Battipaglia: Ciotti si “smarca” e lancia la campagna delle candidature

«Ci metto la faccia, mi candido anche io!» Questo è lo slogan di Ciotti per la campagna di adesione alle candidature. Si è smarcato? È rottura col PD?

«Aperti alla città, vicini ad essa. Per essa.” Questo il messaggio di Ciotti lanciato su facebook per la campagna di adesione alle candidature nelle tre liste civiche a sostegno della sua candidatura a Sindaco di Battipaglia. E il PD va alle Primarie.

Mi-candido-anche-io-1

Mi-candido-anche-io-1

da (POLITICAdeMENTE) il Blog di Massimo Del Mesee

BATTIPAGLIA – Gli scenari incominciano a delinearsi: Il centro destra, o meglio una parte di quello che era il Popolo delle Libertà e il suo maggiore azionistra Forza Italia, si è apertamente schierato a sostegno della Candidatura a Sindaco di Cecilia Francese, leader del Movimento Etica per il Buon Governo; L’altra Destra, quella che fa capo a Fratelli d’Italia-An, per intenderci, quella che ha come leader l’ex Presidente della Provincia di salerno Edmondo Cirielli, cioè quella che ha fatto incetta di potere a spese di Forza Italia, si è dichiarata a sostegno dell’ex Presidente del Consiglio comunale di Battipaglia Ugo Tozzi; Il Movimento 5 Stelle tra veti, analisi del sangue e casellari giudiziari è ancora in alto mare; Vincenzo Inverso, il “ribelle” presidente-non presidente dell’UDC e leader del Movimento #perunnuovoinizio, si sponsorizza da solo e tra una boutade  e l’altra occupa lo scenario politico cittadino; Il centro sinistra con a capo il PD e tutte le “siglette” che gli orbitano intorno (Partito Democratico, Scelta Civica, PSI, Repubblicani, Polis SA, Movimento Prosindaco, Iniziativa Popolare, Campania Libera,) dopo l’empasse si apre alle primarie di coalizione che si terranno il prossimo 6 marzo; L’altro centro-sinistra, quello che si sta organizzando, con alcuni Consiglieri Regionali, provinciali e Deputati del PD, intorno alla candidatura di Gerardo Motta, già macina consensi e corrode uomini e consensi al PD e al così detto centrosinistra; scenari che sebbene in dirittura di arrivo non riescono a trovare una giusta quadra, infatti non si comprende per quale motivo a quel tavolo non sono stati invitati sia l’Associazione di Pietro Ciotti che quella di Nicola Vitolo.

Pietro Ciotti-Manifesto

Pietro Ciotti-Manifesto

Forse perchè sono entrambi iscritti al PD? O forse perchè si ritiene non abbiano titolo ad essere riconosciuti nella loro doppia veste di iscritti e di leader di associazioni costituite, così come si è inteso fare con il “Movimento prosindaco” che sostiene Enrico Lanaro, nonostante i problemi che quest’ultimo pone?

E forse è proprio in questa ottica che va inquadrata l’accellerata alla formazione delle tre liste (Decidiamo Democraticamente, Battipaglia da Cambiare, Costruire futuro) che dovrebbero sostenere la candidatura a Sindaco di Battipaglia di Ciotti. Accellerata che potrebbe anche significare che Pietro Ciotti non intende rinunciare al suo progetto e si organizza per essere alternativo alla coalizione arruffata che si sta costruendo intorno al PD. Accellerata che si legge soprattutto visitando il sito ufficiale dell’Associazione Comunità Storia e Futuro.

«Aperti alla città, vicini ad essa. Per essa. – si legge sul messaggio che Pietro Ciotti ha fatto veicolare attraverso i social network per lanciare la sua campagna di sensibilizzazione alla pertecipazione e di presentazione delle candidatute per le tre liste civiche che sosterranno la sua candidatura a Sindaco di Battipaglia – La nostra città – prosegue il messaggio pubblicitario – ha bisogno di ognuno di noi per riuscire a realizzare #battipagliadacambiare. Per questo, da quasi tre anni, abbiamo costruito un percorso politico e programmatico, che guarda al futuro, che punta a cambiare la storia di quest’ultimo ventennio.

Pietro Ciotti 1

Pietro Ciotti 1

Un percorso – si ricorda – che oggi sta per giungere al suo epilogo, con le elezioni del 2016.

Stiamo organizzando le liste dell’associazione “Comunità Storia e Futuro”, – si legge sulla pagina facebook – a sostegno del candidato sindaco Pietro Ciotti. Ne abbiamo tre, “Decidiamo democraticamente”, “Battipaglia da cambiare” e “Costruire futuro”. Non tre nomi a caso, ma tre indirizzi precisi, tre programmi, tre impegni, tre fari verso cui guardare e per cui lavorare senza sosta.

Intorno a questo progetto siamo in tanti, ma dobbiamo essere di più, ancora di più, per sconfiggere i nemici di Battipaglia, quelli che non hanno fatto nulla, quelli che hanno portato ai disastri che sono sotto gli occhi di tutti e che, ancora oggi cercano di impossessarsi della nostra Battipaglia.

Le nostre non sono liste chiuse, ma aperte alla città e a chi vuole essere parte di questo percorso. Due le caratteristiche dei candidati: persone perbene e persone che non hanno avuto nulla a che fare con il disastro politico e amministrativo. E ce ne sono tante così, tantissime.

Ed oggi – si aggiunge – lanciamo questa opportunità per tutti di esserci: “Mi candido anche io – Ci metto la faccia!”. Battipaglia potrà cambiare solo grazie ad ognuno di noi, ognuno di voi. #noicisiamo #noicicrediamo.

Sempre sulla pagina facebook dell’Associazione Comunità Storia e Futuro ci sono le indicazioni per Trovare il modulo di adesione, “per essere protagonisti del cambiamento, con noi. In un percorso democratico, di partecipazione, di costruzione del futuro. Mettendoci la faccia per #battipagliadacambiare“.

Modello Candidatura

Mi-candido-anche-io-2

Mi-candido-anche-io-2

Battipaglia, 26 gennaio 2016

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente