Tavolo Tecnico provinciale su Coda di Volpe: Fissati obiettivi e tempi

Coda di Volpe: Si è riunito presso la Provincia di Salerno il “tavolo tecnico” con gli enti coinvolti nella gestione. Fissati gli obiettivi del Cronoprogramma.

Per il Sindaco di Eboli Melchionda: “vigileremo sul rispetto degli impegni assunti”. Per il Consigliere Provinciale Cariello: “Fissati gli obiettivi del Cronoprogramma ora vigileremo sulla loro attuazione col Tavolo permanente provinciale”.

Palazzo-Santagostino-Provincia-di-Salerno

Palazzo-Santagostino-Provincia-di-Salerno

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Si è svolto questa mattina, presso la sede della Provincia di Salerno, il “Tavolo tecnico” sulla questione “Coda Di Volpe”, Promosso dal Sindaco di Eboli Martino Melchionda e convocato, anche su sollecitazione del Consigliere provinciale Massimo Cariello, dall’Assessore Provinciale Adriano Bellacosa. Un primo incontro fra gli Enti a vario titolo interessati alla risoluzione della problematica del sito di stoccaggio provvisorio di Coda di Volpe, con la presenza di tutti i soggetti coinvolti nella vicenda, in particolare erano presenti: la Regione Campania ufficio UTA – Protezione civile per il tramite del Capitano Chieffo, il Comitato di Quartiere di Santa Cecilia con la Presenza del Pres. Domenico Alfano e di Don Daniele Peron, l’ing. Raffaele La Brocca della Commissione Commissariale, l’ASI, il Consorzio Destra Sele, il Comune Di Eboli con l’assessore all’Ambiente Ilario Massarelli, il Consigliere Comunale del Nuovo Psi Mario Domini, il Commissario Corona del Consorzio Di Bacino, il Presidente di Ecoambiente Mario Capo e l’ing. D’Acunzi Dirigente settore Ambiente della Provincia.

Adriano Bellacosa

Adriano Bellacosa

Nel corso dell’incontro sono stati esaminati i problemi che interessano il sito e sono stati prefissati gli obiettivi con uno scadenzario monitorato dalla Provincia, in primis la necessità di procedere alla rimozione delle residue balle di rifiuti. Impegno assunto dal Capitano Chieffo il quale si è dichiarato disponibile affinché la Regione Campania provveda allo svuotamento delle ecoballe in due periodi: il primo da fine luglio ad ottobre; il secondo da febbraio 2015 fino a conclusione, in modo da completare il tutto ed attivare la bonifica dell’area. Nel mentre Ecoambiente procederà alla messa in sicurezza ed alla vigilanza dell’area. Inoltre, sono state analizzate tutte le criticità e sono stati assunti precisi impegni da parte degli enti coinvolti nella gestione del sito.

In particolare – spiega l’assessore all’Ambiente Ilario Massarellisi è stabilito che Ecoambiente dovrà provvedere in tempi brevi a porre rimedio alla mancanza di sorveglianza del sito, attraverso il ripristino della recinzione e ad un servizio di guardiania, oltre che agli interventi necessari alla piena efficienza dellimpianto antincendio.

Il dipartimento di Protezione Civile, inoltre, ha rappresentato la disponibilità a farsi carico dei costi del trasferimento e dello smaltimento delle ecoballe, precisando che, a causa delle dinamiche dei flussi presso gli appositi impianti, entro il mese di luglio potrà essere trasferita circa la metà dei rifiuti presenti; la restante parte stando agli impegni assunti potrà essere avviata a smaltimento nei primi mesi del 2015. Ci siamo aggiornati ad un prossimo appuntamento per i primi giorni del mese di maggio, nel quale dovrà essere verificato il rispetto degli impegni assunti.

martino-melchionda-Sindaco-Eboli

martino-melchionda-Sindaco-Eboli

A riguardo interviene il Sindaco di Eboli Martino Melchionda: Vigileremo con attenzione sul pieno rispetto degli impegni presi affinché, dopo il lungo tempo trascorso, si possa realmente mettere fine a tale annosa questione.

Noi abbiamo fatto la nostra parte, il progetto da noi predisposto per il collettore fognario di Cioffi e Corno doro è stato difatti ammesso a finanziamento dalla Regione e lAsis ha presentato, su nostro impulso, già a fine gennaio, il progetto per la rifunzionalizzazione dellimpianto di depurazione di Coda di Volpe, ed ha acquisito la titolarità dellarea.

Ora occorre al più presto intervenire per liberare larea dalle ecoballe che stanno lì da troppo tempo, la cui presenza potrebbe mettere a rischio anche queste importanti progettualità. La nostra attenzione resta alta, – conclude il Sindaco Melchionda e confidiamo che ognuno degli enti coinvolti mantenga i propri impegni nei tempi previsti.

Massimo Cariello

Massimo Cariello

“Si sono fissati gli obiettivi del Cronoprogramma sul Sito di Stoccaggio provvisorio di Coda di Volpe, – dichiara il Consigliere provinciale Massimo Cariello a commento dell’incontro – ora vigileremo sulla loro attuazione col Tavolo permanente provinciale. Ho chiesto ed ottenuto l’istituzione di questo tavolo permanente in Provincia fino alle fine del percorso, in modo da monitorare il conseguimento dei vari obiettivi del crono programma che abbiamo stabilito.

Questo crono programma rappresenta un buon risultato, ottenuto grazie ad un ottimo lavoro di coordinamento della Provincia, sulla base del ruolo propositivo svolto sia dal Comitato di Santa Cecilia, dalla commissione di supporto emergenza rifiuti, dal sottoscritto e da tutti coloro che invece di fare la solita speculazione populistica hanno pensato bene di operare per l’interesse del nostro territorio.

Mi preme, infine, – conckude il Consigliere Cariello – ringraziare la Regione Campania nella persona del Governatore Caldoro e dell’Assessore Romano, per il ruolo determinante che sta svolgendo per il rilancio della nostra Piana Del Sele, finanziando il Collettore Fognario Cioffi – Corno D’oro, il Ripascimento della Litoranea progetto “Costa del Sele”, e siamo in attesa del finanziamento per il Depuratore di Coda Di Volpe: segnali importanti ottenuti grazie al lavoro svolto dal sottoscritto e dall’assessore provinciale Adriano Bellacosa, sempre pronto ad intervenire con atti concreti sulla risoluzione delle problematiche del nostro territorio”.

Eboli, 31 marzo 2014

5 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. COMUNICAZIONE IMPORTANTE AI LETTORI DEL BLOG
    Ho ricevuto in forma privata, un messaggio dal Sig. Franco Moraniello, che non rendo pubblico perché egli evidentemente ha scelto quella modalità e la rispetto, ma poiché egli si lamenta, ritenendo che i commentatori di questo blog stiano architettando una campagna mediatica volta a screditare la sua “immagine” e la sua “persona”, e poiché questo sito e chi lo amministra, non solo si chiama fuori da siffatta ipotesi e ad ogni interpetrazione che va nella direzione immaginata dal signor Moraniello, e non condividendo affatto sia i toni che egli utilizza e sia quelli che alcuni hanno utilizzato a loro volta nei suoi confronti, ritengo di rendere pubblica la risposta che gli ho inviato, aggiungendo a quanti partecipano ai vari forum di evitare commenti che non siano strettamente inerenti i temi proposti e di evitare di dare giudizi o usare aggettivi che possano essere intesi come offensivi, così come di evitare di rivolgere le proprie critiche a persone che non hanno un ruolo pubblico, per evitare che si possa degenerare e che il dibattito scada e sfoci nella denuncia e non nel confronto. Tengo a ribadire che POLITICAdeMENTE non risponde per nulla delle offese o delle ingiurie o di altro ma che allo stesso tempo non intende tollerare che accada e che si trasformi una spazio di libertà in un trivio dove sviluppare scorribande o vendette.
    Massimo Del Mese

    Questo che segue è il testo integrale della risposta al sig. Moraniello.

    Caro Franco,
    mi sei molto simpatico, ma non certo puoi dirmi cosa devo o non devo fare sul mio sito, e lo dico questo senza nessun astio, mi devi credere. Mi scrivi in forma privata e non ho capito perché, non lo apprezzo, perché quello che riguarda il mio sito non ha niente di privato, tuttavia, mi dispiace tu voglia trasferire sul mio sito le tue modalità.
    Se vai a ritroso e analizzi tutti i tuoi commenti, ti accorgerai che non ce ne è uno nel quale non compaiono epiteti nei confronti di chicchessia, hai usato tutti gli aggettivi riferibili al mondo animale, possibili ed immaginabili, ed il fatto di metterci la “faccia” non obbliga nessuno a riempiere di fetenzie gli altri.
    Riguardo poi alla campagna mediatica che tenderbbe a screditarti, devo dirti per cortesia di non mischiarmi con nessuono, Il Mio sito è uno spazio democratico e di libertà, per le prospettive di analisi, e di rappresentazione della realtà politica che ci circonda viene ritenuto autorevole e certo non posso sopportare di essere trascinato in beghe personali che non solo non apprezzo, ma che non condivido e non faccio mie.
    Mi rifiuto nella maniera più ferma possibile di appartenere ad una categoria di persne che vorrebbe affermare la propria personalità con la forza, l’insulto e la prepotenza, anche se solo verbale, per questo devo dirti e spero sia in maniera definitiva di evitare di dirmi cosa devo fare e che non accetti l’anonimato.
    Le regole che mi sono imposto sono proprio a difesa di quelle persone che non vogliono essere minacciate o discriminate o insultate e vilipese solo per affermare le proprie idee, così come condanno quelle persone che nell’anonimato non osservano quelle regole di correttezza,
    Riguardo all’ultimo capoverso di tutela della tua “immagine” e della tua “persona”, te l’ho detto anche pubblicamente. Se ti senti offeso puoi fare le tue denunce come e quando vuoi. quelle denunce non mi toccano e non mi coinvolgono se non quando la polizia postale mi chiederà l’IP identificativo di chi ha scritto il post.
    La vita è complicata, come è complicata anche la democrazia e talvolta alcuni non sanno viverla e usarla. Evitiamo nella maniera più assoluta di rendercela difficile.
    Con immutato affetto.
    Massimo Del Mese

  2. La più elementare delle regole democratiche dell’informazione è di fondamentale importanza il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,con lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione(art.21):questo diritto è il necessario complemento della libertà di coscienza e di pensiero che,di per se,non avrebbe alcun valore se non fosse accompagnato dalla libertà di manifestare agli altri le proprie convinzioni.-Rientra in questo diritto la libertà di stampa.-La libertà di stampa è libertà,riconosciuta ai cittadini,di diffondere notizie,giudizi,opinioni per mezzo di libri e giornali,o altri organi di informazione,come la RADIO o la TELEVISIONE o con nuovi canali dell’informazione (social network) detto questo la cosa più importante è quella norma che dovrebbe garantire a chi scrive di poter effettivamente manifestare il proprio pensiero,e al lettore di leggere le autentiche opinioni di chi scrive,e non ciò che fa comodo a persone ed autorità che stanno al di sopra di lui,carissimo Massimo io uno di quelli che riempieri di fetenzie gli altri.-??? ma dai siamo seri,il sottoscritto gli attacchi li ha fatto sempre a uomini istituzionali e non ha persone che esprimo un loro libero parere su di questa o quell’altra cosa,ma detto questo è facilissimo come la notizia viene presentata in modi diversi per scoprire quando sia facile indrizzare l’opinione ai lettori sottolieando alcuni aspetti ed ignorandone altri,tacendo un particolare o dandone eccessivo rilievo,detto questo con amicizia e RISPETTO in casa d’altri non detto legge…. mi potranno pure mettere sotto torchio basta che si sappia chi è …come le istituzioni locali e uomini politici locali sanno sempre chi è che li attacca e li critica,anche duramente cercando di avere rapporti costruttivi che a dire la verità con questi non ci sono mai,ma comunque sanno a chi rispondere questo per me vuol dire e si chiama DIRITTO di REPLICA e quest’ultima non lo si nega a nessuno altrimenti pura DITTATURA altro che democratici e democrazia nella città di Eboli.-
    un abbraccio con amicizia e rispetto
    Franco Moraniello

    Messaggio da me mandato al sig. Massimo Del Mese
    Gentile sig. Del Mese, sto notando una profonda incoerenza tra lo spirito di un blog, e quello che leggo tra le righe del suo. Noto che lei, non adempie in pieno al suo ruolo di moderatore di commenti “troppo di parte e faziosi” volti a screditare, colui
    (me) che ci mette la faccia in dichiarazioni incontestabili e documentabili, firmate e autografate. La regola dovrebbe essere che colui che contesta le mie affermazioni, al par mio dovrebbe fornire motivazioni documentabili, e la sua identità. Nel caso ciò non accadesse (e puntualmente non succede) lei lo dovrebbe censurare. E’ evidente che dalle pagine del vostro blog, si sta avvicendando una campagna mediatica volta a screditare a mezzo del puro insulto, senza motivazione idonea, che si protrae da troppo tempo. Vogliate con cortese urgenza provvedere, a moderare con attenzione e seguendo i criteri sopra descritti, che sono quelli di un “buon padre di famiglia”, altrimenti mi vedrò costretto a tutelare come si conviene, la mia immagine, la mia persona.-
    cordialmente porgo saluti con amicizia e RISPETTO tuo aff.mo Franco.-

  3. La democrazia non e’ “art’ legg'” . Moraniello non se la prenda. Forse e’ bene che lei provi a criticare anche quelli dei quali magari ne condivide le idee.

  4. carissimo franco,nel giorno del tuo genetliaco ti faccio gli auguri + sinceri e ti prego di farti un regalo….
    dimostra coi fatti,che nonostante il tuo cuore sia a destra,sarai critico ed oggettivo con tutti,mi ricordo che criticavi il cariello rosso per esempio,ora non + da quando ha fatto il salto,di seguito mio caro
    quelle macchiette video carine coi rappresentanti della amministrazione cittadina,sarebbe bello farle pure con i vari cirielli caldoro e compagnia,che tanto danni creano al nostro territorio,anche con l’aggiunta di qualche esponente locale…
    buon compleanno!!!!

  5. X socialista …apprezzo moltissimi i tuoi auguri,da come leggo sei una persona abbastanza equilibrata ma vedi tutto sommato al sottoscritto interessano le sorti di eboli e non inutile pettegolezzi con paraocchi…e poi se non sbaglio il buon melchionda è da anni che compra a destra se la vogliamo dire tutta,vogliamo ricordare tutti gli acquisti fatti.-??? allora di che parliamo.-??? poi sinceramente e senza peli sulla lingua la vittoria della destra locale alle prossime amministrative sarà proprio per merito di questa eboli s.r.l targata Melchionda.-
    P.S-riesco a mantenere rapporti umani e sociali con tutti i politici locali anche se attacco e critico duramente ma solo con questo sindaco no…chiedetevi il perchè e sinceramente penso di non essere il solo.-

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente