Ecco Capaccio candidato Sindaco: il “patto” si è concretizzato

“Pacta sunt servanda” e l’establishment PD, M5S e tardo-comunisti incorona Capaccio candidato Sindaco del Centrosinistra 

Al battesimo del fuoco con il comparaggio degli On.li Piero De Luca e Cosimo Adelizzi: Archiviata l’esperienza rovinosa con l’ex Sindaco Cariello; Messa di lato l’esperienza “scomoda” di Sgroia; Senza un minimo di analisi politica, di autocritica politica, si cambia pagina e si passa direttamente a Damiano Capaccio candidato imposto e non condiviso, mentre Antonio Cuomo e Mario Conte ringraziano. 

Damiano Capaccio

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Questa mattina come nei programmi il rito di iniziazione alla presentazione della candidato a Sindaco del Centrosinistra di Eboli a guida di quel che resta del PD, allargato al vuoto del M5S si è tenuto senza particolare entusiasmo. E in una cerimonia sobria, sotto gli occhi protettivi dei due parlamentari del PD e del M5S Piero De Luca e Cosimo Adelizzi, il “prescelto” Damiano Capaccio, piuttosto emozionato, ha guadagnato il tavolo laddove un altrettanto emozionato Francesco Faenza gli ha posto in un giro di boa una serie di domande, alle quali, Capaccio operando un altrettanto giro di boa non si è affatto sottratto e ha iniziato il suo intervento che è durato più di mezz’ora toccando, sia pure sommariamente tutti i temi, alcuni storici, che sono sul tavolo e che appartengono a tutte le forze politiche e titte le coalizioni, tranne a vedere poi come si vogliono risolvere.

Un programma di larghi intenti, a tratti anche apprezzabile come nei passaggi sulla Sicurezza e sulle politiche sociali e di integrazioni. E se sulla Sicurezza si è appellato al Commissario prefettizio De Jesu, sempre più distante dalla Città, e gli ha ricordato come tutte le sere si assiste impotenti ai fuochi di artificio, segnale, come sanno anche i morti, degli spacciatori per festeggiare l’arrivo e la distribuzione della droga, o le scorribande in pieno centro di moto e auto che impennano e sfrecciano veloci in pieno centro come accade nelle peggiori realtà centro e sud’americane, segnale inequivocabili di padronanza assoluta sulla città, nel più assoluto disinteresse e del Commissario De Jesu e delle Forze dell’Ordine.

Relativamente all’integrazione sociale il passagio è stato importante, ricordando a chi se ne dimentica che nella nostra Piana del Sele ci sono un bel po di lavoratori comunitari ed extracomunitari circa 8000 di cui la metà clandestini, utilizzati dagli imprenditori agricoli, immaginando per loro una politica sociale integrativa che comprende tra gli altri i ricongiungimenti familiari fornendo loro oltre che un lavoro sicuro, garantito, emerso, una casa per le proprie famiglie, l’istruzione per i figli, le tutele sanitarie. Sarà possibile far convivere queste piccole ma straordinarie realtà con la tendenza allo sfruttamento della manodopera dei nostri “gloriosi” Imprenditori Agricoli, evitando di girarsi dall’altra parte? Di sicuro sarà difficile ma non impossibile ed in questo Capaccio può farsi aiutare dai suoi prossimi alleati santaciecilesi.

Capaccio si è intrattenuto su altri temi ma il tempo non ha potuto dargli ragione, e per lui si è impegnato Faenza promettendo più approfondimenti in seguito dello svolgimento della campagna elettorale. Tutto è avvenuto in una platea non molto numerosa composta per lo più dagli On. Cosimo Adelizzi (M5S) e Piero De Luca (PD), dal segretario provinciale del PD Vincenzo Luciano, dal Sindaco di Bellizzi Mimmo Volpe sempre attivo e sempre pronto a dare il suo contributo, come Giacomo Rosa Sindaco di Contursi e vari esponenti politici come Arturo Marra e Roberto Palladino due ex assessori dell’Amministrazione Melchionda e l’incenziato come non mai Luca Sgroia, Commissario della sezione PD di Eboli, fino a ieri bersaglio grosso di tutti, specie dei “Comunisti scappati“, quelli ora in seconda fila ma che solo qualche mese fa erano in prima fila schierati con l’on. Federico Conte e la Città del Sele, esprimendo addirittura il candidato Sindaco.

Quindi atteso che ci si aspettava di più da Capaccio dal punto di vista delle politiche programmatiche, ci aspettavamo e non da lui ma dai due Partiti che lo hanno scelto e “imposto” a quel che resta di un rimaneggiato centrosinistra che al battesimo del fuoco con il comparaggio degli On.li De Luca e Adelizzi, vi fosse stata non un’archiviazione dell’esperienza rovinosa con l’ex Sindaco Cariello, e nemmeno una messa di lato dell’esperienza “scomoda” che suo malgrado ha subito Sgroia con quel maledetto incarico di Vice Sindaco e ff, senza un minimo di analisi politica, di autocritica politica, si è voluto disinvoltamente cambiare pagina e si è passati direttamente, con un “patto” a Damiano Capaccio, candidato imposto e non condiviso, mentre per questi errori politici Antonio Cuomo che se ne avvantaggia di più e Mario Conte ringraziano.

https://www.facebook.com/radiocitta105/videos/418931069372502/

Eboli 27 luglio 2021

20 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. La presenza di più o meno persone non è indicie di nulla ma a occhio e croce dalle foto si vede che c’erano le stesse persone presenti da Cuomo dove però si è parlato di corazzata. In più da Cuomo c’era anche qualche personaggio equivoco per usare un eufemismo.

    • Carissimo, noi non facciamo le cose ad occhio e croce, ma pubblichiamo le foto, e dalle foto in quell’adunanza non ce ne erano più di una 30ntina tuti generali e pochi soldati. Circa invece i “personaggi”, noi non siamo la ghestapo chexabbiamo i fascicoli segreti di ciasxuno, se sono o non sono equivoci non lo stabiliamo a occhio e croce. Ci sono un bel pó di equivocita’ se è per questo e poi di ladroni ce ne sono tanti ci sono quelli che lasciano le loro impronte e quelli che invece le cancellano, oppure altri che per essere schiavi lasciano le impronte dei padroni. Infine riguardo alla “corazzata” è un titolo giornalistico ma risponde anche alla realtà, da Cuomo c’c’erano più di un centinaio di persone e per essere un partito piccolo, non il PD e non il M5S che sono partiti maggioritari, era un fatto eccezionale.
      I voti però, sono tutta un’altra cosa e vale per tutti.
      Quindi mentre comunque ti ringrazio per il tuo intervento e lascio a te l’occhoo e croce, io continuo a raccontare le cose secondo il mio osservatorio del tutto disinteressato.

    • Antonio Cuomo ha una corazzata perché è partito in tempo da febbraio gode di candidati molto forti ed ha un prestigio indipendentemente da come la si pensi.
      Invece l’aborto che abbiamo visto ieri deve essere considerato soltanto un tentativo di semplice presenza nelle liste elettorali.
      Sappiamo che le candidature a sindaco non si improvvisano se non si marca il territorio.
      Faranno la figuraccia che ha fatto il precedente candidato, una replica dopo neanche un anno.

  2. Grazie Dott. DelMese.
    Grazie alle sue foto ho capito che si sta ripresentano la politica di 20 anni fa.
    I loro volti sono gli stessi che per anni ad Eboli non hanno fatto un bel niente, sono gli stessi che hanno numerose case su Eboli vecchio subaffittate a nero ad extracomunitari, sono quei volti che grazie al PD fanno progetti x Tappezzare di Serre il nostro vasto territorio provocando danni ambientali, sono quei volti che leggevano il giornale oppure giocavano a tetris in consiglio comunale. Credo che la brutta fama di questi “generali” sia riconosciuta ad Eboli. Non parliamo dei 2 sbarbatelli deputati che grazie ad un gioco di palazzo romano hanno fatto fuori tanti. Grazie Dott. Del Mese per averci fatto vedere questi volti con una media anagrafica di 60 anni a questa parte. Grazie di averci fatto notare che ci sono forse 2 donne… Li schifano anche loro… Grazie Dott del Mese.

  3. OPS: MA CON CAPACCIO CI SONO EX CARIELLINI!
    OPS: CHE HANNO AVUTO PROBLEMI CON LA GIUSTIZIA!
    OPS: E I VARI CENTO PIPPE E COMPAGNUCCI CHE FACEVANO LE PULCI A CARIELLO & CO. COSA DICONO?
    OPS: BVUOI VEDERE CHE RITORNANO AD ESSERE GARANTISTI?
    OPS: NON SI E’ PARLATO DI LISTE, MA CI SONO O E’ SOLO IL PD-COMUNISTOIDE?
    OPS: OPERAZIONE DI FACCIATA, NESSUNO DEI BIG HA PARLATO, I REMA-CONTRO ATTENDONO SOLO LE ELEZIONI PER FARLO STRAFACCIARE!

  4. Capaccio non è una rivelazione politica ne un personaggio nuovo. Inoltre se si guarda l’ultimo incarico avuto dall’Asl di Eboli come responsabile delle vaccinazioni Covid 19 si evince subito che non è stato in grado di gestirle inquanto assembramenti ,disinformazioni etc.sui wb ci sono anche foto che testimoniano l’accaduto.Lui è il risultato di una sinistra che a Eboli ha governato per oltre 20 anni poi si è mimetizzata come centro sinistra per arrivare al disastro che oggi grava sulla citta di Eboli.Io dico di annullare le schede perche le forze politiche in campo non possono condizionare o costringerci a votare quello che vogliono.

  5. Se il PD + il MoVimento 5 Stelle in formato bonsai sono questi ad Eboli davvero è sinonimo che stanno in grossi guai! Come del resto anche a livello nazionale. Il distacco dalle persone l’arroganza il rimangiarsi le proposte elettorali, fanno sì che perdono di credibilità anche sui territori nostrani.
    Del resto rappresentanza di genere molto poca, non si parla di altre liste civiche in appoggio. Quindi in un mese non sanno a che santo votarsi visto che quasi sicuramente il 26 di settembre ci sarà il primo turno. Dunque entro il 27 28 di agosto, bisognerà presentare le liste con i candidati per essere ammessi alle amministrative. Un centro-sinistra Anzi una sinistra.
    Un centro-sinistra frammentato darà slancio a chi è portatore di progetti più moderati e come da buona costumanza della sinistra italiana sempre pronta a spaccare il capello in quattro o a scindere l’atomo che dir si voglia, faranno il gioco dell’avversario per poi a urne chiuse prendersi a sedie in faccia l’un con l’altro scaricando le responsabilità sul sodale di facciata.
    Credeteci, sarà il più bello spettacolo dopo il Big Bang!

  6. Diciamo che si sono dette le solite Ovvie ovvietà, si è parlato in generale di tutto e su tutto, chiunque conoscitore di un poco della politica cittadina potrebbe così teoricamente candidarsi allo scranno più alto del nostro palazzo di città.
    Purtroppo si sono viste vecchie facce, i due parlamentari non sono intervenuti neanche ad adiuvandum per suggellare con la loro augusta presenza la forza di un accordo che parte tardi, parte male parte, in sordina e servirà ulteriormente ad indebolire un’area di cui Eboli è stata portabandiera: la sinistra; anzi la nostra cittadina era considerata una sorta di Stalingrado provinciale.
    Ma dove ci sono troppi comandanti e nessun soldato non si vincono le battaglie figuriamoci le guerre, a questo aggiungiamo che il Sentiment dei cittadini ebolitani verso il sindaco passato si sta volgendo in una solidarietà umana in specie per la lunga detenzione domiciliare a fronte di reati, teoricamente abbastanza gravi ma non tanto da doverlo confinare ancora, quasi per paura che possa tra virgolette inquinare il voto che poi sarebbe soltanto una dimostrazione di affetto di quel 80% scorso, che in buona parte ancora rimane, di persone libere, di cittadini che non vogliono sentirsi etichettati come parte di un sistema. Poi la velocità del dei processi verso l’ex sindaco sta facendo insospettire e non molto, in una nazione dove vi è una burocrazia sul fronte della Giustizia spaventosamente lunga, sembra quasi che ci sia puntato più sulla pena accessoria che su quella principale per i motivi sopra esposti.
    Se pensate però che Cariello sia morto vi sbagliate, perché il cariellismmo è vivo e vegeto e farà capolino già al primo turno, della serie sono andati per suonare e rimarranno suonati.

  7. Tutti nipotini di Mao Tze Tung Comunisti imborghesiti e possidenti.
    I nuovi latifondisti ed immobiliaristi Ebolitani che provenienti dal PCI si rifecero la verginità con Rifondazione annoveravano tra le loro fila proprio il Cariello.
    Il povero Massimo ha pagato per tutti.
    Anche la casta De Luca’s ne ha preso le distanze sacrificandolo fino al punto di candidare Capaccio e poi andiamo a vedere quale “corazzata” sostiene l’avvocato (ex sindaco) del più grande accusatore di Cariello.
    E’ una faida tutta interna alla sinistra partitica PD-IV da cui bisogna allontanarsi.

  8. CAPACCIO:

    ” VAI BBUONO” (26 LUGLIO 2021)
    ” E TUORN PACCIO” (26 SETTEMBRE 2021)

    UNA BREVE STORIA TRISTE!

  9. DOVE SI SONO RIUNITI? … IN UNA PIRAMIDE? NON VEDO A TERRA LE BENDE DI QUESTE MUMMIE! TONì GIA’M TI VEDO SINDACO

  10. NON VEDO LOTAAAA!

  11. Il miglior disprezzo è l’indifferenza e la noncuranza.
    I comunisti (anche Cariello era uno di loro), i quali, pur se mimetizzati come i camaleonti sotto varie sigle come derivati dal vecchio PCI, ossia Partito della Rifondazione Comunista (PRC), Partito Democratico (PD) e non ultima la sigla Italia Viva fatta di cadaveri della politica (IV), nulla hanno portato ad Eboli ed ai suoi figli.
    Eboli è solo il paese della corruzione per l’opinione pubblica.
    Cambiano le sigle ma sono sempre gli stessi personaggi trombati dalla politica che della stessa ne hanno tratto solo vantaggi personali e nulla riescono a dimostrare della loro esperienza politica.
    Per un periodo i Socialisti di destra e di sinistra hanno tentato di dissuadere i Comunistoni ed i neo comunisti ma non c’è stato nulla da fare.
    Sono egoisti ed orientati al perseguimento dei propri affaracci.
    Eboli però, ad onor del vero, nemmeno ha necessità della destra.
    Gli Ebolitani sapranno cosa scegliere.
    Se riformismo e progressismo vuol dire “Socialismo” ebbene ben venga chi ha già dimostrato di aver fatto bene al nostro paese e s’impengna (patto elettorale) per portare il benessere a questa comunità.
    Il paese è del paesano!
    Eboli non è di De Luca, non è di Renzi, non è di Berlusconi, non è della Meloni, non è di Salvini.
    Eboli nel bene o nel male è degli Ebolitani.

  12. Se mi dandidassi io a sindaco e avessi come competitor il solo Santimone prenderei più dell’80% .
    Sto leggendo sui social di cose davvero singolari tipo che il pm ha falsificato le prove.
    La velocità del processo è dipesa dal tipo di rito , immediato ( si chiama così per questo ) e le sentenze vengono emesse IN NOME DEL POPOLO ITALIANO.
    La democrazia non la potete sbandierare solo quando vi fa comodo , se questo sistema non vi piace andatevene in Burundi che ci guadagniamo tutti .
    Peraltro la presunzione di non colpevolezza è inversamente proporzionale all’avanzare dei gradi del procedimento penale.
    Se vieni condannato in primo grado sei già meno presunto innocente di prima anche se , teoricamente , lo sei fino al terzo grado.

    • x complotto:
      caro mio arrogante del diritto che vedi di rovescio, spiegami come mai il rito abbreviato per un altro ex sindaco, appartenente questa procedura anch’essa come l’immediato ai riti alternativi, sia durata ben 2 anni e mezzo più una sporta?
      FORSE ALCUNI RITI SONO + ALTERNATIVI DI ALTRI?

  13. https://www.youtube.com/watch?v=xVLhLQY5Nk4

    La “ciucciaria” e la montagna partorì il topolino.

  14. https://www.youtube.com/watch?v=eAWseffimFk

    E questi sarebbero i numi protettori che hanno candidato Capaccio.
    Ma fatemi il piacere di tornare nel teatrino dei fratelli Ferraioli…………..senza offesa per la cultura popolare.

  15. Vorrei aggiungere qualcosa che è sfuggito ai commentatori, i due ex competitor di Damiano Capaccio: Luigi Morena e Cosimo Cicia ieri erano assenti.
    Allora facile pensare che siano in disaccordo con la candidatura di Damiano Capaccio dunque altrettanto facile sarà immaginare che Cosimo cicia appoggerà antonio cuomo anche per mezzo dell’Amicizia storico-politica con il suo padrino Martino Melchionda ex sindaco per due mandati e Luigi Morena sarà combattuto tra il gruppo con te è lo stesso Antonio Cuomo che così allunga quest’ultimo il passo

  16. Capaccio sa di non farcela ma s’è esposto per rivendicare alla dinastia De Luca’s qualcosa nella Sanità.
    Il suo sostenitore Santimone ancora non l’ha capito oppure si presta al gioco.
    Un posto in ospedale, in tempo di Covid, può far sempre comodo.

  17. E che non l’avevano capita l’antifona?
    Capaccio vuole diventare DS!
    Non Democratico si Sinistra ma Direttore Sanitario.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente