Cuomo rilancia: Costruiremo una nuova classe dirigente

Nella conferenza stampa post-voto Antonio Cuomo incoraggia i suoi e rilancia una nuova stagione: “Il progetto politico continua“. 

Nella sede del PD presenti Sgroia, Bello e Tedesco in rappresentanza delle tre Liste che lo hanno sostenuto Antonio Cuomo rilancia il suo impegno a sostegno del progetto politico intrapreso: ”Eboli ha bisogno di credibilità istituzionale, di creare una nuova classe dirigente. Noi faremo un’opposizione costruttiva ma saremo attenti ad ogni clientelismo di sorta!” 

Bello-Cuomo-Sgroia-Tedesco

di Massimo Del Mese e Marco Naponiello POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI- Sono passati soltanto 5 giorni dell’apertura delle urne elettorali inerenti le amministrative 2021, anticipate per le vicissitudini legali del passato sindaco Massimo Cariello, e che hanno visto prevalere l’attuale sindaco Mario Conte di 17 punti percentuali sullo sfidante Antonio Cuomo entrambi di centro-sinistra.

Come di prammatica la parte vincente già dialoga sulla futura squadra di governo cittadino e parimenti cerca di trovare la classica, quanto complessa, quadratura del cerchio delle forze sostenenti la coalizione vincente e qualche “malpancista” sembra si stia appalesando. 

Di contro sull’altra sponda si fa un’analisi critica del post-voto, di una sconfitta neanche tanto annunciata, frutto di una differenza finale al ballottaggio di circa 2.500 voti, non opinabile alla vigilia ma che deve far riflettere, si auspica serenamente, ma che in realtà è contornata dai consueti stucchevoli veleni e ripicche incrociate di alcuni esclusi corroborati dalla stampa, senza altresì scoraggiare chi in questo progetto di “Antonio Cuomo sindaco”, ha creduto e continua a crederci anche se con modalità differenziate. 

Pertanto nella centralissima sede del PD sita sul viale Giovanni Amendola, Partito retto dal febbraio 2020 dal commissario cittadino Luca Sgroia, si è svolta nela mattinata di ieri, sabato 23 ottobre, una serena conferenza stampa, alla presenza di Antonio Cuomo, del coordinatore cittadino di Italia Viva, Francesco Bello, di Luca Sgroia ed del vice coordinatore della lista idea futuro Antonio Tedesco. Invero erano presenti in sala anche due incipienti consiglieri di opposizione: per il Partito Democratico, Francesco Squillante, e per Italia Viva, l’ex assessore Emilio Masala che subentra a Cuomo, viepiù insieme a diverse televisioni locali e tanti supporter e rappresentati della vita pubblica e delle formazioni sociali cittadine, tra cui spiccava, Rosa Adelizzi, presidentessa del Comitato per Salute Pubblica, in seguito ha fatto capolino anche l’ex vice sindaco di Eboli, Cosimo Pio Di Benedetto, il quale, anche per la sua comprovata esperienza, ricoprirà un ruolo primario nel prossimo Consiglio comunale nella conduzione dell’opposizione, atteso che tutte le altre minoranze appoggiando Conte al ballottaggio hanno deciso in qualche modo di “fiancheggiare” l’Amministrazione.

Antonio Cuomo con Bello-Sgroia-Tedesco

Antonio Cuomo inizia il suo intervento, con il dovuto ringraziamento alle forze politiche che lo hanno appoggiato in quest’avventura, ed un galante “in bocca al lupo” rivolto al neo-sindaco Mario Conte: “.. la nostra campagna politica incentrata esclusivamente sulla proposta, abbiamo bisogno ora più che mai di una credibilità istituzionale e di intercettare risorse pubbliche per crescere, preoccupante il dato dell’astensione nella nostra città. Noi lavoreremo per essere centrali e inaugurare nelle sedi di partito, delle palestre politiche per le nuove leve: apriremo a breve la sede di Italia Viva e anche quella di Idea Futuro. La compattezza e l’impegno per Eboli rimangono prioritari!” – Prosegue Cuomo nel ripetere la sua intenzione di dimettersi lasciando il seggio all’applauditissimo Emilio Masala (I.V.), e sottolineando di nuovo la volontà di fare politica attiva, tramite un coordinamento delle forze delle coalizione, aprendole anche alle identità riformiste presenti nel prossimo Consiglio comunale, per dar vita ad un ruolo attivo dell’opposizione nell’interesse della città, finalizzando il tutto alla crescita di Eboli, per i tanti  progetti messi in cantiere. Ma specifica inoltre: ”..saremo sempre attenti contro pratiche clientelari e degenerative, siamo volti soltanto alla crescita ed al bene collettivo, e cercherò di portare avanti insieme a voi il progetto per la costituzione di un gruppo dirigente di giovani, uomini e donne, interfacciandoci sempre e solo con la società civile, rilanciando nuove proposte per una vera politica! Ricordiamo che i prossimi 6 mesi-1 anno saranno cruciali per una ripresa forte della città, i finanziamenti UE saranno messi a disposizione dei soli comuni virtuosi, tramite famoso il PNRR, ma collaboreremo con la maggioranza, senza riserve e senza pregiudizi!”

Eboli e la sua gente per me sono tutto, – Conclude rapidamente Antonio Cuomonon sono scoraggiato e lotterò sempre per Eboli anche con i miei rapporti presso gli Enti superiori, Regione e Governo, io ci sarò sempre, per un’ opposizione costruttiva e senza disperdere il grande patrimonio umano ed organizzativo creatosi, necessario per avere un futuro vero  per dar seguito ad una nuova squadra e vincente per la prossima consiliatura!”

A margine della conferenza stampa odierna, il commissario PD, Luca Sgroia, replica ancora alle accuse di mala gestio, di Cosimo Cicia, ex vice sindaco cittadino: ”..sono commissario da poco più di un anno e mezzo, adesso abbiamo una sede, l’ex coordinatrice cittadina, nominata da un regolare  congresso si era trasferita a Milano, dunque nella fattispecie impossibilitata a svolgere il ruolo politico designatole, poi la pandemia, le elezioni 2020, le note vicende post elezioni, il commissario prefettizio e le nuove amministrative, hanno fatto il resto

Termina Sgroia: ”Il mandato commissariale è a scadenza, infatti non appena i congressi saranno convocati sui territori provinciali daremo seguito anche noi che orgogliosamente abbiamo una sezione cittadina. – Conclude Luca SgroiaCi siamo fatti e ci faremo promotori di una chiara proposta riformista, e siamo fieri di aver appoggiato Antonio Cuomo per la sindacatura, che rivendichiamo, e l’elettorato ha riconosciuto inoltre il primato del Partito Democratico come lista politica e seconda in generale, e da questa coalizione, oltre a chi ci ha appoggiato in ballottaggio, ripartiamo con una proposta unitaria in Consiglio. E un saluto va al neo consigliere che rappresenterà il PD, Francesco Squillante, a cui auguro buon lavoro!!”

Eboli 24 ottobre  2021

16 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Nessun cenno di autocritica da parte di Sgroia. Egli è stato il miglior alleato di Mario Conte nel momento in cui ha tradito, due giorni prima della presentazione delle liste, la coalizione CAPACCIO SINDACO. In tal modo, con l’avallo del figlio di De Luca, ha automaticamente condotto Cuomo alla sicura sconfitta al ballottaggio che Capaccio avrebbe sicuramente vinto.. Ora il PD perde Eboli ed anche Battipaglia, le uniche cittadine italiane dove si è riusciti a far “perdere” il maggior partito di centrosinistra!
    E chest’è, senza tanti giri di parole

  2. Conte ha vinto e stravinto perchè non è più tempo d’inciuci.
    La politica Deluchiana – Cuomiana – Sgroiana è stata definitivamente archiviata.
    Tonino aveva davvero una brutta cera all’esito del risultato ed i botti e mortaretti già pronti sono stati rivenduti ai supporter di Conte.

    https://rassegnastampa.news/comune-di-eboli-cuomo-si-dimette-da-consigliere-entra-masala

    • Caro ciccio rileggiti la storia, o sei giovane e la ignori o sei anziano e fai lo gnorri.

  3. … Ma precisamente,quando Cuomo parla di pratiche clientelari a chi si riferisce?Ai suoi alleati suppongo.Quelli del primo e del secondo turno.Non tutti ovviamente,ma molti.
    Sgroia il sindaco lo farà su Marte, si convincesse.E per la seconda volta non riesce neanche a fare il vice.
    Jat a faticaaaaaaaa’.
    Ciao Admin.

  4. Vedremo a breve se riusciranno a presentare progetti vincenti, senza soldi UE siamo morti.
    La demagogia vince nel breve periodo, ma nel lungo crea danni generazionali.
    Sant Cosim e Damian mittitic a man vujie

  5. La vera fiera per gli Ebolitani che suonano felici i piattini:

    Capostipite e unico Leader
    Carmelo

    Fuori casa Eboli
    Federico Antonio
    Emmanuel Mario

    Ultima linea
    Salvatore

    IL 30 PV PRIMA BOTTA….🤣

  6. Ragazzi miei la storia la scriverà chi ha vinto e
    scriverne una migliore a partire dal 1995 ad oggi sarà molto semplice.
    Adesso è tempo di smetterla con la canizza contro Carmelo etc., con il voto la gente ha dimostrato che era stanca del solito mantra-litania.
    De Luca se avesse voluto fare qualcosa di buono per Eboli ha avuto tutto il tempo per redimersi.
    Gli Ebolitani sbattono i piattini grazie a Bicienz La Fontaine ed avrebbero continuato a sbatterli se la piana del sele non si fosse ribellata.

  7. I litigi all’interno dei contiani-cilentani sono già iniziati e prima della Giunta- disgiunta 😅, annamo bene.
    Povera Eboli, intanto Cariello pian piano ne sta uscendo fuori…
    La gente sta comprendendo..

  8. https://www.brocardi.it/codice-di-procedura-penale/libro-quarto/titolo-i/capo-v/art303.html

    Se ne sta uscendo per decorrenza termini.
    Arrestato ad ottobre 2020 hanno revocato ad ottobre 2021.
    La misura non poteva essere superiore ad un anno.

  9. x ciccio:
    appunto dopo un anno aspettiamo il teorema del sistema, un sistema con un unico arrestato ed imputato è un ossimoro logico – giuridico, dopo 382 giorni, caro il mio processual penalista al ciauliello

    • Caro Garantista tu sei un pò “Pallista – fantasista”.
      Qui non si sta dicendo nulla di strano a proposito di Massimo Cariello che per adesso ha ricevuto una condanna poi si vedrà.
      Non riesco a spiegarmi perchè – rispetto a chi per 20 anni ha dovuto subire di tutto e poi è stato assolto con formula piena senza mai ricevere una condanna (Carmelo Conte) ed ancora oggi è osteggiato – c’è, invece, una diversa considerazione per Cariello malgrado una condanna.
      Siamo Garantisti a Pane e puparuoli o siamo diventati più maturi?
      Ho solo inteso far percepire, se qui vogliamo scrivere seriamente, che Cariello non ha ottenuto nessun tipo di vittoria così come qualcuno vorrebbe farla passare.
      Vittoria sarebbe stata se, dopo 40 giorni dai domiciliari il tribunale del riesame avesse ribaltato la frittata e non respinto le istanze di scarcerazione dei legali per tante volte, quindi, Massimo non avrebbe fatto un Lockdown prolungato ma così non è stato.

  10. Complessivamente per tutti i gradi la custodia cautelare è di massimo due, quattro o sei anni a seconda che la condanna sia fino a sei anni, tra sei e venti anni o oltre venti anni (compreso l’ergastolo)
    Personalmente Sono felice di aver visto ieri sera Massimo Cariello, rinfrancato dal ottenuta Libertà sembra quasi che abbiamo avuto un mostro in casa ma siamo certi che non è così La storia Caro Ciccio non la scrivono i vinti la storia la scrive il tempo.
    Mani Pulite sembrava la storia di Robin Hood contro i cattivi poi dopo tanti anni si è scoperto che forse non è proprio andata secondo Nobili ideali sognati e tali rimasti purtroppo.
    Un abbraccio Ciccio! Sicuramente sarai giovane devi ancora tanto imparare e studiare.

    • Gent.mo Lettore, prendo atto della tua felicità che a volte è come il riso che abbonda sulla bocca.
      La storia, non lo dico io, la scrive chi vince non i vinti.
      Il tempo per quanto galantuomo, ammessa l’innocenza, non metterà mai le cose a posto.
      Con l’assoluzione ad esempio Carmelo Conte così come Enzo Tortora non hanno avuto il riscatto che meritavano nè hanno potuto ristabilire l’ordine delle cose ed ancora oggi subiscono offese malgrado la loro riprovata onestà.
      Mentre parliamo tanta acqua scorre nei fiumi e così sarà anche per Cariello.
      Un abbraccio anche a te caro lettore che mi definisci giovane e ti ringrazio, mi ricordo di quando pioveva ed i giovani portavano le calosce. E’ vero ed ammetto che, come il vecchio centenario, ho ancora tanto da imparare e studiare peccato che molti cattivi studenti poi pretendono d’insegnare dal pulpito della loro ignoranza e superficialità.

  11. Don Enzo non resta mai zitto? Eboli ha scelto la serietà?
    Dunque ogni ebolitano che non ha votato Conte non è persona seria?
    Lei dovrebbe essere uomo di pace perdono e bontà, ma come sempre negli ultimi anni si fa ingolosire dai suoi amici di Santa Cecilia e parla troppo tra un esposto e una denuncia.
    Una persona poco seria a suo giudizio.

  12. Ma la Giunta quando la presentano? BASTA FESTE SIAMO IN EMERGENZA.

    Ma vi risulta che nello staff di altri sindaci lavorino ebolitani? A EBOLI I FORESTIERI SI.

    Don Enzo effettivamente è l’unico prelato che in maniera aperta fa politica, neanche il vicario del vescovo, nostro concittadino, si immischia, e questo lo trovo quanto meno, molto ma molto inappropriato, cui prodest? UNA PREGHIERA IN PIU’ ED UNA LETTERA IN MENO!

    Caro Mario, temo che la tua sindacatura sarà un via crucis per le personalità interne alla tua squadra che sono difficilmente controllabili, ti auguro buon lavoro, ma il “buon” è un solo un “desiderata” per la collettività!

  13. Scusate cosa c’entra Don Enzo?

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente