Battipaglia: Il 2° Consiglio comunale elegge le commissioni

Battipaglia: Si costituiscono i gruppi consiliari e si eleggono le commissioni.

Si completa il quadro istituzionale. Gruppi, capigruppo, commissione elettorale. Tutto è pronto per iniziare. E quando arriva il “Cambiamento”?

Consiglio Comunale Battipaglia-Foto(1)

Consiglio Comunale Battipaglia-Foto(1)

di Carmine Sica
per POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – La seconda seduta di consiglio comunale dell’era Francese ci consegna, ancora, piccole diatribe, tatticismi e nomine che sembrano creare le prime crepe. Ad oltre un mese dalle elezioni in cui la parola più declamata è stata “cambiamento“, si vede poco ancora di quel cambiamento. L’entusiasmo comincia a calare e il folto pubblico della prima seduta comincia a diradarsi (un fenomeno, per la verità, anche fisiologico).

La cronaca della seduta ci consegna la costituzione dei gruppi consiliari e dei relativi capogruppo: “Etica”, capogruppo Roberto Cappuccio; “Con Cecilia Francese”, capogruppo Pino Bovi; “Forza Italia”, capogruppo Valerio Longo; “Rivoluzione Cristiana”, capogruppo Francesco Marino; “Tozzi Sindaco”, capogruppo Angelo Cappelli; “Speranza per Battipaglia”, capogruppo Gerardo Motta; “Battipaglia Libera”, capogruppo Alessio Cairone; “PD”, capogruppo Egidio Mirra.

In verità, all’appello viene a mancare il gruppo “Città possibile”, che si sarebbe voluto costituire nelle figure consiliari di Luigi D’Acampora e Luisa Liguori, ma l’intervento del segretario Salvatore Massi prima, e della maggioranza, con Stefano Romano, hanno dato interpretazione del regolamento normativo sulla costituzione dei gruppi consiliari: non possono quindi costituirsi gruppi consiliari che non siano facenti capo a liste che si sono presentate alla tornata elettorale o che non siano riferibili a movimenti di tipo nazionale e con rappresentanza locale. Da qui, quindi, la formazione di un gruppo misto. Non prima della provocazione di costituire un gruppo riferibile a Fratelli d’Italia che sarebbe potuta essere la classica benzina sul fuoco dati i malumori e le scissioni che già serpeggiano nel partito di Giorgia Meloni. La casacca civica è stata indossata da poco tempo ancora: le divise partitiche evidentemente hanno ancora il loro richiamo. E questi potrebbero non essere gli unici problemi della maggioranza: le nomine, da effettuare negli incarichi di sotto governo o rappresentanza, agitano i fronti tra chi, nella maggioranza, c’è stato sin dal primo momento e chi, invece, si è aggregato all’approssimarsi del ballottaggio.

Il consiglio comunale, infine, con voto a scrutinio segreto ha eletto la nuova commissione elettorale: per la maggioranza, Antonio Sagarese e Pino Bovi; per la minoranza, Renato Vicinanza; mentre in caso di supplenza, Ada Caso e Francesca Napoli in quota maggioranza ed Egidio Mirra in quota minoranza.

Nell’attesa che la politica consumi le proprie nomine e decida di diventare reale condottiera sul territorio, anche questa torrida estate passerà (senza aver discusso i vecchi e reali problemi).

Battipaglia, 23 luglio 2016

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente