Venosi è candidato Sindaco del M5S e c’é chi si rizela anche nel PD

Il riverbero della candidatura a Sindaco di Eboli di Venosi arriva fino in Basilicata. E c’é chi si rizela come il Segretario PD di Palagiano Prof.ssa Si Sarno.

La Prof. Di Sarno su facebook aveva scritto: “Leggo di una candidatura a Sindaco. La cosa mi fa piacere, senz’altro. Ma nel MS5???” (faccine). “Le faccine non sono di triplo orrore ma di stupore!!”  E Venosi facendo delle considerazioni ha risposto: “Dovrei ridare fiducia a chi è stato attore di questo disastro? No grazie!”.

Erasmo Venosi

Erasmo Venosi- Foto POLITICAdeMENTE

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera che Erasmo Venosi, che solo nella giornata dell’altro ieri, a seguito di una Assemblea Pubblica, è stato indicato come Candidato portavoce Sindaco del Movimento 5 Stelle di Eboli, ha scritto alla Prof.ssa Elisabetta Di Sarno, Segretario del Partito Democratico di Palagiano e ci ha inviato per la pubblicazione.

La Sig.ra Di Sarno ha conosciuto Venosi nell’occasione del Convegno-dibattito organizzato dal Partito Democratico di Palagiano, una cittadina in provincia di Potenza dal titolo: “Sostenibilità ambientale: connessioni tra ambiente e sviluppo”. In quell’incontro moderato da Giuseppe Cristella, caporedattore del Corriere del Giorno, il relatore, appunto, era il fisico nucleare Erasmo Venosi, ed insieme a lui intervennero anche: il Sindaco di Palagiano Rocco Ressa; il consigliere provinciale Carmine Montemurro; e la Prof.ssa Elisabetta Di Sarno, che nella sua qualità di segretaria cittadina del PD fece gli onori di casa.

La professoressa Di Sarno a commento della notizia della Candidatura a Sindaco di Eboli di Erasmo Venosi, sotto il simbolo del Movimento 5 Stelle, su facebook aggiungendovi 3 faccine, scriveva il seguente letterale commento:

Elisabetta Di Sarno

Elisabetta Di Sarno

“Leggo di una candidatura a Sindaco”. La cosa mi fa piacere, senz’altro. Ma nel MS5???” (faccine).
“Caro  Erasmo, le faccine non sono di triplo orrore ma di stupore!!
Lei è persona assolutamente degna ed eccellente, purtroppo il Movimento imbriglia le proprie eccellenze, e ce ne sono diverse, in un modo di far politica che non porta da nessuna parte. Come ho già detto, nessuno governa da solo, ce lo insegnavano già i classici greci ed è sempre valido. Il fatto di avere tanti giovani è bellissimo, ma non sempre giovane è sinonimo di innovazione. Ci sono giovani già vecchi e il contrario. Lei Erasmo, è la dimostrazione che menti “avanti con gli anni anagrafici” sono molto più lucide di altre. Buona strada!

Ed è su questa affermazione che Erasmo Venosi ha scritto la lettera aperta alla Prof.ssa Di Sarno, che a seguito di quel suo commentato, tra l’altro, ha scatenato un dibattito sul M5S, che va ben oltre i confini cittadini di Eboli, di Palagiano, della Campania e della Basilicata. Ed è su quell’affermazione che noi aggiungiamo le nostre e che ci portano invece ad una considerazione che è la madre e il padre di tutte le problematiche che affliggono i rapporti che intercorrono tra la sinistra storica, la sinistra moderna, i liberal-democratici, la Destra liberale, la Destra, con la società, con i grandi movimenti di pensiero, con la cultura in generale e la sua interpetrazione, rilevando come tra tutti, gli eredi della sinistra democratica storica soffrano di un sorta di “Complesso di Superiorità” che li fa sentire gli unici interpetri autentici di ogni forma di cultura e di ogni movimento culturale e ogni qualsiasi altra manifestazione ritenendo gli altri “impediti” e quindi cattivi  ed abusivi interpretri del sapere e della cultura in generale.

Si legge nelle affermazioni della Sig.ra Di Sarno, oltre che un’ammirazione per Venosi anche lo stupore e quasi il dispiacere di questa ammirazione e per questo si meraviglia di una collocazione diversa dalla sua e che non sia tra le fila del PD, ovviamente, unico portatore di ogni rigurgito culturale. La sua meraviglia è l’affermazione di come siamo messi male e ci porta a pensare che se la Segretaria del PD Elisabetta Di Sarno, avesse saputo prima della posizione di Venosi, di sicuro non lo avrebbe invitato, privandosi di una occasione per ascoltare qualche cosa di cattedratico che non appartenesse al “verbo”.

Si può essere o meno d’accordo scon il Movimento 5 Stelle, e si può condividere o meno le motivazioni che hanno spinto Venosi a dare la sua disponibilità ad una candidatura a Sindaco di Eboli, tra l’altro sua città di origine, o non apprezzare l’entusiasmo che migliaia e migliaia di altri attivisti che credono in questa nuova ventata per loro di speranza che, evidentemente, sembra diversa e che ritengono possa spazzare tutte quelle incrostrazioni che hanno immobilizzato l’Italia e ogni forma di sviluppo, ma ogni persona che si richiama a principi democratici universali deve rispettare queste scelte e mai deve farsi condizionare nell’offrire un giudizio separato tra gli uomini, il loro valore e le scelte che compiono nella loro vita.

 …………………..  …  ……………………..

Erasmo Venosi

Erasmo Venosi

Risposta alla amica prof.ssa  Elisabetta Di Sarno per lo stupore che ha suscitato la mia candidatura in Ms5

Cara Elisabetta comprendo il tuo sconcerto e,  il triplo orrore…materalizzato nelle smiles del commento ….ma io PURTROPPO valuto i fatti……. Infatti, ti ho conosciuto venendo nel comune dove insegni e facevi l’assessore. Una serata sul nucleare al tempo del referendum, i tipi di reattori, la qualità e quantità degli impatti, i costi. Ho dato il mio contributo nella Cittadina di Palagiano ad un convegno organizzato dal PD dal tema: “Sostenibilità ambientale: connessioni tra ambiente e sviluppo”. Le opinioni PREGIUDIZIALI non hanno mai attecchito su di me tant’è, che son venuto in un comune amministrato dal Pd… com’ero andato, in quelli del centrodestra… o dell’estrema sinistra come l’associazione degli studenti universitari del politecnico di Bari.. e anche delle scienze ambientali della Università di Taranto.

Come vedi pregiudiziali ideologiche non ne ho. In verità non è proprio così…. perchè, per molti anni ci ho creduto ai partiti storici, ai loro riti, ai loro dogmi. Diciamo,  che ho sognato la palingenesi attraverso una rinnovata Agorà. Poi il lacerante DISINCANTO. I fatti sono questi:

  1. tra il 1992 e il 2008…….. circa 700 mld di euro sono stati conseguiti,  in termini di saldo primario. Entrate meno uscite al  netto degli interessi sul debito;
  2. sempre nello stesso arco temporale gli interessi PAGATI sul debito sono stati pari a 1750 mld di euro;
  3. i fruitori degli interessi stati   gli intermediari finanziari , per il 90%;
  4. la spesa pubblica  primaria ….è sotto la media: alla montagna di interessi…..non si è adattato il gettito!!! Storica la divergenza di tassazione , tra rendite e redditi;
  5. si è messo in Costituzione (unico paese dell’UE) il pareggio di bilancio….e nemmeno avuto il riguardo,  di fare un referendum confermativo… eppure si intaccavano principi costituzionali. Altrettanto si è fatto con il Fiscal Compact…. il veleno letale per l’intero Paese. Questo sarebbe il modello di democrazia? Il PIL pro capite al sud….è tornato quello del 1955! (fonte : Istat e Svimez) ;
  6. ci sono, tra disoccupati e inoccupati….. 6,5 mln di persone….frutto diretto delle politiche di austerità… condivise da tre governi…… ultimi….. non eletti da nessuno. La disoccupazione  giovanile è al 50%…. quella complessiva, reale tenendo conto degli inoccupati è al quasi il 29%;
  7. dalle slides dell’eliminato Cottarelli…..risulta, che un terzo  delle partecipate locali sono in perdita. Cottarelli CAUTELATIVAMENTE…..perché nemmeno i documenti contabili gli fornivano…ha stimato in 2 mld la perdita..annua. Pensa un po….l’equivalente,  per le prescrizioni Ilva…di Taranto!!;
  8. progetto alta velocità, con sperperi sulle tratte….e soprattutto in Emilia Romagna….con tre stazioni dedicate…due costosissime e inutili ..Reggio Emilia e Parma… e una con costi vergognosamente alti;
  9. un sistema bancario…con 120 mld di crediti inesigibili;
  10. banche come Mps…. gestita INEGRALMENTE da PCI/PDS/DS/PD…. e relativamente ai derivati …… dice la sentenza con “disegno criminoso”, Condannato il suo presidente Mussari…e sappiamo a chi faceva riferimento;
  11. elezioni con tassi di non voto superiori al 50%….e proprio, in Emilia;

Io dovrei ridare fiducia a chi è stato attore di questo disastro?

No grazie!.

La stragrande maggioranza di attivisti di Ms 5 è giovane  e pulita… e se hanno determinato questi disastri i famosi  ESPERTI sia TECNICI, che POLITICI non vedo i motivi,  che possono determinare lo stigmatizzare con meraviglia la mia adesione a MS5 …., che tra l’altro sui temi ambientali rappresenta quanto più vicino possa essere…. rispetto ai partiti storici. Ho  deciso dopo  4 mesi   con un GESTO IRRESPONSABILE DÌ AMORE VERSO LA MIA CITTA, CHE AMO, di dare una mano, per tentare di farla uscire senza integralismi o processi alle colpe, nel buco nero,  in cui è precipitata. Una città, che smobilizza i residui attivi con un valore medio del  13%… se li tiene in bilancio… oltre l tempo prescritto… e chiude,  in tal modo in   pareggio.

Una Città che ha dovuto elaborare un piano decennale di ristrutturazione economico e finanziaria,  per evitare il default. Cara Elisabetta questa è la realtà e i motivi, che mi hanno indotto a scendere in campo. Alla fine diventerà una testimonianza di cittadinanza attiva? Sterile e donchisciottesca?  Va bene lo stesso perché ho segnato un impegno civico, in discontinuità con i riti e i disastri  misurati nelle curve qui sotto.  Rappresentano plasticamente il disastro del Paese ed  entro cui il Sud diventa il paradigma dell’angoscia per un futuro sempre più incerto

Un caro saluto e con immutata stima.

Erasmo

Eboli, 4 febbraio 2015

47 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. mai dire mai

  2. Cari ebolitani,

    sicuramente vincerà chi avrà più voti ma non necessariamente questo significherà una vittoria per il paese.

    Non vi chiedo di votare per M5S ma vi chiedo di valutare la personalità dei candidati a sindaco, la loro storia personale, la loro formazione politica e culturale.

    Se pensate che Eboli meriti chi intenderà perpetuare la logica dei favoritismi, degli intrallazzi, delle logiche di potere, allora Venosi non va bene per voi e quindi votate per quei personaggi che di Eboli vorranno solo succhiarne il sangue.

    Se, al contrario, sognate per la VOSTRA città un destino diverso allora avete il dovere di dare la vostra fiducia a chi ha gli strumenti di conoscenza quanto meno per comprendere i problemi e tentare di risolverli.

    Persone oneste e trasparenti, questo merita la nostra città. Che ce ne siano anche in altri partiti ben venga vuol dire che durante i confronti tra persone intelligenti sicuramente si raggiungerà una sintesi utile per la città.

    Se gli scontri saranno basati solo su ricatti incrociati (per brama di potere) allora significa che la maggioranza degli ebolitani questo paese non lo ama.

    Dare fiducia ANCHE ad Erasmo Venosi, un grande ebolitano, sarà il segnale che qualcosa ad Eboli si sta muovendo e che c’è qualcuno che veramente ha voglia di voltare pagina.

    Chi ama Eboli saprà chi votare, per tutti gli altri “Che Dio vi perdoni!!!”

  3. Non posso che essere d’accordo con le parole di Erasmo Venosi, cui faccio i miei migliori auguri nella speranza di un risultato elettorale di successo. Il M5s ha già dimostrato, a prescindere dalle sciocche faccine, che persone pulite e lontane da caste e lobby finanziarie, possono governare le città facendo semplicemente quello per cui sono stati eletti, ossia rappresentare gli interessi di comuni cittadini. Gli esempi di Parma, Livorno, Civitavecchia, Bagheria, Assemini, Pomezia, Ragusa, Mira, sono l’esempio lampante che dove il M5s governa, le mafie fuggono a gambe levate e anche la magistratura ha meno lavoro da svolgere. Ad maiora.

    • NOBILE TU SOGNI, NEGLI ENTI LOCALI CONTATE QUASI ZERO, E LA FIGURACCIA DEL QUIRINALE DOVE SIETe ANDATI IN ORDINE SPARSO DEMOTIVA ANCHE IL POTENZIALE ELETTORE, VI ILLUDETE, E DI BRUTTO!

  4. il sogno del movimento 5 stelle si può concretizzare, mai dire mai

  5. chissa la figlia di venosi se voterà per il padre o per il marito che appoggia cariello, ah i misteri della fede politica!

  6. 5 stelle + un astrofisico =
    buco nero dell’indifferenza elettorale!

    • Risposta a “quantum”
      Non mi piace polemizzare anche perché avrei gradito un commento alla mia analisi. Ma purtroppo qui ci sono personaggi, e tu sei tra questi che vivi di apparenza e poca sostanza oltre che poca conoscenza di quello che si scrive. Comunque se il tuo nome avesse un minimo di coerenza con quantum…..uguale, a quanto particella granulare della teoria quantistica…sapresti che il buco nero divora tutto e nulla gli resiste..quindi almeno valuta cio che scrivi

  7. Eboli ha il destino segnato.

    Puntare su gente che di Eboli ne ha fatto scempio signiica essere come loro.

    Siete la maggioranza? va bene, vincerete ma il prezzo non lo pagherete voi che già vivete dei vostri intrallazzi, ma i vostri figli e nipoti che, per colpa vosta, dovranno andar via da una città che rischiate di trasformare in una latrina.

    Il buco nero è nella vstra coscienza.

    Nemici di Eboli!!!!!!!

    • ABBIAMO BISOGNO DI POLITICI CHE SAPPIANO CON CHI INTERAGIRE, UNO SCALDA POLTRONA, PUR ESSENDO UN UOMO PERBENE E PREPARATO, MA IN ALTRO, SAREBBE SOLO UNA CORNICE ELEGANTE IN UN QUADRO SCADENTE!

  8. Io voto 5 stelle solo per la persona di Venosi … per ora il migliore candidato sulla carta e nei fatti. IL RESTO NON CONTA. I miei soldi e il mio destino non posso lasciarlo a gente ignorante, presuntuosa, scellerata, senza titoli, senza dignità, senza pudore, senza onestà, senza … niente come gli attuali politicanti della nostra città.

    chissà (ovvero M. Cariellino) il marito della figlia di Venosi voterà Venosi stanne certo!!!

    W la competenza W il merito W la professionalità W la capacità W l’onesta’ W il nuovo

    W VENOSI

    • VENOSI NON SI FACCIA STRUMENTALIZZARE:
      E’ UNA OTTIMA PERSONA RISPETTABILISSIMA, IO TEMO I GRILLINI INFOIATI CHE CI SONO DIETRO, MI SPIACEREBBE UN SBERTUCCIAMENTO PUBBLICO PER UN UOMO MOLTO SERIO, OLTRE CHE IN LINEA DI OGGETTIVITA’ DELLO STATUS QUO, IL MOVIMENTO 5 STELLE STA ANNI LUCE LONTANO DAL BALLOTTAGGIO, AMMESSO CHE SI FACCIA!
      INFATTI LE PRIMARIE PD POTREBBERO CONSEGNARCI SUL FIL DI LANA, UN SINDACO VINCENTE AL PRIMO TURO IL GIORNO DI S. PASQUALE!

  9. Mistero della fede….amen!

  10. Ad Eboli è successo una strana e sottile rivoluzione.
    La storia di questo Paese, negli anni del dopoguerra, è stata costellata solo dalla crescita e da cittadini che si prodigavano a favore dell’intera collettività, sacrificando tutto il loro tempo affinché venisse cancellato dai ricordi il suono cupo delle bombe.
    Anni di crescita e prosperità. Industrie importanti. Ospedali, scuole.
    Una vitalità che aiutava le famiglie a crescere i propri figli in maniera dignitosa.
    Poi arriva la Democrazia Cristiana in contrapposizione con un radicato Partito Comunista ed i personaggi dei due schieramenti, che in alterni periodi amministrano la città, contribuiscono alla sua elevazione, ed Eboli diventa oltre che punto di riferimento nella Piana del Sele, anche una importante fucina politica per i giovani che crescono .
    Poi arriva il Partito Socialista che riesce a dare alla politica nazionale un personaggio (Carmelo Conte) che facendosi largo in contrapposizione con la volpe Irpina (Ciriaco De Mita) egemonizza la provincia di Salerno.
    Purtroppo per noi, il buon Ciriaco De Mita, guardandosi intorno riesce a trovare uomini che del suo pensiero politico danno attuazione e regalano (complice anche il disastroso terremoto dell’80) spazio. Tanto da realizzare piccoli paesi, ricostruiti dalle macerie, in piccoli borghi a dimensione umana.
    Nella nostra provincia, purtroppo, il Carmelo Conte non ha questa fortuna. Lui, astuto politico, si trova ad essere circondato da uomini di pochissimo spessore (eccetto alcuni che si sono sempre distinti) e da qui con l’arrivo dello tsunami “mani pulite” dovranno fare i conti con la giustizia e la propria coscienza.
    Poi arrivano i nuovi lanzichenecchi della politica attuale i quali oltre al poco spessore sia personale che politico, appaiono subito molto inclini agli intrallazzi e così la nostra Eboli viene depredata di tante risorse ed energie che prendono solo la strada degli interessi privati ed egemonici di pseudo politici saltimbanchi inventatisi oratori delle stupidaggini tanto da rimbecillire la popolazione che al risveglio, amaro, si accorge che oggi si trova a vivere in una città con l’incidenza di tasse è tra le più alte d’Italia.
    Ora, all’improvviso, grazie alla tenacia di giovani, e meno giovani, che hanno quale unico difetto l’essere “onesti”, stanchi di vedere sempre sul proprio letto una valigia pronta per essere riempita e raggiungere una speranza di vita altrove, si accorgono che forse il vento potrebbe cambiare anche in questa città.
    Iniziano a lavorare sodo, e grazie al vento caldo di un comino genovese, tale Beppe Grillo, che, con ironia e simpatia, fa capire che è arrivato il momento di cambiare il nostro Paese, da troppo tempo violentato e stuprato di maniaci della mazzetta e della presunzione di potere, potere esternato anche con un elevato numero di escort passate per il tornello del letto.
    Gli attivisti del Movimento 5 Stelle di Eboli non si spaventano.
    Credono che, partendo dalla destra, gente come l’onnipresente Cariello, dai matrimoni, funerali e sale parto, cerca di far entrare la sua faccia nel cuore di molti, pensando di far dimenticare la sua “coerenza” politica di sinistra-centro-destra.
    Poi c’è un giovane Cardiello, che sicuramente più avvezzo alla politica di altri, per affinità familiare, paga comunque il prezzo della sua giovane età ed il poco spazio che ha nel panorama elettorale ebolitano.
    A sinistra un desolante quadro frastagliato, come i fiordi norvegesi, dove ognuno pensa di essere stato unto dal signore e porta al tavolo delle trattative il proprio “testamento” intriso sempre delle stesse cose mai realizzate da millenni cercando di prendere ancora per i fondelli gli ebolitani.
    Tutti contro tutti fino a quando arriva un “meteorite” nella figura di un Astrofisico che si materializza sulla scena ebolitana e scompagina le anime perse dei contendenti.
    Tutti rabbrividiscono e ognuno sa che questo Erasmo Venosi o meglio, Erasmo da Eboli, ha un grande difetto congenito per il quale la gente che lo conosce lo apprezza: è “onesto” e questo è un guaio ed allora si deve correre subito ai ripari.
    Cariello, ancora in rianimazione, non riesce a parlare, perché sa bene che Erasmo da Eboli pescherà soprattutto nel “suo” bacino elettorale.
    Cardiello, suo malgrado non può competere e quindi non fa storia.
    Ecco che a sinistra, con la paura che fa novanta, subito ripescano un articolo di giornale di mesi fa, in cui la ex velina Mara Carfagna aveva ipotizzato per Eboli figure della società civile al fine di svelenire il clima tra i contendenti.
    E candidamente proponeva per Eboli due figure di spessore, ebolitani doc: L’Astrofisico Erasmo Venosi o il Cardiochirurgo Giuseppe Di Benedetto.
    Ed allora la sinistra, scippata dai “grillini” dell’Astrofisico, pensando di anticipare il centro destra, fanno il nome di Giuseppe Di Bendetto.
    Ma si accorgono, in corso d’opera, che forse hanno fatto un clamoroso autogol.
    Di Benedetto, benché personalità eccellente, è troppo amico, vicino, compagno, dell’astuto stratega di Santa Cecilia e questo darebbe ossigeno ai Riformisti carmelitani, scalzi o con le Logan, tanto da poter essere, poi, in corso di legislatura comunale, divorati dallo squalo politico di nome Carmelo.
    Anche loro si ritrovano ora sotto una tenda di ossigeno, dove cercano di rianimarsi a vicenda e pensare ad un nome che se non individuato con le “primarie” saranno costretti a fare le “funerarie”.
    In tutto questo cosa fa il buon Gerardo Rosania? Resta in attesa e cerca un avvicinamento con i “5 stelle” che, per l’aria pulita che sprigionano, potrebbe essere un vero toccasana per questa martoriata città e finalmente i carri passeranno senza che i soliti noti cercheranno di saltarci sopra, perché, Erasmo da Eboli e gli attivisti del Movimento 5 Stelle non lo permetteranno.
    “Nessuno deve restare indietro” un loro slogan. Prima le esigenze della gente. Priorità a chi è in difficoltà lavorativa ed economica.
    Si può fare, basta volerlo. Adesso non ci sono più alibi. Erasmo da Eboli, umile ed onesto, ama la sua Eboli e gli ebolitani.
    Penso che non lo si possa e non lo si deve deludere, perché significherebbe condannare i propri figli.

    • @ariapulita: se vince Venosi in un universo PD saremo ariafritta!
      Punto.

  11. S. ERASMO DA EBOLI SOLO TU CI PUOI SALVARE , AIUTACI TU, NON MOLLARE MAI !!!

  12. il prof. Erasmo Venosi non potrà salvare una comunità come la nostra se gli stessi cittadini non capiranno, una volta per tutte, che solo rispettando le regole è possibile scrivere un nuovo destino per il paese.
    Erasmo Venosi, se riuscirà ad avere piana fiducia dagli ebolitani, avrà il compoito di guidare la rinascita che deve, comunque, partire da basso dalla convinzione della gente che tutto DEVE partire dal singolo e che non ci sono ne Masanielli, né Messia che si prendono “in carico” i problemi di tutti e li risolvono.
    Il lavoro di un’amministrazione politica ha senso se le direttive vengono rispettate. In caso contrario non facciamo altro che prenderci per il c…
    Chiunque vincerà (Venosi) sappiate che non ci saleveremo se non lo vogliamo prima noi.
    Che Dio (o chi per esso) salvi Eboli.

  13. Non confidare su s. erasmo,non canonizzato.
    piuttosto leggiti un altro erasmo quello dell’elogio della follia,almeno impari q.sa!
    cari grillini, fantasiosi quanto inutili!

  14. @Mistersi

    Erasmo Venosi uno scaldasedie? E’ un affronto all’intelligenza.

    Se fosse vero avrebbe una marea di voti perché rappresenterebbe una buona fetta del paese.

    Lo vedremo alle elezioni e lo vedremo in azione, se gli sarà data la possibilità di agire.

    Venosi ha le idee molto più chiare di quel che potete immaginare. Ed è per questo che è temuto?

    Saprebbe con chi parlare, come parlare e con chi relazionarsi.

    Sicuramente non SCALDASEDIE professionisti della politica i quali vedono in ogni proposta SOLO l’interesse personale o di partito e MAI quello collettivo.

    E’ agghiacciante trattare con sufficienza chi si propone per dire basta ad un modo di fare politica i cui risultati sono sotto gli occhi di tutti.

    I vecchi politici hanno dimostrato cosa sono stati in grado di fare: ZERO e pure male. I nuovi? Dategli almento la possibilità di dimostrare le loro capacità per giudicare.

    Votare sempre gli stessi significa già sapere di che morte Eboli dovrà morire. Con facce nuove e competenti male che vada potremmo morire (e non è detto) ma sicuramente di una morte più dolce!!!!

    Come sempre anche il prof. Venosi non è profeta in patria. Elogi ed encomi in giro per il mondo e ad Eboli (che sappiamo essere abitata da geni e scienziati) viene snobbato.

    • X TUTTI I SOSTENITORI COLORITI DEL CANDIDATO GRILLINO:
      RITENGO CHE A FRONTE DI UN TRASFERIMENTO ANNUALE DI FONDI DALLO STATO AI COMUNI DEL 20% DEL FABBISOGNO, NOI CITTADINI DOBBIAMO RICOPRIRE L’80%.
      DUNQUE NON POSSIAMO PERMETTERCI ESPERIMENTI TIPO ESPONENTE DELLA SOCIETA’ CIVILE, COME MELCHIONDA E POI SI E’ VISTA LA FINE.
      INVECE ABBIAMO BISOGNO DI POLITICI DI ESPERIENZA CHE SAPPIANO IL FUNZIONAMENTO DEL PALAZZO, E CONOSCANO LE PORTE DOVE BUSSARE, QUESTI SOGNI LASCIAMOLI STARE, NOI ABBIAMO NECESSITA’ IMPELLENTISSIMA DI CONCRETEZZA, GLI ERRORI LI PAGHEREMO NOI DOPO, SULLE NOSTRE CONFUSE O TROPPO EMOTIVE SCELTE!

    • mister no, lo dico e lo ripeto, una brava persona ma avulsa per conoscenze da un quadro specifico, sarebbe un burattino, di certo involontario, di altri.
      io/noi, cittadini del vivere reale, voglio/mo un sindaco protagonista ed autonomo che sia in sintonia con chi ha il potere!
      lasciamo stare le atro-fantasie, le utopie non danno pane!
      con gli intelligenti poche parole, spero….

  15. Gentile realista,
    Comprendo le tue perplessità ma devi convenire che per cambiare bisogna osare per cui lo stallo attuale e’ deleterio. Con Erasmo venosi, che significa rinnovo di una squallida classe politica (si fa per dire politica) non potrebbe mai andare peggio di fine procede adesso. C’è bisogno di ricostruire sulle macerie e non generare altre. Per cui ci vuole coraggio a cambiare altrimenti galleggeremo sempre sull’inutile follia dell’essere

  16. Il prof. Venosi come tutti non è tanto nuovo. È stato comunque in prima linea con il Ministro e leader dei Verdi Pecoraro Scanio.
    è stato suo consulente al Ministero dell’ambiente ed è stato Responsabile Nazionale dei Verdi.
    un Partito estinto grazie proprio al suo leader Scanio, finito proprio male.
    Venosi è stato anche Responsabile provinciale di Vicenza e grazie al suo ruolo politico di primo piano è stato anche Assessore per i Verdi al Comune di Grignano di Zocco, e successivamente grazie sempre ai suoi rapporti recentemente in quel comune è stato incaricato come consulente per l’alta velocità.
    Proprio perchè al M5S piace fare sempre il conto degli scontrini. Quell’incarico è a pagamento, come a pagamento sono tantissimi altri incarichi di consulenza ottenuti grazie alla sua professione di fisico Che poco a che vedere con l’alta velocità.
    E gli incarichi al Ministero non erano gratuiti.
    Il M5S comunque poichè usa la candeggina. ha scambiato la parte che riguarda l’impegno politici di Venosi che contrasta con le regole del M5S che al contrario non ritiene candidati li personaggi politici che abbiano ricoperto cariche pubbliche e ruoli politici di primo di secondo e di terzo piano.
    Bene Venosi. Sicuramente rappresenta il nuovo se si incomincia da oggi.
    Ovviamente questo per dire che anche una buona persona può incappare in divieti e quindi non tutto è da buttare via quello che appartiene al passato. Nulla di scandaloso ma è solo verità
    Mister No.
    Lo sapevi? Forse no. Ora lo sai.

    • Gentilissimo, anche se con uno pseudonimo la tua analisi mi puzzo di “coniugi” rabbiosi che hanno perso in democrazia. Vicino certamente al pensiero di cariello anche tu per cercare di sporcare la figura del prof. Erasmo venosi, anche perché in modo meschino ometti che incarico e’ cosa diversa da esponente politico e per quanto riguarda gli impegni al nord sono stati in una lista civica ambientalista proprio per la sua grande conoscenza in qualità di esperto di fama internazionale.
      Comunque raccomanda i “coniugi” di rassegnarsi. I ragazzi veri del M5S non si lasciano certo intimidire dagli schizzi di fango.

  17. Ma di che fango parli?
    Non ho mica denigrato Venosi.
    Ho solo evidenziato che è stato un esponente politico di primo piano dei Verdi, come responsabile Nazionale ambiente di quel partito e come consulente del ministro Pecoraro Scanio presidente Nazionale di quel partito, ministro molto chiacchierato che ha affondato un partito importante come quello dei Verdi.
    Ho aggiunto che è stato Responsabile provinciale dei Verdi di Vicenza ed è stato Assessore di un comune vicentino.
    questo non è fango. Così come non è fango che il M5S per statuto non candida persone che hanno avuto un passato politico impegnativo.
    Tutti hanno un passato. La differenza è che alcuni se ne vergognano altri no.
    Non credo che Venosi se ne debba Vergognare. SE poi qualcuno vorrebbe nascondere il suo passato, vuol dire che intimamente ritiene, non sia in sintonia con il M5S.

  18. signori miei se Erasmo Venosi è uno scaldapoltrona voi cosa siete? ma ci rendiamo conto? ci proverete in tutti i modi a screditarlo, ma ricordate che essere onesti non è direttamente proporzionale con l’essere fessi. Buona campagna elettorale!!!

    • ATTIVISTA, FAI LO SBRUFFONCELLO QUANTO VUOI,MA POI ALLA SQUAGLIATA DELLE NEVE VEDREMO QUANTE VALANGHE DI VOTI PRENDERETE : ARRIVERETE QUARTI O QUINTI, PARLARE E’ FACILE!!!!

  19. Nn ho mai votato m5s e mai penso la voterò. Però ammetto che questa volta il m5s ha scelto un’ottimo candidato. Temo però che per colpa del loro statuto che per cazzagine prevede di nn allearsi con le altre forze, difficilmente potrà competere con gli altri partiti e candidati anche meno competenti e capaci di venosi. Un peccato!

  20. Non siete radicati sul territorio, non vi conosce nessuno, vi auguro una buona batosta, le sconfitte cocenti sono educative.

  21. Dai commenti “contro” comprendo due cose:
    1. La paura per che pensava di avere in mano la poltrona che svanisce con la presenza di Erasmo venosi;
    2. Di cambiamento non se ne vuole parlare perché finora hanno rubato bene e messo in ginocchio la città ma meglio i ladri che gente per bene. Giusta logica di chi vive solo di politica ed e’ questo che invece dovrebbe cambiare.

    Comunque si gioca una partita che e’ una svolta. Qui i cittadini decideranno il loro futuro. Qui di capirà’ se i cittadini di Eboli vogliono essere un popolo o un gregge.

    • Sentite, adepti di Grillo-Casaleggio&associati:
      dite quel che volete, ma al limite come persona delle scienze è meglio Di Benedetto, avrà più chances lui che Venosi, concludendo di destra o di sinistra, vincerà un politico noto…cosi sia!
      ps. la gente vota chi conosce,e conosce il territorio, da più tempo si è in gioco e più voti si pigliano!

  22. @tassonomico
    “ABBIAMO BISOGNO DI POLITICI DI ESPERIENZA CHE SAPPIANO IL FUNZIONAMENTO DEL PALAZZO” e quali sarebbero secondo te questi personaggi, quello che OGGI si candidano a sindaco? Non sono facce già note alla politica locale? E del loro amministrare non ne abbiamo gli effetti sotto gli occhi? Con loro il destino è scritto e conosciuto con altri quanto meno c’è l’incognita.
    @extrastrong
    Per me il passato di Venosi non può che fargli e farmi onore (ha sposato l’idea non il segretario del partito del quale conosciamo bene il destino).
    hai elencato i suoi incarichi ma non hai detto quali sono stati i risultati del suo lavoro. Sicuramente il contributo è stato elevatissimo, bisogna vedere se poi la (mala) politica è stata capace di attuare quei progetti.
    Dicendo che nella politica ha già operato di fatto stai AZZERANDO i dubbi di “tassonomico” che vuole persone avvezze a praticare le stanze del potere: Venosi lo ha fatto e lo saprà fare anche ora.
    Che il M5S non avrà un riscontro tale da poter esprimere Venosi come sindaco credo possa essere possibile ma questo non sarà certamente una sconfitta per il Movimento ma lo sarà per il paese che ha deciso di dare fiducia all’apparente nuovo fatto da facce vecchie.

  23. che concezione diversa che abbiamo della politica, forse non avete capito che noi proviamo a dare il nostro contributo alla città di Eboli per volontariato e passione, in fondo personalmente non abbiamo niente da perdere, e sicuramente, purtroppo, non vinceremo. Vincerete voi ma state certi che il posto di lavoro, perchè di questo si parla, ve lo dovrete sudare.

  24. Non incantate grillini, solo blateramenti vacui, carta conosciuta non fa bluff.
    Trovate un lavoro

  25. Con grande piacere leggo oggi (8 febbraio) su un quotidiano che l’ex consigliere Roberto Palladino intende coagulare le varie anime del PD (perché diversi gli interessi da tutelare) intorno alla straordinaria figura del prof. Di Benedetto. Palladino ha capito molto bene che qualora gli attuali candidati-lanzichenecchi a ricoprire il ruolo di sindaco del centro-sinistra dovessero, malauguratamente, confrontarsi pubblicamente col prof. Venosi ne uscirebbero con le ossa rotte (di quelli del centro destra manco parlo perché fanno a pugni con la cultura, dei quali sono solo gran presenzialisti). E allora quale migliore figura da contrapporre se non Di Benedetto? Ma credo che Palladino abbia fatto male i conti. Il cardiologo, vanto di questa città, difficilmente si farebbe manovrare dalla bassa politica e qualora vincesse le elezioni e diventasse sindaco sarebbe ancora più difficile che scelga una squadra con cui lavorare che non abbia un quoziente di intelligenza superiore a quello di chi finora ha amministrato la città. E allora tutti gli attuali candidati verrebbero buttati a mare con tutti i panni. Una cosa è certa che il prof. Di Benedetto vorrebbe al suo fianco il meglio che c’è in circolazione (per non compromettere la propria immagine) e sicuramente un posto ci sarebbe anche per il prof. Venosi (perché tra intelligenti si guarda più agli obiettivi che alle strategie tese alla conservazione del potere).
    Di una cosa sono certo: la scesa in campo di Venosi ha elevato il livello del confronto proponendo la scesa in campo di persone di alto profilo morale e professionale. Solo così Eboli potrà risorgere. Confrontarsi a livelli così alti non può che far bene alla collettività e alla fine ne uscirebbe sempre del buono. propongo al centro-destra di fare il nome di un suo iscritto che abbia un livello di preparazione altrettanto elevato.
    Eboli tornerebbe a sognare perché finalmente governata dal meglio dei propri figli. Auguro prof. Di Benedetto, auguri prof. Venosi.

  26. Io sono un poco tardo e tonto ….studente di fisica all’universita’ di Padova ….ma mi dovete credere …non ho mai sentito parlare di un prof.Venosi…a me risulta che non sia nemmeno laureato in fisica …e meno che meno professore universitario..forse questa mancanza e’ dovuta al fatto che sono tardo e tonto….ma se quanto penso e’ vero …il sedicente prof.Venosi e’ partito con il piedino sbagliato …la cittadinanza di Eboli …non ha bisogno di un sindaco contafrottole…ne abbiamo avuti gia’ tanti!
    Il Venosi e’ stato consulente del Ministero dell’Ambiente …ma solo perche’ trombato alle elezioni e …come accade per risarcirlo in qualche modo… .

    • prof.ZIchichi, quello vero l’ho conoscuito, ma già per il fatto che uso uno pseudonimo mi fa capire xxx xxx xxx xxx xx xxxxx xxx.
      Stai pescando nel torbido xx xxxxx xx xxxxxxx. Spero che il buon Massimo Del Mese, persona seria, che ti lascia spazio per dire xxxxxxxxxx è da apprezzare per la democrazia che dimostra.
      Chiunque tu sia, xxx xxxxx xxx xxxxx xxx perchè se tu fossi veramente stato uno studente a Padova non avresti potuto dire questo. Ma sarai un xxxxxxx xxxxx xxxxxx xxxxx xxxxx che deve denigrare perchè vorrei capire come mai tanti hanno avicinato questo Erasmo da Eboli per impedire che si candidasse, ed ora, a frittata fatta si parte con la macchian del fango.
      Signor xxxxxxxxx, se tu avessi solo provato ad inserire il nome su google di Erasmo Venosi, ne avresti capito l’essenza. Ma il tuo xxxxxx xxxxx xxxxxxxxx non ti permette questo.
      Chiedo a Massimo Del Mese di dire la sua, certamente autorevole parola.
      p.s. se almeno sapessi leggere, guardati il curriculum
      senza riserve mentali.

    • Per Prof. Zichichi
      questa mi sembra proprio troppo, anche perché si sconfina nel discredito. Il Curriculum Vitae di Erasmo Venosi non è un segreto e per fugare ogni dubbio si pubblica quì di seguito lo stralcio solo della parte che metti in discussione, e chi volesse può andare anche a vedere al Link di riferimento:
      ISTRUZIONE E FORMAZIONE
      Data 1975
      Nome e tipo di istituto di
      istruzione o formazione
      Università “La Sapienza” di Roma
      Principali materie / abilità
      professionali oggetto dello
      studio
      Fisica e Master in Valutazione Impatti Ambientali
      Qualifica conseguita Laurea
      Da questo momento in poi non si accetteranno più commenti che non sono attinenti agli articoli e specie in questa fase delicata che precede una Campagna elettorale importante peer la nostra Città, non è giusto insinuare e creare polveroni che contribuiscono solo ad aggravare la situazione politica già abbastanza deteriorata.
      Erasmo Venosi è un mio amico d’infanzia. E’ stato sempre un bravo ragazzo ed è un brav’uomo. E’ stato sempre impegnato a difesa dell’ambiente ed ha concentrato le sue competenze professionali in quel campo divenendone un esperto.
      Oggi una formazione politica(M5S) riconoscendo quel suo impegno lo ha candidato a Sindaco di Eboli, forse è stato un errore non averlo coinvolto in maniera più organica in tutti questi anni ed è stato un errore non aver coinvolto come lui tante altre belle intelligenze, che in ogni caso partono da competenze specifiche, poi sarebbe importante ancor prima di esprimere critiche per nulla interessanti e fuori luogo, conoscere l’aspetto politico e programmatico che Venosi e il M5S pongono a base del loro impegno per poter dare giudizi più coerenti e mirati.
      In quella circostanza, sebbene io sia un suo amico, non significherà porlo a riparo di critiche, ovviamente sempre vi siano le motivazioni per esprimerle, ma comunque saranno su fatti concreti e mai scomposte e preconcette.
      Ed è questo che si chiede ai lettori, piuttosto di andare a “scavare” sulla vita delle persone pensando di fare scoop.
      Questo vale per Venosi e vale per tutti i candidati che scenderanno in campo. Non accetterò si passino critiche sterili o offese o illazioni e ne talpoco concedere alle tifoserie politiche di denigrare gli altri pensando di favorire i propri candidati.
      Massimo Del Mese

    • con amicizia ed ammirazione ringrazio Massimo Del Mese a cui si riconosce equilibrio e onestà intellettuale.
      Le sue critiche, quando ci sono, fanno bene perchè h una visuale la più scevra possibile ed equidistante dalle fazioni in campo.
      Grazie per la risposa data al soggetto del post fuori luogo.
      Convengo con le esortazioni fatte a riguardo le critiche da fare ai contenuti e non ai gossip per fare il tifo.

  27. ……@..

    E’ iniziata la battaglia x il futuro sindaco di Eboli..

    Erasmo brava persona Cuomo altrettanto Cardiello pure Cariello eguagliò….Cosa vogliono tutti questi programma vice sindaco assessori futuri consiglieri
    E purtroppo anche io sarò candidato con lista civica a Sindaco …..

  28. Venosi sarebbe stato sicuraramente un buon candidato se il suo impegno pregresso non fosse stato omesso alla stragrande maggioranza degli attivisti ebolitani, i quali, con molta abilità di una piccola parte, sono stati illusi di una scelta democratica del candidato mentre alla fine i giochi già erano fatti. Attivisti ipocriti e senza alcuno spessore culturale, basta guardare come si dimenano quando qualcuno molto civilmente dissente, scrivendo le proprie motivazioni basate su dati oggettivi come i passati incarichi di Venosi.
    Allo stesso modo la militanza del genero di Venosi, Violante, omessa a tutti gli attivisti.
    Poveri illusi…

    • Caro Antonio, se davvero ti chiami così, volevo chiarire alcuni punti con te.
      Le nostre iniziative, riunioni , gazebo ecc ecc prima di essere svolte sono state, sono e saranno sempre ampiamente pubblicizzate e aperte a tutti.
      Che Erasmo Venosi stesse già lavorando con noi era di dominio pubblico, non é mai stata nascosta la cosa e in ogni caso non ci vedo niente di male. Poi per quanto riguarda il gossip della parentela con Violante anche su questo ti rispondo come sopra, qual”é il problema??? quindi non capisco questo tuo delirante tentativo di screditare, ti ripeto i nostri incontri sono sempre aperti e saremo ben lieti di ascoltarti, confrontarci con te e finire il discorso.

  29. Consiglio vivamente ad xxxxxxxxxxx una seduta terapeutica psichiatrica causata da una evidente disistima personale essendo affetto da un’invidia frustrante galoppante!!!
    Povero illuso TU!!!

  30. Cari Luigi ed Antonio, le vostre risposte a dir poco violente ed offensive, non fanno altro che confermare ciò che ho scritto su, ovvero che chi dissente da voi è il male assoluto, anche quando, come me poc’anzi, vengono toccati temi oggettivi!!! Per quanto io possa capire, che così come voi venite trattati da Grillo, allo stesso modo fate con chi dissente da voi, ma è altresi vero che i risultati che avete ottenuto a livello locale e quindi dove non vige un voto di opinione del simbolo, non avete racimolato nemmeno i voti dei candidati stessi. per questo vi consiglio di cambiare rotta e di scegliere candidati che siano espressione delle idee del movimento e non personaggi che seguono questa strada “politica” perchè l’unica possibile, e non mi riferisco a Venosi che credo che oltre ad essere persona con un buon curriculum “scientifico” abbia capito molto bene come sia permeabile il movimento, e che certi personaggi all’interno l’abbiano lasciato fare sapendo che in queste comunali per il m5s non c’è trippa per gatti. Non mi dilungo oltre, ma vi auguro che laddove c’è una vera voglia di cambiamento, sappiate utilizzare gli strumenti che questo movimento ha dato e che si stanno brutalmente sciupando ad iniziare da Grillo.

  31. le matte risate quando si voteranno da soli i grillini, xxxxxxxxxx.
    si presuppongono superiori e i loro parlamentari si dissociano o hanno mille opinioni diverse, sul territorio inesistenti, al servizio non di uno vale uno, ma solo uno (Duo) vale!

  32. MA SE A VENOSI NON LO VOTA NEANCHE IL GENERO CHE E’ TRA I PROMOTORI CARIELLINI DEL DIRETTIVO DI FORZA ITALIA, TRA I CONGIURATI CONTRO IL POVERO CARDIELLO. MA COSA POTRA’ MAI OTTENERE, SE LA DIVISIONE E’ IN CASA SUA!?!

  33. A quelli che screditano Venosi, chiedo di esprimersi nei confronti del candidato sindaco che sostengono altrimenti rischiamo di scendere nel patetico.

    Cardiello? Il “democratico” che impone la sua candidatura a prescindere da ciò che sceglie il suo partito?

    Cariello? Quello della “seconda occasione”?

    Cuomo? Quello mai sazio (…e io pago…) ma sempre (per fortuna…a volte anche sua) secondo?

    Sgroia? Il fedele traditore?

    Lavorgna? Il “nuovo” che avanza?

    Dai, portate idee e programmi per la città, impegnatevi, ma soprattutto guardatevi in faccia prima di scrivere xxxxxxx!!!

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente