi si registra, invece, la volontà delle così dette sinistre alternative, che in una fuga vorrebbero candidare i loro rispettivi leaders Massimo Cariello e Gerardo Rosania in aperto antagonismo al Sindaco uscente Martino Melchionda. A complicare la cosa è una ulteriore candidatura che emerge sempre a sinistra quella di una dirigente di Italia dei Valori, Assunta Nigro, che non esclude un suo impegno diretto come candidata a Sindaco per le prossime elezioni di marzo, anche se non precisa se vorrebbe esserla solo del suo partito o di una eventuale coalizione.

E’ inutile sottolineare che per come si presenta il quadro politico, la risposta dell’integrazione alla Giunta con le due giovani Assessore non è soddisfacente. Anche se è l’unico aspetto positivo e rappresenta una novità  significativa, che va tutto a merito del gruppo dell’On. Cuomo, ma esclusa questa novità, l’operazione politica assume toni molto sbiaditi, come per dire: non abbiamo cambiato niente per non cambiare tutto. Sembrerebbe un vero e proprio rim”pasticcio” che non risponde alla domanda che l’opinione pubblica si aspettava.

Le dichiarazioni-

On. Antonio Cuomo
Raggiunto telefonicamente, da Roma Cuomo tiene a precisare – “Il senso di responsabilità e di appartenenza ci ha suggerito di dare una chance all’amministrazione avremmo voluto fare di più, ma bisogna anche fare il conto con la realtà e gli altri. Indicando due giovani e valenti professioniste abbiamo voluto dare il segno della discontinuità politica, soprattutto verso alcune forze retrive che non si sono ancora rese conto che i tempi sono cambiati e che è ora di passare veramente il testimone ai giovani. Mi aspetto di essere sollecitato , nel ruolo di Parlamentare dall’Amministrazione comunale, per dare il mio contributo” .

Martino Melchionda
“L’aspetto anagrafico e l’accesso di una nuova generazione politica e femminile, rappresenta la prima valutazione positiva, l’altra è sicuramente la professionalità, che qualificano la Giunta sul piano delle competenze e abbassa ancora di più l’età anagrafica media dell’esecutivo.
Vi è la necessità di un impegno immediato soprattutto perché vi sono delle scadenze, alle quali bisogna arrivare completando un lavoro già iniziato e penso all’impianto di compostaggio e al digestore anaerobico.
Poi l’aspetto politico che va sottolineato, il più importante, è quello di avere un PD unito. Una straordinaria “armata” invincibile, che schiereremo in previsione dei prossimi appuntamenti elettorali.
Inoltre, la ricomposizione del quadro politico è un altro obiettivo al quale già si sta lavorando. Lo scopo è quello di creare le condizioni di agibilità politica per trovare nuove motivazioni dello stare insieme”
-.

Venusia Mazzara
“Il primo obiettivo è lavorare nell’interesse della Città, dei miei concittadini e per la salvaguardia dell’ambiente.
Sarà necessario operare una ricognizione dei lavori fino ad ora sviluppati accogliendoli e implementandoli.
L’area che fa riferimento a Cuomo, che ci ha indicate, ha voluto dare un riconoscimento, attraverso noi, al valore dei giovani e alla società civile, per dare un segno di discontinuità e per lanciare un messaggio  futuro forte, significativo e rassicurante”
-.

Annarita Bruno
“Prenderò conoscenza dei progetti in itinere per valutarne bisogni e interventi.
La mia designazione è legata al mio profilo personale e professionale. Sono contenta che la scelta sia ricaduta su di me, è la prova che attraverso espressioni giovani, si è operato una scelta che va verso una  volontà di ricomposizione del PD. Questa scelta rende merito a Cuomo”
-.

Remo Mastrolia
“Finalmente abbiamo abbellito questa Giunta, sia per il valore e l’apporto personale, sia nei fatti concreti.
Abbiamo voluto dimostrare nei fatti, l’interesse verso i giovani e verso la Città. La prova tangibile che il nostro contributo e le nostre osservazioni esulavano da ogni altra valutazione, finalizzate a richieste di potere, è quella di avere esposto energie giovani nel solo interesse di rafforzare e dare respiro nuovo all’Amministrazione”
-.

Donato Guercio
“Inizia un percorso nuovo, che faticosamente ci ha portato a rafforzare l’Amministrazione, ma che ci riporterà, credo facilmente, alle amministrative del 2010.
Il segnale politico è quello dell’apertura del Partito Democratico alla società civile, ai giovani e alle forze politiche per riaprire da oggi un confronto significativo”
-.

85 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Caro admin,
    per l’ospitalità che mi consenti sul tuo blog, t’informo che, a giorni,
    avrai la possibilità, in anteprima, di pubblicare un mio pubblico manifesto sul destino amaro di Perseguitato Politico.
    A tutti i Commentatori di PoliticadeMente, vanno le mie congratulazioni per l’interessamento passionale che offrono ai cittadini Ebolitani, con critiche, idee e suggerimenti, sulle vicende politiche della loro Città, della Provincia e della Regione. Lo Studio lo Sport, la Politica, il Lavoro e l’Amore, portano i giovani lontani da tentazioni insane e delinquenziali. A tal proposito, Vi racconto un aneddoto che farà capire cosa sia la fratellanza. Nella Città di Eboli, allora Comune, fu costituita una Squadra di Calcio, allenata dal carissimo Cocò Protopapa, costituita da giovani poveri, benestanti e ricchi. Un povero che apparteneva ad una notissima famiglia Ebolitana, frequentando, col Calcio, studenti, operai e fannulloni, si salvò dal diventare Camorrista e frequentatore di Bische Clandestine, come la quasi totalità dei componenti della sua famiglia. Successivamente, su mio interessamento, fu assunto, come Spazzino alle dipendenze del Comune, distinguendosi per serietà, abnegazione e laboriosità. Anche i più fortunati, tra quelli che lo avevamo frequentato in gioventù, continuarono ad amarlo e rispettarlo, come un fratello.
    In un prossimo scritto vi racconterò altri aneddoti.

  2. IL CONTENUTO DI QUESTO MESSAGGIO ,NELLA SUA PARTE CENTRALE NON RISPONDE ALLE REGOLE DI QUESTO BLOG.
    Mi avvicino a questo blog, fattomi conoscere da un amico, per comunicare, sinteticamente, così come sono solito, due cose :
    1) il fatto che uno dei nuovi assessori sia praticante dello studio legale conte ( uso le minuscole volutamente) è estremamente indicativo perchè i conte , per loro indole, non hanno mai accettato persone che avessero un minimo di autonomia ( questo è un fatto storico inconfutabile) ergo non si parli di autonomia all’interno di un simile ambito ( è un concetto che non è nemmeno ipotizzabile) ;
    2) l’altro assessore è effettivamente la fidanzata del nipote di vastola (uno che non è nemmeno ebolitano, essendo originario del nolano, se non vado errato, e che da più di un decennio è uno dei primi responsabili del declino politico e amministrativo di Eboli), che è uno dei personaggi più ambigui ( per usare un eufemismo) del panorama politico ebolitano nn nnnnn xx xxxxx x x x xxxxxxxx xxxx xxxxxx xxxxxx xxx x x x x xxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxxxxxxQuesti sono gli elementi che ci amministrano ed è per questo che il Nostro amatissimo Paese sta lentamente e malinconicamente scivolando verso il punto di non ritorno ( ammesso che non lo abbia già valicato).
    Grazie ad admin che ci offre la possibilità di esprimere le nostre idee ed un saluto a tutti gli Ebolitani.

    • Per Antonio. Se vuoi fare delle denunce ti devi assumere le responsabilità e ti devi firmare. Per il Resto è vero che una delle due nuove incaricate ha fatto pratica dall’Avvocato Conte, e questo non significa niente. Conte è una persona seria e siamo nel terzo Millennio. E’ vero anche che l’altra è fidanzata con un nipote del Consigliere Vastola, nemmeno questo significa niente. Forse questa persona non potrebbe mai aspirare a niente per questo? E’ vero anche che Vastola è nato dove è nato, ma vive da anni qui ed è cittadino ebolitano è consigliere eletto sempre tra i primi.
      Io stesso sono cugino di Paolo Del Mese, e allora?
      Caro Antonio, per il resto in consiglio c’è tanta di quella varietà umana, la stessa che corrisponde a qualsiasi altro settore.

  3. Chiedo scusa per aver contravvenuto alle regole del blog ( delle quali non ero a conoscenza perchè appena entrato mi sono messo direttamente a scrivere) comunque il fatto che ho raccontato , oltre ad essere vero, fu riportato all’epoca anche dai quotidiani e quindi non mi sembrava di aver svelato il quarto segreto di Fatima. Peraltro i processi penali mi risulta , se Berlusconi non cambia anche questa regola, che siano pubblici e quindi sinceramente non capisco il motivo dell’oscuramento. Io non voglio fare nessuna denuncia attraverso questo blog, se avessi voluto farlo mi sarei rivolto all’ Autorità Giudiziaria . Se lo avessi fatto avrebbero archiviato perchè tutti questi fatti sono già conosciuti anche dalle pietre. Ritornando all’analisi politica , e spero che Lei , caro Admin , voglia interloquire, non v’è chi non veda come queste due professioniste rispettabilissime sul piano personale siano state utilizzate come burattini dai soliti pupari ( dei quali spero che la maggioranza dei Cittadini si siano stancati) per turare le enormi falle prodottesi nell’ amministrazione a causa delle vicende che tutti conosciamo. Non si capisce secondo quali criteri ( di certo non quelli della competenza) siano state scelte ma forse con uno sforzo di immaginazione ci si può arrivare . Le logiche sono sempre le stesse quelle che hanno portato il nostro amato Paese alla rovina completa e totale .

    • Per Antonio-
      Non so quali siano state le motivazioni per le quali sono state nominate, suppongo l’appartenenza. Poichè parliamo di due professioniste, tra l’altro trentenni, quindi capaci di elaborare propri pensieri e proprie scelte. Si deve pure operare un criterio, che va anche oltre la professionalità, che potrebbe essere solo uno dei motivi, ma non il solo. Se veramente vuole rispondere, come è stato dichiarato, al criterio di voler aprire ai giovani, mi sta bene e dovrebbe star bene a tutti, anche a chi non condivide questa amministrazione, tuttavia affiancare queste giovani ad assessori, che non solo non hanno competenze specifiche ma che alcuni sono anche poco trasparenti, come nel caso di Marra, più volte beccato in flagranza di reato per voto di scambio, stride con le motivazioni per le quali sono state nominate e mette in pericolo anche queste due brave ragazze.
      Come ebolitano spero che queste due ragazze portano una ventata di novità, ma temo che non sia sufficiente una ventata, ci vorrebbe la Bora per spazzare via tutta la stratificazione di provvedimenti adottati e che “puzzano” di improvvisazioni per alcuni casi e di furbizie per altri e di imbrogli per altri ancora.

  4. Mi dispiace deluderLa caro Admin ma credo che il motivo per il quale queste due bravissime ragazze siano state nominate sia solo quello di fare da paravento ai soliti accordi sottobanco. Queste ragazze sono usate come paravento per mascherare tutte le magagne dell’amministrazione e di tutti quelli che più o meno intensamente ci hanno girato intorno. A qualcuno serviva che l’amministrazione potesse arrivare alla sua scadenza naturale per vari motivi e con la solita arguzia ( quella che contraddistingue soprattutto vastola e alla quale io facevo riferimento nella parte del mio primo intervento che Lei ha ritenuto di oscurare) si è pensato di inserire nel tritacarne queste due povere ragazze. Si è chiesto da dove sono saltate fuori ? Non mi risulta che fossero militanti o comunque persone che si interessassero di politica. Sono i classici conigli tirati fuori dal cilindro dai soliti prestigiatori. Mi sorprende che un uomo dell’intelligenza politica di Cuomo ( a prescindere dai punti di vista comunque dimostra di esserlo per i risultati che ha sempre ottenuto) pensi di avere tra le proprie fila gente come vastola. Passando ad un piano più generale, e prescindendo dalle logiche clientelari che comunque garantiranno una notevole riserva di voti a coloro che hanno amministrato, credo che nella prossima tornata elettorale i Cittadini dovranno tenere presente che costoro hanno fallito . Purtroppo le decisioni sugli uomini da schierare nella competizione verrano prese nelle segreterie dei partiti ( destra e sinistra non c’è differenza) e molte persone che potrebbero contribuire validamente alla rinascita del nostro territorio ne saranno esclusi. Ci troveremo davanti le due solite minestre riscaldate e dovremo secgliere la meno peggio. Che Iddio ci aiuti.

    • Per Antonio-
      Non mi deludi affatto, anzi. Credo che nel mio articolo dica più o meno la stessa cosa, solo che, la mia visione, dovuta forse anche all’età, è portata a dare fiducia ai giovani, sperando abbiano buoni principi. Nel caso mi sembra che le due ragazze appartengano a famiglie che sotto questo punto di vista non c’è nulla da eccepire. Per il resto la Mazzara è più che organica al PD. E’ nella direzione locale e in quella provinciale, per la Bruno non so dirti. Comunque ti ripeto, non credo sia un indicatore, forse è meglio per i partiti che si rivolgano un poco anche all’esterno, anche per evitare di farci disaffezionare.

  5. Antonio concordo pienamente, sono solo un paravento senza nulla di personale,a 3 mesi dalla tornata elettorale! Quali competenze hanno? in base a che militanza pregressa sono state scelte? Melchionda in un periodo di costrizioni economiche ha duplicato un assessorato che poteva essere, unificato, o le deleghe, meglio da lui trattenute… poi si scopre che una pratica dall Avvocato A. Conte, l’alra e’ fidanzata con il nipote della moglie di M. Vastola (in area Cuomo)e quindi 2+2=innciucione CUOMO-CONTE! MA PENSANO CHE SIAMO SCEMI? O LA LORO ARROGANZA LI FA SENTIRE TALMENTE SICURI DI POTERLA “SFANGARE” DI CERTO, IN OGNI CASO! MI SPIACE PER LE RAGAZZE , LA LUSINGA POLITICA ALLA LUNGA LE DANNEGGERA’ SENZA CHE A LORO MATERIALMENTE ABBIA BENEFICIATO! VI RIVEDETE NELLA MIA ANALISI GENTILI,AMICI BLOGGER?

  6. Caro Admin, mi son letto tutti gli interventi e converrai, colla tua esperienza, che comunque tale presa di posizione ha ingenerato non poche reazioni, nella pubblica opinione, che definire “IMBARAZZATE è UN OMAGGIO a S. EUFEMIA”.Tutti si chiedono lo scopo di tali nomine, la spesa degli assessorati, le competenze delle stesse,et dulcis in fundo,i legami neanche troppo velati, ricolleganti tali signorine a ben + noti politici. La fortuna del centro-sinistra è che a destra c’e’ “TROPPO”,e dunque “POCO o NIENTE”, ma questo non toglie che una simile scelta estemporaneizzata, subito dopo aver approvato un agognato riequilibrio del bilancio (193 t.u.e.l.) x grazia prefettiza, la credibilita’ di tutta l’amm.ne comunale abbia subito un netto tracollo! Dunque se anche il centro sinistra, di cui io sono un elettore, dovesse rivincere a Marzo, sarà per le manchevolezze altrui che per propi meriti.Un saluto al mio prof.

  7. Vorrei aggiungere, che sarebbe stato acconcio alla situazione di cui sopra, un intervento delle interessate su tale blog o altro, visto che alle stesse non manca la cultura e l’ eta’ x ripspondere ai bloggers ed a i cittadini in generale, dato che le suddette, a cui faccio un fraterno in bocca al lupo,occupano un pubblico scranno, e non vorrei che il loro silenzio possa essere,non credo, interpretrato come atto di suberbia! Sarebbe “fâcheux” !

  8. Queste due sembra che non esistono. Hai ragione Marco, ma evidentemente non vogliono esporsi. Ma tutti questi dubbi e tutte queste domande, solo loro possono rispondere. Aspettiamo una risposta.

  9. Ti ringrazio Arturo, io non voglio provocare alcuno ,ma penso di interpretare delle sensazioni e dei quesiti collettivi, di cui per caso, estemporaneamente sono il latore!

  10. in effetti vorrei anche io leggere quella parte del msg che è stata cancellata…xchè,se non viola nessuna legge e regola,è giusto che venga scritta

    admin non trova anche lei?

    • Per capuzzella-
      A quale messaggio ti riferisci? Se ne ho cancellato una parte vuol dire che non andava, mentre invece andava il resto. Le regole sono quelle della correttezza e valgono per tutti, ma poiché spesso ci si lascia andare senza cattiveria, almeno penso sia così, allora cancello solo la parte che ritengo non in linea con le regole.

  11. mi riferisco al testo che antonio ha citato…
    se è stato sui giornali…se è pubblico..se non viola nessuna legge non vedo xchè debba essere cancellato…
    soprattutto in un blog informativo,diritto di cronaca o sbaglio?

    fermo restando il fatto che lei è il padrone della baracca..questo non toglie nulla al mio ragionamento 🙂

    • Per Capuzzella-
      Non è una questione di padrone, ci mancherebbe, anzi a me i padroni non piacciono. Credo che tu e gli altri ormai mi conoscete e sapete che se dovessi sviluppare una indagine, non mi farei scrupolo di fare una denuncia. Ma quando si tratta di cose generiche, che non sono documentabili e non sono mie, nel senso che non sono state sviluppate da me sulla scorta di documentazioni, non mi interessano, non mi fido. Non c’entra niente che sono state pubblicate sul giornale, spesso i giornali, specie in Italia, dicono un sacco di fetenzie, a comando. L’Italia è un paese a rischio democrazia e a rischio come libertà di stampa. I giornali sono in mano a gruppi di potere e si combattono tra loro. Mentre i giornali hanno la copertura dei loro padroni, io non ce l’ho e se mi denunciano, devo pagare io e poi chi vuole fare queste cose, non deve farlo in forma anonima, deve avere le PALLE di farle apertamente. Che ne so io se qualche persona vuole usare certi argomenti per motivi personali? Per questo non devono rivolgersi a me devono farlo con qualche giornale che fa queste cose. Questo blog, e ti do un anteprima, è stato segnalato da un osservatorio voluto dal prestigioso giornale inglese The Guardian, come tra quelli più liberi che ci sono in Italia, e ne sono orgoglioso. Anche tu insieme agli altri e a me avete contribuito a questo e quindi continuate ad esprimervi e a scambiarvi opinioni, magari anche sfottendovi, come spesso fate, senza offendervi e lasciate stare i veleni agli altri. Non ne abbiamo bisogno.

  12. Admin a me non interessa che Lei pubblichi o meno quella parte censurata. Io ho scritto quel post senza conoscere le regole del blog. Posso solo garantire che su quel fatto è stato aperto un fascicolo dalla Procura della Repubblica di Salerno. Se fosse stato solo un fatto riportato dai giornali avrei potuto capire. Non conosco l’esito dell’indagine e non posso dire se la persona da me citata sia stata rinviata a giudizio a seguito di quei fatti.

  13. Lei si contraddice però nel Suo post caro Admin , se i giornali dicono balle quando si tratta di certi argomenti non si capisce chi abbia l’Autorità di stabilire quando dicano balle o quando , al contrario ( The Guardian) dicano il vero. ( Piccola provocazione) . Le ho già comunque scritto che non avevo intenzione di denunciare alcunchè sia perchè i fatti sono già noti all’Autorità Giudiziaria ( tanto è vero che fu aperto un fascicolo per i fatti citati) e sia perchè se avessi voluto denunciare qualcosa lo avrei fatto senza problemi ma nelle sedi appropriate. In ogni caso La ringrazio ( Guardian o non Guardian) della possibilità che ci offre e ritengo che i blog siano la massima espressione di libertà perchè chiunque può dire la sua nel rispetto delle regole. Grazie

  14. “Ritornando a Bomba”, ma queste 2 esIstono o sono 2 sagome impagliate! Dal giorno della nomina nessuna dichiarazione nessun atto,nada de nada, come politici, o PSEUDO TALI niente male, davvero….MERITA EBOLI UNA SIMILE UMILIAZIONE?

  15. Caro Dandy mi meraviglio che tu ti meravigli ! Che pensavi che dicessero?

  16. Antonio, pensavo che 2 giovani professioniste, o presunte, avessero lo spirito e la combattività della età verde…invece si dimostrano automi silenti.Noto poi con rammarico che pochi interventi stigmatizzassero tale “silenzio assordante”, forse questa è la “competenza” per cui son state scelte! Per me è’ un fatto grave che denota irrigurdosita’ verso l’opinione pubblica,e dimostra ancora una volta la piccolezza della amm.ne attuale.

  17. Si mi riferivo proprio a questo infatti. Se avessero avuto autonomia di giudizio e capacità critica pensi che avrebbero accettato un incarico del genere? A pochi mesi dalla scadenza del mandato che tipo di apporto si può dare? E’ lapalissiano ( l’ho già detto in altri post) che siano solo dei burattini nelle mani dei soliti pupari . Dal modo di fare politica di Carmelo Conte hanno imparato il peggio. Si circondano di persone che eseguono, silenti e genuflesse , i loro ordini. Ormai siamo davvero stanchi di tutto ciò anche perchè Eboli è in ginocchio. Se oltre a queste manovre da teatrino avessero anche pensato al bene del paese nulla quaestio ma adesso che hanno dimostrato la loro totale incapacità amministrativa e gestionale ( cosa della quale pochi dubitavano) è ora che se ne vadano. E’ ora di cambiare e sinceramente credo che l’unico che possa dare un valido contributo al rinnovamento sia Cariello.

  18. AVVISO IMPORTANTE a tutti i partecipanti ai Forum di POLITICAdeMENTE
    E’ il caso di ricordare a tutti voi che è importante attenersi strettamente alle discussioni dei temi proposti ed evitare offese gratuite e interventi con contenuti che potrebbero urtare la suscettibilità di chi interviene. Bisogna sicuramente criticare, ma bisogna comunque rispettare i propri interlocutori.
    Vi prego di non lasciarvi andare e di abbassare i toni della discussione. Se vogliamo continuare a “giocare”, evitiamo di distruggere il “giocattolo”.
    Grazie

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente