Raggiunto l’accordo: Melchionda è il candidato del Pd

Alla presenza del Segretario Regionale Amendola, dell’On. Cuomo e una delegazione ebolitana del PD, si è raggiunto l’accordo.

Amendola: Da domani saremo al lavoro per cercare di ampliare la coalizione.

Martino Melchionda

Martino Melchionda

SALERNO – Si è raggiunto l’accordo. Dopo mesi di passi avanti e ritirate strategiche si è arrivati al redde rationem. Il Sindaco di Eboli Martino Melchionda, che nel 2005 fu eletto da una coalizione di Centro-sinistra con DS, Margherita, Rifondazione Comunista, Verdi, Udeur e Psdi, che raccoglieva il testimone di nove anni di Amministrazione di Gerardo Rosania, è stato riconfermato alla candidatura di Sindaco.

All’incontro che si è tenuto nel primo pomeriggio di ieri a Salerno, hanno partecipato: oltre che i rappresentanti della Segreteria Provinciale Nello Masturzi, Michele Figliulo, Nicola Landolfi, Maria Rosaria Aliberti e Enzo Bennet; una delegazione del Partito Democratico di Eboli formata dal Coordinatore di circolo Donato Guercio, dal Sindaco Martino Melchionda e i rappresentanti delle varie Aree, Damiano Capaccio, Carmelo Conte, Mauro Vastola, Vincenzo Consalvo.

L’incontro è stato voluto dal Segretario Regionale Enzo Amendola, che ha voluto occuparsi personalmente del caso Eboli insieme al Deputato Antonio Cuomo, i quali dopo aver ascoltato il segretario Guercio e gli interventi dei vari esponenti politici ebolitani, si è dato l’OK definitivo alla candidatura del Sindaco Uscente Martino Melchionda. Amendola ha tra l’altro invitato a formulare le liste senza perdere di vista la possibilità di ampliare la coalizione agli altri Partiti (IdV, Sinistra e Libertà). Al momento Melchioda è sostenuto oltre che dal PD, dall’Alleanza per l’Italia di Rutelli e liste civiche di area.

Amendola Cuomo Vastola Figliulo

Amendola Cuomo Vastola Figliulo

La decisione chiude una vicenda lunghissima che ha visto vari momenti critici. L’Amministrazione Melchionda nel corso degli anni, praticamente è diventata un monocolore PD, sorretto da una serie di consiglieri comunali di varia provenienza, mentre era praticamente all’opposizione il gruppo dell’On. Cuomo, con Mauro Vastola, Remo Mastrolia e Gaetano Cuomo, i quali per responsabilità di partito, dopo l’intervento del Segretario Enzo Amendola, hanno appoggiato la giunta Melchionda votando l’assestamento di Bilancio in Consiglio Comunale, e solo dopo ripetute insistenze da un paio di mesi sono ricorsi ad integrare la Giunta con due assessori donne, Venusia Mazzara e Annarita Bruno.

Da quel momento non si è capito più niente. Il gruppo dei contiani, strettissimi collaboratori e animatori vicinissimi al Sindaco Melchionda, hanno più volte messo in discussione il sindaco, ma continuando saldamente ad amministrare, ma da una parte si governava e dall’altra si criticava, mostrando una vera e propria divaricazione politica, che si è prolungata anche nel giudizio sul Sindaco. Contestazioni che mettevano in discussione anche la riconferma stessa del Sindaco, senza però indicarne motivazioni e sostituto, lasciando in panne il PD e consentendo a quel che rimaneva della coalizione, Rifondazione Comunista esclusa che aveva nel frattempo deciso di rompere l’alleanza e candidare il suo uomo di punta Massimo Cariello, di disperdersi e prendere strade proprie.

Carmelo Conte

Carmelo Conte

Più passavano i giorni e più non indicando un candidato, si subiva una sorta di isolamento politico, che a sua volta veniva utilizzato a pretesto, per coloro che non gradivano una riconferma del Sindaco Melchionda, per formulare ipotesi diverse. Tuttavia alle proposte avanzate dall’On. Cuomo, di offrire agli alleati l’opportunità delle primarie di coalizione, non venivano accettate ne internamente al PD ne dagli altri leaders politici Cariello e Rosania. Momenti di paralisi politica ma anche di grandi tensioni, specie negli ultimi giorni, quando a gelare gli ambienti politi fu un comunicato di Guercio che suonava come un “golpe” e che mirava a “detronizzare” Melchionda, ma senza indicare il “golpista” nessuno se non una vanesia rincorsa di un’alleanza non più praticabile.

La decisione di indicare Martino Melchinda va  da ricercare solo ed esclusivamente nella responsabilità politica che nessuno dei partecipanti ha voluto assumersi, cioé quella di spaccare il PD. Non lo hanno voluto Cuomo e Amendola e non lo hanno voluto Conte, Capaccio, Vastola e Consalvo. Adesso la corsa è tutta in salita.

39 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Sono d’accordo con admin che parla di una corsa in salita e credo anche che se il popolo ebolitano è in maggioranza di sinistra in realtà pochi si riconoscono ( se non i clientes) in questa area . I nomi dei sostenitori del sindaco uscente sono emblematici da questo punto di vista. Conte, Cuomo, Vastola, Consalvo, Capaccio. Mi auguro che il popolo ebolitano abbia finalmente la forza di rialzarsi e di svincolarsi da questo giogo politico al quale è stato sottoposto negli ultimi 5 anni. Anni di inerzia su tutti i fronti , di immobilità sui problemi più urgenti che attanagliano la nostra comunità . Sarò sicuramente criticato dicendo di sostenere Massimo Cariello e il suo programma ma ritengo che saper fare tesoro di eventuali errori commessi in passato è prerogativa di una persona saggia. Cariello ha capito che il modo in cui si è amministrato negli ultimi 20 anni è stato a dir poco insufficiente. Ho espresso in un altro intervento la considerazione che i problemi di cui soffre il nostro paese sono evidenti a tutti e non ci vuole Einestein per capire quali siano , bisogna però cercare nuove soluzioni cosa che tutte le amministrazioni precedenti non hanno voluto o saputo trovare. Basta pochissimo per fare meglio delle amministrazioni precedenti poichè le stesse ( per un motivo o per un altro) sono risultate completamente inutili.

  2. ma in quale sede cariello ha fatto autocritica?
    eboli non sembra se ne e’ accorta?
    risulta invece che cariello sul terreno programmatico e’ d’ accordo con tutti, parla con quelli del centro destra e dice si poi parla con quelli di sinistra è sembra pronto per la rivoluzione.

    caro prometeo su:condono fiscale, gestione area industriale, varianti ad personam per capannoni industriali, presidente del collegio dei revisori, trasferimento del liceo artistico, difficolta finanziarie del comune nessuno ha ancora sentito niente
    speriamo di ascoltarla prima o poi questa benedetta autocritica…

  3. Centro destra e centro sinistra non esistono più, sono categorie obsolete. Noi daremo vita con Cariello ad una nuova stagione. Una grande coalizione che tenga dentro il centro, la sinistra e perchè no anche istanze della destra. Il tutto avverrà per il bene di Eboli. Basta con l’ideologismo di Rosania e l’inconsistenza del PD. Eboli vuole normalizzazione, non vuole più le Baraldini cittadine onorarie o i Kaled in piazza pagati dalla collettività. Eboli vuole il MASSIMO.

  4. ma che roba è? uno che si dice di sinistra e poi ci viene a raccontare la storiella delle categorie obsolete, il bene di Eboli (di Cariello & c.), le scemenze sulla baraldini e Kaled (fatti accaduti quando cariello era ssessore comunale col suo voto favorevole ed il suo apporto concreto!!!) e sugli ideologismi di rosania (senza il quale il buon massimo starebbe ancora a fare l’ultras dell’ebolitana e il democristiano doc)…. voglio il massimo tu e i tuoi simili sarete la causa della sconfitta del povero massimo

  5. Per, Voglio il massimo: sappi che la frase Una nuova stagione la portava ogni qual volta ci fosse una campagna elettorale un personaggio di nome carmelo C, quindi sappi che noi di nuove stagione ne abbiamo viste ben poche e non sarà certamente cariello a poter portarne una!!! vinca il meno peggio.

  6. Proprio perché non vogliamo tutte quelle cose che dici, che non lo voto, caro “voglio il Massimo”, ci aspettiamo un’autocritica di Cariello. Purtroppo la nuova stagione a cui tu fai riferimento abbiamo già visto come si è presentata, piena di clientele e di sprechi molto simile e peggio di quelle della DC e del PSI, di cui ne abbiamo ancora memoria con conte. Tutti quei soldi spesi, ma chic’è dietro questo tuo messia e perchè spende tutti quei soldi? chi ce li da?

  7. Egregio Sig. Avagliano, pur non conoscendola personalmente, sento il dovere di rispondere alla sua sarcastica esternazione, premettendo che stimo chiunque si espone in prima persona per governare Eboli. I miei auguri erano sinceri e li rinnovo con stima.
    In Democrazia, ogni essere umano, maggiormente se Giovane, ha il diritto di giudicare l’operato di qualsiasi Amministratore della cosa Pubblica e di qualsiasi cittadino che si macchia di Crimini verso la Società in cui opera. Prima, però, di emettere qualsiasi condanna, bisogna essere certi delle accuse profferite.
    Le allego solo due delle mie riflessioni già pubblicate su questo Blog.
    __________________________________________________________________________________________________________________

    RIPROPOSIZIONE

    Esimio On. Dott. Gerardo Rosania,
    Non ho bisogno di questo blog, per difendere il mio passato di Politico e di Professionista. Tutto è scritto negli Atti, accessibili a qualsiasi Italiano che voglia conoscere la “Memoria” del mio operato e di quello dei Socialisti Ebolitani, Provinciali, Regionali e Nazionali. Io, come Lei, non rinnego i miei Ideali, permeati di Cultura Anarco-Radical-Socialista, trasmessimi da mio Padre (Autodidatta, Antifascista, Mazziniano), Sono strato, e sono, un Difensore dei Poveri e dei meno abbienti, non ignorando, però, che la Società si trasforma ed i costumi cambiano, con visioni lontane dai nostri puri Ideali, a cui bisogna adeguarsi, senza tradire le aspettative del Popolo Sovrano.
    Lei, cavalcando il Giustizialismo, imperante dal 1992, e travolto da insano sentimento contro tutti i Socialisti, non seppe discernere, tra gli Attori Politici della Prima Repubblica, gli Uomini che, con abnegazione e senza interessi personali, si adoperarono fattivamente per lo sviluppo di Eboli.
    Non tutti riescono ad accettare la realtà della rivoluzione (?) Culturale che invade il Mondo, innescando involontariamente, nella mente dei più, il trasformismo ed il camaleontismo, pur di restare nel Club di chi domina la nostra vita.
    Di Socialisti ne siamo rimasti pochi, tutti gli altri si sono confusi tra i Giustizialisti del PD e tra i Forcaioli dello IDV.
    Ho molta stima della Sua Intellettualità, certamente permeata di Umanità, di rispetto verso i meno fortunati e verso i meno dotati culturalmente. Non posso sbagliarmi, sicuramente il Suo carissimo e nobilissimo Padre, ha saputo trasmetterle i suoi sanissimi sentimenti di Umanità, di Amore e Fratellanza, come fece per noi, suoi allievi scolastici che, a distanza di molti anni, lo ricordiamo sempre con profondo affetto.
    Non me ne voglia, se non Le riconosco capacità Politico-Amministrative, pur riconoscendole i meriti di aver saputo scegliere alcuni Suoi Assessori, tra i quali si evidenzia MASSIMO CARIELLO..
    Con sincera stima.
    “Un Prigioniero Politico”
    ______________________________________________________________________________________________________________________

    RIPROPOSIZIONE

    UNO ALLA VOLTA, PER CARITA’

    Oimè, quanta cattiveria alberga nella mente degli esseri Umani!

    Ho risposto ad un giovane Dottore, solo per chiarire la mia vicenda persola in merito all’AC Ebolitana e subito si è innescata la bagarre, con insulti a chi ha voluto rilasciarmi un sincero attestato di Verità.
    Lo Sport, lo Studio, la Politica, l’Associazionismo, l’Amore, sono la ricetta per evitare ai giovani la deriva verso la Cocaina ed assimilati, verso il richiamo del facile arricchimento, verso la prostituzione e la criminalità.
    Un giovane (penso) tira in ballo il Processo California, non conoscendo i fatti e fidandosi di quello che scrivono i Quotidiani di parte. La verità la conosciamo solo noi, vittime di una Persecuzione Politica, simile a quella che si usava nel Medioevo e durante la Dittatura Fascista. Anche i neo Comunisti, ora confessano di aver partecipato alla “Strage degli Innocenti”. L’aguzzino novantenne che capeggiò lo stolto tentativo di “Golpe” nel 1993, invitato da TG3 Notte, ha ipocritamente ammesso, in modo larvato, che la Cupola Magister sta usando lo stesso metodo per Berlusconi ed i suoi affiliati.
    Invito i giovani a dibattere sull’argomento oggetto del Blog, senza inutili insulti e cazzate varie.
    Date a Cesare… e parlate solo se conoscete i fatti ed i misfatti. Io ho amministrato con passione e con la massima onestà, cosa che posso affermare per tutti i Socialisti della Prima Repubblica. Solo chi non opera non fa errori e se ho fatto qualche errore, certamente non è stato per ignoranza o cattiveria. Vi invito a leggere attentamente quel che scrivo, vi troverete la chiave di qualsiasi vostro dubbio sul passato.
    Gentile ed acculturato Dott. “blazer”, preciso che scrivo solo la verità e contro tutti gli attori dello sfascio Ebolitano (Città Dormitorio).
    Se poi volete parlare di Organizzazioni Criminali, commentate l’articolo di Draghi, così potrete leggere cose a voi non note.
    Il Centro Destra Ebolitano, pur avendo uomini di indiscusso valore, è destinato a perdere nella rincorsa verso la conquista dell’Amministrazione Comunale, come avvenne quando consegnarono il Comune nelle mani di uno Staliniano.
    Il Centro Sinistra non è più affidabile, dopo lo spettacolo offertoci in cinque anni di Camaelontismo, faide interne, affari, assunzioni clientelari (Prima la Torta delle assunzioni, veniva divisa tra tutti i partiti – cosa assai riprovevole -, ora se la pappano solo i Neo Pdostà e qualche Assessore loro amico).
    Analizzando con imparzialità, rimane valida solo (a mio avviso) la proposta di Massimo Cariello che, con la semplicità, l’impegno e l’onestà ha attirando sulla sua persona la meritata simpatia degli Ebolitani e dei giovani di qualsiasi appartenenza.
    Massimo Cariello è il nuovo della Politica Ebolitana, senza macchie e molte lodi. Qualcuno lo accusa di trasversalismo, ignorando che le ideologie sono sorpassate e tutto si fonda sul Programma e sulla capacità operativa del futuro Sindaco.
    SE QUESTA MIA SUCCINTA ANALISI, NON È CONDIVISA, TUTTO SI PUÒ ANALIZZARE IN UN FRANCO E SINCERO DIBATTITO.
    A qualche arido Giustizialista di turno, consiglio di leggere, con attenzione, quello che scrivo sul Blog.

    Dott. ELIO PRESUTTO
    Ricerche Entomologiche
    Ricerca e sperimentazione sui Biocidi
    Ricerche in Bonifiche Ambientali

    Un “Perseguitatati Politico”
    Gentilissimo Conduttore
    (Anno Zero, Ballarò, Le Iene, Matrix, Porta a Porta)
    nella vostre Trasmissione, si parla di tutto e di tutti, con esclusione della Magistratura, imperante in questa nazione alla deriva.
    Non sono un Forcaiolo ed un Giustizialista, come Di Pietro ed i suoi seguaci (Mentana, Travaglio, Beppe Grillo, Santoro, un Neuropatologo ecc.).
    Sono un “Prigioniero Politico” che, a distanza di diciotto anni ed all’età di 74 , deve lottare, ancora oggi, per difendersi dalle false accuse e dalla dittatura strisciante, non politica, che governa l’Italia e gli Italiani, con il tintinnio delle manette. Tutti i politici, di qualsiasi livello, gli amministratori di enti pubblici e di consorzi vari, i commissari e sub, nominati da qualsiasi livello pubblico, tremano al sorger del sole e, spesso, anche durante il sonno.
    Cosa strana, in Italia, le cose capitano in particolari e puntuali situazione,come per Bettino Craxi, quando gli italiani avevano capito che era lo Statista adatto, unitamente a Giulio Andrteotti, per condurre l’Italia al successo; Come per Berlusconi a Napoli, quando era Presidente del Governo; Come per Bossi, quando la Lega Nord raccolse molti consensi; Come per l’ex Ministro Mastella, per incolparlo della caduta del fallimentare Governo Prodi; Come per Bassolino, rinviato a giudizio in periodo elettorale e non prima.
    Non si sa chi è il regista, si può anche immaginarlo, ma gli attori si conoscono benissimo: sono i Pubblici Giustizialisti.
    Detti personaggi dovrebbero pensare solo ad applicare la “L”, con imparzialità e nel rispetto dei cittadini, invece di voler dettare i destini dell’Italia.

    Ho avuto l’onore:
    • Di avere avuto un articolo, per il raddoppio del mio stipendio, quando ero Amministratore Straordinario della ex USL di Salerno, in prima pagina nazionale, con foto, dal ” Il Mattino di Napoli”;
    • Di essere, quasi quotidianamente, oggetto del “ Il Roma”di Napoli, che raccontava falsità;
    • Di ricevere la famosa “Cartolina” del caro e stimato giornalista Barbato, defunto da anni;
    • Di aver partecipato alla trasmissione “Diritto di Replica”; su Rai Uno
    • Di essere stato oggetto in una puntata del “Maurizio Costanzo Show”;
    • Di aver letto, affisso sulle mura cittadine di tutta la provincia di Salerno, un manifesto, dell’ex MSI (Giustizialisti) intitolato: “Il Presutto d’ Oro”;
    • Di aver trascorso tre mesi, a spese dello stato, nella Prigione!!! di Fuorni (SA), con l’onorificenza di aver, presuntivamente, turbato un’asta ( che strano, il Compagno Presidente del Porto di Genova, per tale motivazione, più associazione e truffa , ha avuto solo l’onore del ricovero a letto di casa sua; Gli indagati della “Monnezza” sono o liberi di girovagare o a casa, con tutti i conforti; L’ex Governatore della Banca d’Italia ed i suoi amici Banchieri, sono liberi di godersi le loro ricchezze), al solo scopo di sottrarmi, tramite il mio Difensore di fiducia(?), accuse contro l’ex Ministro Carmelo Conte. Tutto ciò avveniva nel 1992/93.
    • Di essere stato condannato, in primo e secondo grado, dagli imparziali Giudici Salernitani, ad “un anno di reclusione”.
    L’ Alta Corte di Cassazione, stranamente, mi assolse con formula piena.

    ” Furono tutti scornati”

    Ho scritto a tutti, nessuno escluso (giornali, politici, ministri, sottosegretari, governatori regionali, presidenti di amministrazioni provinciali, sindaci, ecc.), senza ottenere, per correttezza, alcun riscontro. Solo un giornale provinciale (Cronache del Mezzogiorno di Salerno –Giornalista Peppe Rinaldi) ha avuto l’ardire di pubblicare il mio manifesto e parte della mia storia, che non piace a moltissimi Politici e numerosissimi Forcaioli. Le prossime puntate saranno gustosissime, se qualcuno non mi farà l’onore di annientarmi fisicamente ( parlo anche di camorra) o di mandarmi in qualche Prigione (parlo dei miei aguzzini).
    L’ avverto: faccia attenzione, nel caso dovesse telefonarmi, sono un colluso con la fu camorra Ebolitana, come da sentenza(?) di primo grado (senza prove ed ascoltando falsi e docili pentiti – gentilissimi assassini, nobili estorsori, onesti truffatori -, ben pilotati e, però, puntualmente smentiti, dal mio Difensore), del “Processo California” – tribunale di Salerno.
    Mi scuserà, non è satira (non ne sono all’altezza), è la verità di un povero ( in tutti i sensi) Socialista di Bettino Craxi, molto corteggiato, quando era in auge, da Magistrati, Politici, Imprenditori, Industriali, Giornalisti, TV, Liberi Profesionisti e +.

    “guai ai vinti”

    Saluti cordiali.

    NB :
    • Questa email non è stata riscontrata dai sig. in indirizzo.
    • Cronache del Mezzogiorno ha smesso di pubblicare le mie interviste! Sono stati zittiti da qualche Direttore, amico di Bel Pietro, il quale ha consigliato al Presidente Berlusconi di non parlare di Giustizia, durante la campagna elettorale

    “…anche la speme, ultima dea, fugge i sepolcri…(^)”

    Dott. Elio Presutto – Largo 4 Agosto 1943, n° 4 – (84025) EBOLI (SA). Tel. 0828/210727
    Fax 0828/333452 – Cellulare 320/0823326
    E.mail: elcaribe7@gmail.com

  8. Dice una vecchia e bellissima canzone di Renato Carosone : “puorte o cazone cu nù stemma arreto
    na cuppulella cu ‘a visiera aizata
    comm a nu guappo pe te fa guardà
    ……………………………………………….
    ……………………………………………..
    tu abballe ‘o roccorol!
    Tu giochi a basebal!
    Ma ‘e solde pè Camel
    chi te li dà?
    LA BORSETTA DI MAMMA’!
    Tu vuò fa l’americano
    mmericano! Mericano!
    Ma si nato in Italy!
    Siente a mme
    nun ce stà niente a ffa
    Okey, napulitan!
    ……………………….
    …………………..

  9. Naturalmente, quanto scritto sopra, è per fugare i dubbi e le incertezze di Orlando, quando una persona ” tiene la mamma” , tiene una borsetta, sempre a disposizione, e i soldi per le Camel ci saranno sempre.

  10. beh per fortuna state finalmente abbassando la maschera cari aficonados di voglio il massimo:come hai detto non esiste piu il centro destra o il centro sinistra?
    degli immigrati cosa pensare di fare?
    del registro delle unioni civili, pensate di istituirlo?
    la falce ed il martello ci sara ancora nei vostri simboli?
    siete a favore o contro i condoni fiscale ed edilizi?
    siete per la sanita pubblica o privata?
    dei campioni del mondo del trasformismo che sembra accoglierete nella vostra coalizione avete qualcosa da dire?
    la difficile situazione finanziaria del comune come pensate di affrontarla aumentando le tasse o riducendo le spese?
    le varianti ad personam in zona agricola che cariello sosteneva
    le confermerete?
    delle politiche sociali che una volta erano il patrimonio della sinistra cosa pensate di fare?o farete quello che fa il centrodestra?
    della multiservizi cosa pensate?
    alcuni di voi parlano dell’ acquisizione al patrimonio pubblico del castello colonna, con quali soldi pensate di farlo?
    o e’ una boutade da campagna elettorale?tanto per dire qualcosa?
    quali sono le vostre proposte per il lavoro?
    il tempo della propaganda senza proposte sta per scadere , sarebbe utile
    per voi, per i cittadini di eboli, per tutti sapere cosa avete intenziuone di fare sulle cose serie

  11. X addaveni: Di tutte le domande che hai rivolto a noi bloggers vorrei sapere quali sono le risposte date dal centrodestra. Se le amministrazioni precedenti hanno fatto il bello e il cattivo tempo lo si deve anche alla incredibile inconsistenza dell’opposizione. Molti di quelli che si propongono come sindaci oggi ( Di Benedetto – Vecchio? ) o che lo hanno fatto in passato ( Vecchio) o erano incapaci, oppure assenti o , infine, si sono venduti per una manciata di caramelle. E’ più responsabile chi ha mal governato oppure chi aveva il dovere di impedirlo e non lo ha fatto?
    Quando poi dici che Eboli non se n’è accorta a cosa ti riferisci? A nome di chi parli?
    Chi condivide il tuo modo di pensare?
    Se tu sei la bocca di Eboli siamo veramente alla frutta…………..

  12. eravamo in pensiero

  13. Prometeo…
    Se il danno del mal governo comunale è stato limitato solo allo stallo totale , lo si deve a Di Benedetto , Caprarella e altri personaggi attivi e capaci dell’opposizione . Tu e il tuo cariello stavate a guardare e quando vi conveniva , dicevate la vostra alla stampa. Io ho una domanda per te. Dimmi una sola cosa che ha fatto Cariello alla provincia , degna di essere ricordata ( me ne basta una sola).
    S.A.S.

  14. Sarò molto sincero e spero che tu mi creda Focus. Io di Cariello conosco molto poco di quello che è il suo passato. Credo che voterò per lui perchè mi sembra il meno peggio e in ogni caso il più giovane. Tutto qui.

  15. egregio prometeo le domande che pongo a voglio il massimo e non capisco perche rispondi tu sono quelle, credo, che un cittadino di eboli dovrebbe porre a ciascuna candidato per provare ad ottenere le risposte le piu precise possibili.per quanto mi riguarda non ho mai espresso il mio voto sulla base di parentele, amicizie, appartenenze a chicchessia, vorrei farlo anche questa volta e credo che sia utile per tutti i cittadini di eboli quali sono le reali intenzioni dei candidati.
    voglio il massimo mi sembra abbia scritto che ad eboli non esistono piu ne centrodestra ne centrosinistra, credo che non sia proprio cosi, per ogni problema esistono soluzioni di destra e di sinistra, sarei curioso di conoscere le soluzioni che offre massimo cariello visto che ha gia cominciato la campagna elettorale ma di risposte ai problemi continua a non fornirne, cosi come non hai mai fornito le vere motivazioni della sua rottuta con melchionda con il quale ha diviso le notti ed i giorni, cosi come adesso attacca i socialisti mentre cinque anni fa e’ stato quello che dalla provincia ha imposto a rifondazione di eboli la firma dell’accordo
    sai prometeo nella vita come nella poltica vi e’ un tempo per tutto credo e’ arrivato il momento per tutti i potenziali candidati di gettare la maschera e di dire quali sono le reali intenzioni, e scusami, ammettere anche le proprie responsabilita
    di angioletti in giro ce ne sono pochi come sai pure tu…
    e la democrazia anche per un comune come il nostro e’ una cosa terribilmente seria, vale sempre la pena saperne un po di piu;percio non ti irrigidire il sapere fara bene anche a te
    p.s. per tua scienza sono e rimango un elettore che per cultura e storia era ed e’ di sinistra ma che per scegliere ha voglia di sapere, di capire…

  16. Il dibattito politico se non fosse alimentato da noi altri su questo blog languerebbe. Al momento vedo solo aspirazioni, che in vero non trovo nemmeno molto legittime, poiché di tutti gli aspiranti sindaci, alcuni potrebbero anche farlo (Rosania, Melchionda), altri non hanno proprio i fondamentali (Busillo, Vecchio, Dibenedetto, Cariello, D’aniello).
    – Rosania potrebbe, per onestà intellettuale e politica potrebbe, ma quando lo ha fatto ha affossato il paese.
    – Melchionda, lo ha fatto nemmeno tanto male, ma sul piano umano è una c………., ma ha rimesso in moto il paese.
    – Busillo, è pieno di potere già di suo e non lo gestisce nemmeno bene, oltre ad essere arrogante e un pò manchevole sul paino culturale.
    – Di Benedetto, non è all’altezza. E’ un bravo ragazzo, ma non dimentichiamo che nella sua opposizione ho visto molta sudditanza e poi si è fatto trascinare nell’errore di dare il voto a Melchionda non facendolo cadere.
    – Cariello è il vuoto. O meglio oltre al sorriso, non c’è niente e non ho capito se è una strategia essere d’accordo con tutti o è solo mancanza di un progetto. insomma è tutto quello che dite tutti voi.
    – D’Aniello è un bravo oculista ed è una brava persona, ma non c’entra proprio niente con la politica e non ha esperienze amministrative, e tutti i suoi parenti intorno, sono pure loro brave persone, ma molto consumate politicamente e sono tutte riconducibili alla destra, troppo destra.
    Non credo ci possano essere speranze per noi anche perchè il giudizio negativo è trasvewrsale.
    In questa città noi abbiamo ancora un residuato politico della Prima repubblica e anche se è alla fine comunque è pericoloso.

  17. Addaveni io mi riferivo alle domande che hai scritto nel tuo primo post su questo argomento, preceduto dal mio ( il mio è il primo , il tuo è il secondo ). Non è mio costume intromettermi nei discorsi che riguardano altri perchè lo ritengo poco educato. In ogni caso condivido buona parte di quanto hai scritto perchè anche a me interessa il bene del mio paese. Abbiamo forse opinioni differenti su quali possano essere le soluzioni ma questo ci può stare. Io non intendo convincere nessuno della bontà del mio pensiero ma solo esprimerlo e credo che la differenza di vedute se ci stimola al confronto può essere considerato solo un fatto positivo.

  18. HO UN TIMORE, E NON LO CONSIDERO INFONDATO, IL TITUBARE IMBAARAZZATO SINO AD OGGI SULL’INVESTITURA UFFICIALE, PER ALTRO ATTO DOVEROSO AD UN SINDACO USCENTE, MI FA RITENERE CHE TALE NOMINA SIA UN GESTO DI MERA FORMA, E CHE LASCI POCHI DUBBI SU DI DELLE SERIE “VOLONTA’ CORPORATIVE “ CHE POSSANO CONFLUIRE NELLA VITTORIA FINALE! IL MIO NON VUOLE ESSERE UNO “ALIENATO” PLEONASMO, MA TUTTI GLI ELEMENTI DELLA VICENDA, MI SEMBRA CHE NELLA LORO INTELLIGIBILITA’ PORTINO AD UNA SIMILE CONCLUSIONE!

  19. Per Orlando.
    Hai detto un sacco di corbellerie.
    Probabilmente vivi a Roccacannuccia e passi per Eboli una volta all’anno in occasione della festa dei SS. Cosma e Damiano o sei qualche costruttore di rotatorie al quale Melchionda ne ha fatto costruire qualcuna. Dai giudizi sui candidati non esatti e ingenerosi, da persona poco partecipe alla vita politica ebolitana. Ma levami una curiosita’, non sei, per caso, un convenzionato? Melchionda, infatti , e’ riuscito a creare posti di lavoro solo per i convenzionati e per gli ex assessori, volete i nomi ? Chiedeteli e vi saranno dati! Per quanto riguarda la sudditanza di Di Benedetto nei confronti di Melchionda e la sua incapacita’ di amministrare sono le madri di tutte le stronzate. Sono accuse inventate di sana pianta, raccontate da chi non vuole bene all’avv. Di Benedetto.

  20. Lunedì alle ore 11.00 ci sarà la presentazione della candidatura di Massimo Cariello a sindaco e della coalizione che lo sosterrà.
    La madre di tutte le battaglie sta per avere inizio.

  21. Per Black Russian-
    Non dico corbellerie, Ho espresso solo miei punti di vista, se vuoi discutibili. Non sono un convenzionato, non sono amico di melchionda e non sono sul libro paga di questa o quella amministrazione. Sono solo un professore universitario e sono preoccupato per per il futuro di questa città. Ecco perché non si va bene in questo paese, perché evidentemente si ragiona solo in termini di mercimoni: convenzioni, incarichi, posti di lavoro. E’ questo a cui la maggior parte delle persone mira, e scusami, se anche tu pensi questo sono proprio deluso. Senza nulla togliere al tuo candidato, a cui non posso che fare gli auguri, come si addice alle persone civili, anche perchè è una buona persona, purtroppo non credo riuscirà ad ottenere un risultato utile. Ripeto, è una mia opinione o meglio una mia analisi, senza urtare la suscettibilità di alcuno. I partiti che lo sorreggono, purtroppo per Di Benedetto, sono residuati politici, nemmeno tanto presenti. Partiti da prefissi telefonici, nemmeno rilevabili. Questo però non significa che Di benedetto non abbia titolo per candidarsi a Sindaco. Noi siamo in paese civile e democratico, ciò nonostante così come, non cambia il mio giudizio, che nel mentre è positivo sulla persona e giustificabile per i modi in cui il PdL ha trattato la vicenda, non ritengo sia all’altezza della situazione, ma sarei ben lieto di sbagliarmi. In ultimo, non si può negare che ha fatto da stampella a Melchionda, mentre era proprio in difficoltà e avrebbe solo dovuto dimettersi, votandolo si attirò gli strali della destra e quelli anche di Corsetto. Questi sono errori politici di non poco conto. Tutto qui o per caso non posso esprimere opinioni senza essere tacciato per amico di questo o quello o accusato di dire corbellerie?

  22. Parlate tutti di politica ad altissimo livello, e di questo nn vi sono dubbi…
    Sono mesi che seguo questo blog, ma mai nessuno ha parlato di uno dei fenomeni che più attanaglia e imporevisce il nostro territtorio : quello delinquenziale e tutti i suoi derivati (compresa la droga).
    Un paio di volte sono apparsi su questo blog articoli di Antonio Manzo, che parlavano appunto di questo fenomeno, e quasi nessuno li ha commentati.
    Forse perkè tale fenomeno è scomparso di colpo? In solo 5 anni che manco da Eboli è cambiato tutto? Nn credo.
    Oppure poichè giustamente, secondo il vostro modo di pensare si deve parlare e quindi criticare soltanto D’Alema, Berlusconi e finanche il fare politica di 20 anni fa di Craxi…
    Sono uno di quelli che nn vuole fare affatto il moralista ( nn me lo posso permettere, visto il mio trascorso), ma secondo voi se nn si cerca quanto meno di arginarlo ad Eboli, come vogliamo prospettare un futuro x i nostri figli e nipoti ?
    Molti di voi in un mio commento di qualche mese fa mi hanno risposto che hanno paura e nn voglio esporsi. NN CAPISCO!
    Dite che Carmelo Conte e la sua famiglia sono dei malavitosi, continuate ad attaccare ogni giorno il Dott. Presutto dicendogli lo stesso.
    Due sono le motivazioni, o questi personaggi nn sono delinquenti e quindi nn ne avete paura, oppure usate due pesi e due misure.
    Secondo il mio modo di interpretare la politica, il problema basilare è questo, mentre la maggior parte dei commentatori di questo blog e dei politici vogliono far capire a tutto il resto della collettività ebolitana il contrario.
    Personalmente nn mi interessa chi mi governa, l’importante è il risultato ( il benessere della cittadinanza).
    Cerchiamo di capire, tutti noi ebolitani, chi realmente può offrirci ciò……

  23. prometeo ecco adesso credo che cominciamo a capirci meglio
    la politica in una citta come la nostra e’ una cosa terribilmente seria che non puo essere lasciata a quelli che ancora scrivono come leggi pure tu:la madre di tutte le battaglie sta per avere inizio
    ma cosa sta diventando la presa della bastiglia?o meglio ancora l’assalto al palazzo d’inverno?
    ma ti rendi conto che quattro ragazzotti pensano di governare una citta cosi complessa come eboli con le urla, con il tifo da stadio,con l’idea di non si faranno prigionieri?
    io spero che anche questa volta eboli ritrovi un po di ragionevolezza ed anche all ultimo secondo scelga con lucidita
    hai scritto in un tuo precedente post che sceglierai cariello per l’eta anagrafica
    scusami ti chiedo :ma puo essere l’eta anagrafica un metro serio di valutazione?
    se cosi fosse allora tutti dovrebbero candidare solo diciottenni
    credo che dai potenziali candidati dovremmo pretendere di sapere molto di piu
    cosa fanno, come vivono, con quali soldi faranno le campagne elettorali, chi sono i loro finanziatori, se da quando fanno politica e’ cambiata la loro condizione sociale e perche’?
    se vogliamo moralita’ e trasparenza e poi conoscere bene i loro programmi dobbiamo incalzarli puntando un po di piu al bene collettivo e non al piccolo tornaconto personale

  24. Sono d’accordo con te addaveni , ma anche l’anagrafe può essere un parametro ( non l’unico ovviamente) per poter effettuare una scelta che possa avere almeno una parvenza di senso di cambiamento. Per quanto riguarda gli slogan che molti lanciano ti sarai accorto che questo è un fenomeno bipartizan ( ne leggo molti anche dai sostenitori del caro Cosimo Pio ) . Per quanto riguarda la trasparenza delle informazioni purtroppo siamo ancora ( legislativamente e anche moralmente) un pò lontani dalla realizzazione ( ma anche questo è un fatto generalizzato) . Abbiamo una pessima legge sul finanziamento dei partiti i cui effetti , partendo dall’alto dei livelli politici centrali si riversano sugli ambiti territoriali e determinano una certa nebulosità. Credo di non essere partigiano dicendo queste cose , faccio solo delle riflessioni che potranno essere condivise o meno ma nei miei post non cerco di perorare la causa del candidato sindaco che io poi riterrò di dover votare. Magari voterò per Cariello ma scrivendo non cerco di convincere nessuno a imitarmi .

  25. Melchionda………..l’unica pecora nera tra i candidati, se esiste una giustizia……..zeru vuti

  26. Caro addaveni, la madre di tutte le battaglie sta per iniziare!!!
    Tutti siamo mobilitati è in gioco il nostro futuro. Immagina come sarebbe andata la storia se i tedeschi avessero sfondato il fronte di Stalingrado o i veneziani avessero perso a Lepanto. O immagina i romani sconfitti dai cartaginesi, o i greci battuti dai persiani. La storia avrebbe preso un altro corso.
    Il 28 ed il 29 marzo saranno date epocali per Eboli, la storia della nostra città non potrà prendere una piega diversa. Per questo siamo tutti mobilitati con VOGLIO IL MASSIMO.
    Ormai le truppe sono pronte e siamo in attesa degli ordini del nostro generale. Pronti ad affrontare la grande battaglia di Eboli

  27. Melchionda e Rosania no pasaran!!!

  28. Battaglie, guerre, la storia, date epocali….io credo che qualcuno non si sia reso conto bene della realtà…

  29. ueila addaveni, ma dove sei stato a scuola? a west point o alla nunziatella?
    ma non eravate pacifisti? quelli che seguivano le indicazioni di fagioli attraverso fausto bertinotti?
    ah ma forse non ti hanno spiegato chi e’ fagioli?
    ah ancora richiami la storia della difesa di stalingrado?ma non avevi detto in un altro post che sinistra e destra non esistono piu?
    mio caro mettiti d’ accordo con te stesso, ma vuoi vedere che oggi sei tornato comunista? qualche giorno mi sembra di aver letto che dicevi che non lo sei piu’ ne tu ne’ il tuo capo
    ah e’ vero tu aaprtieni a quelli che ad eboli se parlano con quelli di sinistra sono comunisti e separlano con i campioni del trasformismo come polito e presutto ragionano senza ideologie
    gli uomini buoni per tuttte le stagioni guarda che non esistono fattene una ragione…

  30. ueila voglio il massimo ma dove hai studiato? a west point o lla nunziatella? ma tu non fai parte di un partito che segue le indicazioni di fagioli sul pacifismo attraverso fausto bertinotti?
    ah ma forse a te ancora non hanno spiegato chi e’ fagioli?
    e poi parli di stalingrado?ma qualche giorno fa in un altro post non avevi scritto che non esistono piu ne sinistra ne destra?vuoi vedere che nessuno di noi che ti leggiamo ha capito niente?
    ma per caso oggi sei diventato di nuovo comunista e parli dei russi e della rivoluzione d’ ottobre?
    fai attenzione pero’ che se ti leggono alcuni dei campioni del trasformismo come polito e presutto rischiano di cambiare idea
    mettiti d’ accordo con te stesso mio mio caro rischi di diventare come quelli di cui si dice:poche idee e pure confuse…

  31. ahahahahahahahahahahaha addaveni sei patetico, le nostre armate sono pronte. Mercoledì alle ore 12 vi dichiareremo guerra, la madre di tutte le battaglie sta per iniziare. Non ti resta altro che rifugiarti insieme ai tuoi amici nello sgabuzzuino di Corso Umberto.

  32. Hei!! A tutti quelli di Centro-Destra. Basta!! Uniamoci per liberare Eboli dal PRIVILEGISMO, dal COMUNISMO, dal CLIENTELISMO e dal PRESSAPOCHISMO di questa sinistra paralizzante e antiprogressista. Lottiamo insieme per il DIRITTO, per il SOLIDARISMO, per la MERITOCRAZIA ed il PROGRESSO. Resuscitiamo la nostra grandissima e meravigliosa città. Propongo una mozione d’ordine. Smettiamola con queste beghe di bassa lega e iniziamo a discutere dei progetti per il rinnovamento della classe dirigente di questa città. Confrontiamoci in queste elezioni in campi CONTRAPPOSTI, il popolo alla fine deciderà, ma ricordiamoci che ci sono più cose che ci uniscono che quelle che ci separano. Abbandoniamo questi sterili personalismi e facciamo prevalere il RISPETTO e la LEALTA’ di cui NOI siamo capaci. A tutti sta bene questa divisione: a livello locale (sfogo per i nostri personalismi) e a livello provinciale e regionale (più liste=più candidati=più gente che rema da una parte sola), ma non inaspriamo troppo gli animi, non distruggiamo l’humus su cui costruire il futuro politico e amministrativo di questa città. Ragazzi…..RISPETTO….

  33. continui a non rispondere caro voglio il massimo?ma ti hanno irregimentato bene?e meno male che eri antimilitarista?
    ma allora la felice accoppiata comunisti-udc si fa oppure no?
    hai superato il trasformismo, adesso addirittura con pezzi che guardano a destra, ma davvero sei ancora comunista, di sinistra o qualcosa di simile?
    o per te va tutto bene come qualche assessore regionale napoletano che adesso ti ha lasciato orfano?
    stai con i piedi per terra perche il brutto sogno rischia di trasformarsi in incubo
    piedi per terra…

  34. Melchionda è proprio una bella persona con la sua altezza riesce a fare ombra a carmelino conte.Che forza che hanno questi personaggi uno mansueto e ancora givane l’altro manovratore ma vecchio nell’età e nel mastiere perche ormai lo conoscono tutti oramai non riesce ad ingannare neppuuna mosca ne gli internati dell’elaion il suo vivaio di voti con il suo guardiano pasticciere.tutto questo non ha senso. chi paga non puo essere sempre l’onesto cittadino .atutto questo una parte di Eboli non ci stà è uscita allo scoperto e non ha paura degli elettori perche dice la verità.

  35. Corvo rosso non avrai il mio scalpo.

  36. al sig. Morsello,ma non doveva uscire dal blog.
    Oppure è stato ripescato.

  37. dott. Elio P. in parte ha detto cose vere ma non tutto.
    Non noto nessun rimpianto nessun
    pentimento, di quando era giovane potente e bello Ebolitano che spadroneggiava per le vie di Eboli sentendosi onnipotente con il suo compagno di partito forse lo stesso che l’ha fregato
    colui che lo ha pugnalato alle spalle. Come molti compagni di partito hanno fatto con CRAXI.Non vi è differenza tra le due cose
    ,ma Eboli in quegli anni ha passato momenti terribili ,il popolo ebolitano,i piu deboli subivano le ingiustizie quotidiane afflitte da chi governava il paese,umiliazioni di qualsiasi genere in cambio di una falsa promessa di lavoro ,corruzione e sopraffazione del popolo.L’uomo supera se stesso, la propria intelligenza ,la propria ragione i propri sentimenti vengono schiacciati dalla mania del potere.Il sottoscritto ha visuto tutto questo,cercando di combattere il quotidiano senza cadere nella morsa dei dominatori del Garofano.é facile dire io bla bla bla quando tutto è passato,ma se puo rincuorarla lei non è stato il peggiore
    per cui adesso subisce ingiustizia intellettuale mentre i suoi compagni se la spassano.Quindi direi che l’energia che ha ancora ,cioè tanta, puo spenderla combattendo costoro.Non si preoccupi,sa bene che quando si ha avuto il potere si è messi in discussione per cui se ne parla bene e se ne parla male.Ma gli ideali sono un ‘altra cosa neppure Mussolini ed Hitler li hanno potuto distruggere per che sono la parte pui nobile del pensiero.

  38. a voglio il Massimo.
    la storia che hai citato non c’entra niente con voglio il massimo della distruzione per eboli un composto umano altamente inquinante riversato nelle liste elettorali . Pericolo peggiore dell’epoca Carmelitana. Credo ci vorrebbe una sanatoria ,anche se hanno distrutto il sito l’arco dei tredici.Ma stiamo attenti il popolo è stanco in uno scenario nazionale del tutto negativo e confuso,dove gli elettori sono sbandati ma non in fuga ed anche i piu stupidi sono stanchi di false promesse dettate dal potere centralista e squdrista ormai sono gli aggettivi piu idonei per una politica cialtrona ed opprimente.

  39. FINALMENTE UN ACCORDO DECISIVO

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente