"dissidenti" tag

Eboli: Il Consiglio approva la Variante ISES

EBOLI – Il Consiglio Comunale di Eboli di misura approva il Cambio di destinazione d’uso della nuova sede dell’ISES. Le reazioni.
Il provvedimento è passato con con soli 13 voti, assenti gli 8 consiglieri (PD, FI, MDP-LEU e indipendente), e i 4 dissidenti UDC. Passa anche la presa d’atto della sospensione dalla decadenza della Altieri che ha presentato ricorso. Si chiude per ora una questione. L’ISES ha la sua sede e la Casa del Pellegrino ritorna alla sua destinazione originaria. La questione giudiziaria va avanti.

Battipaglia & Politica: La Francese “apre” ai dissidenti, “chiude” alle opposizioni

BATTIPAGLIA – Situazione politica e amministrativa. La Sindaca dopo l’approvazione del Bilancio apre alla maggioranza e “chiude” alle opposizioni.

Neutralizzata la congiura con l’aiuto strategico delle opposizioni, la Sindaca si predispone al confronto con i dissidenti per compattare la maggioranza e rilanciare l’Amministrazione, e le opposizioni? Per il momento stanno a guardare ma non ci sarà un secondo salvataggio.

La Sindaca di Battipaglia ai dissidenti: Confronti base di discussione per l’unità

BATTIPAGLIA – La Sindaca di Battipaglia calendarizza gli incontri con i dissidenti, e apre il confronto sui documenti presentati alla maggioranza.
Cecilia Francese: “gli argomenti trattati, condivisibili nel merito, saranno affrontati attraverso una serie di incontri calendarizzati e diventeranno la base di discussione, nell’ottica di unità, per il rilancio dell’azione amministrativa e politica dell’amministrazione comunale”.

Massimo Cariello “Arringa” la Piazza: E…. parte la sfida

EBOLI – “Eboli deve ripartire dalla sua storia”, dice Cariello nel suo primo comizio da Candidato Sindaco di Eboli ad una piazza stracolma.
Cariello deciso e attento, disinvolto e prudente, non espone simboli, attende FI, ma arringa la piazza, incoraggia il suo popolo, e inserisce la marcia della sua macchina elettorale partendo alla carica del suo massimo competitore Cuomo e alla conquista della Fascia Tricolore.

Forza Italia di Eboli è commissariata. Carfagna nomina Di Giorgio

EBOLI – La sezione di Eboli di Forza Italia è stata commissariata. il Segretario Merola defenestrato. I “dissidenti” esultano.
La coordinatrice provinciale Mara Carfagna nomina Domenico Di Giorgio Commissario. Avrà il Compito di rimettere a posto tutti i pezzi di FI e giungere ad una soluzione unitaria evitando il rischio di non assegnare a nessuno il simbolo. Cariello aspetta sornione.

I Dissidenti di FI alla Carfagna: Si commissari il Circolo di Eboli

EBOLI – I “dissidenti” di FI alla Carfagna: Unità si, ma in fretta. E chiedono la “testa” di Merola e il Commissariamento del Circolo.
“Si accantoni la candidatura di damiano Cardiello” dichiarano, rivolgendosi all’On. Carfagna, Palladino, Marchesano, Presutto, Violante e Benincasa. Intanto pare vi siano pressioni e minacce di dimissioni dal gruppo parlamentare da parte del Senatore Cardiello.

Forza Italia: La dissidente Pagnani scrive al Sen. Cardiello

EBOLI – “Sono una dei quattro amici al bar e me ne vanto”. “Abbiamo un sogno nel cassetto, per anni abbiamo alimentato i sogni di altri con i nostri voti”.
“Noi abbiamo il dovere di aspirare ad essere consiglieri e assessori, valutando, senza falsa modestia le nostre non improvvisate competenze”. “Fateci realizzare un sogno, ne abbiamo il diritto e il dovere. Ce lo chiede il popolo di centrodestra”.

Il Sen. Cardiello ai “dissidenti” FI: Cariello voltagabbana dedito al trasformismo

EBOLI – Il Sen. Cardiello e le polemiche sollevate dai “dissidenti” pro Cariello (4 amici al bar) per la nomina di Melchionda a Presidente del Consorzio farmaceutico.
Sen. Cardiello: “Non sosterrò mai e poi mai la candidatura di un voltagabbana dedito al trasformismo e con l’obiettivo di stare nell’agone politico a tutti i costi”. Aliberti si è mosso in autonomia scegliendo Melchionda e non Landolfi.

I Dissidenti forzisti ebolitani sulla nomina Melchionda: “L’inciucio che svende FI”

EBOLI – I “dissidenti del direttivo cittadino di FI con Massimo Cariello Sindaco” dopo la nomina di Melchionda al CFI: “L’inciucio che svende Forza Italia”.
Presutto e il gruppo dei dissidenti condannano la nomina di Melchionda e l’accordo che il Sindaco Aliberti ha stretto contro Eboli, accusano il Sen. Cardiello di complicità e bocciano il coordinatore cittadino Merola.

La diaspora “silenziosa” del M5S sul territorio

ROMA – M5S, la diaspora silenziosa sul territorio. Al Nord come al Sud. In una lunga fibrillazione permanente.
Non solo deputati e senatori. La storia del Movimento, negli ultimi anni, è fatta di scontri durissimi, allontanamenti spontanei, sanzioni ed espulsioni.

Eboli – Rientra la crisi: Parola di Di Donato(PD)

EBOLI – Il Consigliere del PD Di Donato a proposito della crisi politica della maggioranza assicura: “Il quadro politico di maggioranza non è in discussione”.
Per Di Donato L’Amministrazione Melchionda è un patrimonio collettivo del centrosinistra ebolitano degli ultimi 8 anni, che deve essere rilanciato anche in vista dei prossimi appuntamenti politici ed elettorali.

Il “Gruppo dei 18” contesta l’Assemblea di SEL: Non è valida

EBOLI – Il “Gruppo dei 18” contesta l’Assemblea e scrive al Segretario provinciale di SEL Michele Ragosta: “E’ stata convocata senza il rispetto delle regole dello statuto”.
Sono una piccola elite, scollegata dal tessuto sociale della città, che si erge ad unico depositario della verità. Le loro non sono Assemblee ma incontri tra pochi intimi. questo gruppo dirigente, ritiene di poter gestire a proprio piacimento il partito.

Caso Toriello: il Sindaco scricchiola

BATTIPAGLIA – Caso Toriello. Lunedì vertice del partito per bloccare le velleità di Sica: chiede un suo assessore in giunta.
Ieri mattina lite tra il primo cittadino e il capogruppo Udc Cappelli. Il segretario Barbato smentisce l’ipotesi dimissioni: «Serve l’intervento dei vertici provinciali».

Per i Riformisti l’Amministrazione può durare ma non governare: Il Sindaco ne prenda atto

EBOLI – Il Consiglio comunale contro la chiusura del Tribunale conferma la diagnosi dei Riformisti: possono durare ma non governare. Il Sindaco è solo, prima ne prende atto e meglio è per tutti.
Un Sindaco smarrito e attaccato al potere, una stagione drammatica per Eboli e lo spettro, in autunno, del dissesto finanziario. Sullo sfondo la nostra città alla deriva e, ciò che più preoccupa, senza alcuna prospettiva.

Restano “Civici” i tre moschettieri e 1/2 di Santomauro

BATTIPAGLIA – I dissidenti tentato il rientro in maggioranza senza etichette di partito. Il Sindaco li vuole al suo fianco.
UDC, Barbato e Gruppo consiliare mettono i paletti alla richiesta di azzeramento. La risposta diversificata dei tre moschettieri e mezzo: restare in maggioranza ma da “civici”.

Ancora dubbi tra gli UDC: I dissidenti chiedono l’azzeramento della Giunta

BATTIPAGLIA – Tra incontri deserti, altri evitati permangono le richieste dei quattro “dissidenti” di azzeramento della Giunta.
Il super gruppo UDC tarda a comporsi. Intanto l’Amministrazione è al palo e del il Bilancio non se ne parla nemmeno. Si parla di Assessori: ne matura uno per ogni due consiglieri comunali. Barbato prercisa: devono prima entrare nel Partito.

Intervista al Sindaco di Battipaglia Giovanni Santomauro

BATTIPAGLIA – Un nuovo scenario politico vede Santomauro verso l’UDC, sostenuto da un “gruppone” di 10 consiglieri comunali.
Santomauro: «Bisogna attendere ancora. Una riflessione seria è in corso. Ma ancora non ho preso la mia decisione definitiva». La condizione è l’approvazione del Bilancio. Sul capo staff: “Anzalone non si tocca”.

Santomauro e la cena di mercoledì delle “ceneri”

BATTIPAGLIA – La cena nella settimana pasquale rigorosamente a base di pesce, rappresenta la “quaresima” del Sindaco, l’inizio della penitenza.
E tra un pasto e l’altro, e un’assessore o l’altro si è discusso di chi entra e di chi esce, di chi c’è e chi non c’è, tra i mugugni del PD che ha disertato la cena delle ceneri.

Per il Nuovo PSI, la Montagna ha partorito …un despota

EBOLI – Il Sindaco ha fatto già ricorso a questo metodo, con risultati sempre peggiori. Antonio Conte è stato estromesso per non aver operato male.
Melchionda il “Sovrano” non si smentisce, appena i suoi consiglieri si irritano ricorre allo stratagemma del rimpasto, finalizzato a defenestrare i dissidenti e ad accontentare i nuovi adepti.

Consorzio Destra Sele: Un sistema di voto Feudale

Gagliano e il Consorzio Destra Sele: Esposti sulle procedure di voto. I dissidenti chiedono il commissariamento, Gagliano la sospensione del voto. BATTIPAGLIA/EBOLI – Salvatore Gagliano in un’interrogazione scritta al Presidente della Regione Antonio…

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente