Sicurezza. Maggioranza al PD: “C’è un limite a tutto”

Excalation sicurezza a Eboli. I capigruppo della maggioranza al PD: “C’è un limite a tutto. Allo sciacallaggio rispondiamo con i fatti“.

Intanto è stato convocato il Comitato provinciale ordine pubblico e sicurezza. 

Naponiello-Balestrieri-Maratea-Ruocco

POLITICAdeMENTE

EBOLI – «C’è un limite a tutto. Anche allo sciacallaggio politico che dura dal giorno conseguente al nostro insediamento da parte del Partito Democratico ebolitano. – scrivono in una nota i capigruppo consiliari di maggioranza Matteo Balestrieri, Vito Maratea, Cosimo Naponiello, Pasquale RuoccoL’unico contributo che questo partito riesce a fornire alla città di Eboli è il continuo commento alle notizie di cronaca, scambiando il partito per la redazione di un quotidiano online o, peggio, ad un tabloid di gossip.

Imbarazzante l’ultimo episodio: mentre il Sindaco spiegava ai Consiglieri comunali, anche del PD, l’evolversi delle iniziative in fatto di sicurezza, raccontando nei dettagli dell’interlocuzione avvenuta ieri mattina con il Questore e i suoi risvolti, gli scribacchini di partito e i loro condivisori e commentatori ufficiali e non, diffondevano ancora accuse al Sindaco sul tema della sicurezza in città. 

Allo sciacallaggio rispondiamo con i fatti. 

Ecco le azioni concrete intraprese dal sindaco Mario Conte per la sicurezza in città: 

  • 6 novembre 2021 – all’atto dell’insediamento visita in Prefettura per fornire un primo quadro della situazione sicurezza in città, denunciando punto per punto le criticità rilevate e fornendo al Prefetto un’accurata relazione orale. 
  • 21 dicembre 2021 – Consiglio comunale monotematico con invio della delibera persino al Ministero dell’Interno
  • 24 febbraio 2022 – primi contatti per la stesura del patto per il caporalato che prevede contrasto allo sfruttamento degli immigrati in agricoltura
  • 18 marzo 2022 – tavolo per ordine e sicurezza pubblica
  • 21 marzo 2022 – prosecuzione del tavolo per ordine e sicurezza pubblica
  • 22 aprile 2022 – firma del patto per il caporalato
  • 14 giugno 2022 – tavolo per ordine e sicurezza pubblica.
  • Seguono 4 blitz in litoranea che portano a numerosi fermi e denunce. 
  • Consegnata al Prefetto e al Questore un’ampia relazione scritta sui fenomeni criminali registrati in citta dal momento dell’insediamento fino alla data di consegna.
  • Consegnata al Prefetto e al Questore petizione dei cittadini di Campolongo e Aversana
  • Videosorveglianza riattivata con 35 telecamere funzionanti, più altre 8 alle rotatorie cittadine e tre al cimitero.
  • Innumerevoli le telefonate a Prefetto e Questore per segnalare criticità e chiedere interventi urgenti
  • Contatti quotidiani con forze dell’ordine locali
  • Firma, questa mattina, del Patto per l’attuazione della Sicurezza Urbana con la Prefettura.

Tacciano, dunque, – di maggioranza Matteo Balestrieri, Vito Maratea, Cosimo Naponiello, Pasquale Ruoccoconclude la nota dei Capigruppo consiliari coloro che non hanno prodotto risultati, salvo portare la città alla ribalta delle cronache nazionali con indagini e clamorosi arresti che piuttosto denunciano come un clima perlomeno poco limpido aleggiasse ad Eboli nei 6 anni della loro amministrazion»

Intanto mentre scriviamo ci giunge la notizia che il Prefetto di Salerno Francesco Russo ha convocato il Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica alle ore 10.15 di giovedì 6 ottobre avente ad oggetto: Comune di Eboli – Problematiche di ordine e sicurezza pubblica.

Leggendo la nota della Prefettura, così come il riepilogo in quasi un anno di richieste da parte dell’Amministrazione Mario Conte, non si discosta affatto dagli interventi che hanno fatto le amministrazioni precedenti di Massimo Cariello e Martino Melchionda. Va da se quindi che se il risultato di tutte queste richieste ha prodotto solo 4 blitz, risultati non differenti anche per i Sindaci precedenti. Pertanto comprendendo che sia questo che i Sindaci precedenti non possono e potevano far nulla da soli con l’esiguo numero dei Vigili disponibili, atteso che sul territorio ci sono anche altre Forze dell’Ordine, senza girarci intorno, ci dobbiamo chiedere:

Allora di chi è la responsabilità?

Sempre senza girarci intorno:

Chi è che non fa il suo dovere o chi non lo sa fare?

Si interroghi il Sindaco e la sua maggioranza e si interroghino quelli del Partito Democratico e le altre opposizioni che fanno finta di non sapere chi è che ha responsabilità sulla deriva dell’ordine pubblico.

Cacciate le palle.

 

Eboli, 30 settembre 2022

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente