Sondaggi Campania: Centrosinistra 32,5%, Centrodestra 31,5%, Monti 12,0, M5S 11,5%

Ultimo Sondaggio in Campania: Il Centrosinistra, Monti e Grillo in calo, rimonta il Centrodestra, in crescita Rivoluzione Civile.

In esclusiva da Scenaripolitici.com per POLITICAdeMENTE ecco l’ultimo sondaggio del 19/01/2013: Centrosinistra 32.5%; Centrodestra 31.5%; Monti 12.0%, Movimento 5 Stelle  11.5%; Rivoluzione Civile al 9.0%. Su scenaripolitici.com anche i dati nazionali regione per regione.

BERLUSCONI-BERSANI-MONTI.

BERLUSCONI-BERSANI-MONTI.

NAPOLI – Mancano solo 5 settimane al voto e la situazione politica è molto fluida. Gli scenari cambiano e sebbene ormai le coalizioni sono ben definite, cambiano a seconda delle dichiarazioni che i vari leader nel corso dei giorni rilasciano, e quello che sembrava un risultato scontato a favore del centrosinistra, è andato man mano modificandosi fino a mettere in discussione quella vittotia annunciata. Ebbene a seguito del Porcellum, il centrosinistra potrebbe avere la maggioranza alla Camera ma non al Senato, tanto che tutti ripongono la maggiore attenzione in questa campagna elettorale, osservando gli andamenti politici che si vanno delineando, nelle tre Regioni ritenute centrali ai fini del risultato finale: La Lombardia, la Campania, la Sicilia.

cosentino-papa

cosentino-papa

Sulla base di quelle osservazioni POLITICAdeMENTE con il “Senatometro” elaborato da Fluidworks del web Master Gabriele Del Mese in collaborazione con ScenariPolitici, rende possibile partendo dall’ultima rilevazione, simulare e testare i vari scenari possibili fino ad avere un resoconto veloce, chiaro e dettagliato della composizione del prossimo Senato della Repubblica in base allo scenario ipotizzato. In Campania seguendo gli ultimi sondaggi si rileva che rispetto a quello dell’8 gennaio scorso: il Centrosinistra è al 32,5%, in calo di 1 punto; il Centrodestra è al 31,5%, guadagnando 3 punti secchi; Monti al 12.0%, è in calo di 1 punto e mezzo; perde 1 punto anche il Movimento 5 Stelle attestandosi all’11.5%; cresce di 1 punto e mezzo anche Rivoluzione Civile che con il 9.0% al momento ha superato la soglia dello sbarramento fissato all’8% e quindi parteciperebbe all’attribuzione di seggi senatoriali.

Il Centrodestra è in rimonta, il Centrosinistra invece è in lieve calo, e se il PD sconta la concorrenza del Premier Monti, molto “aggressivo” negli ultimi giorni, SEL sconta la discesa in campo di Antonio Ingroia e il rassemblement dei Verdi, di Di Pietro e della sinistra alternativa di Rifondazione Comunista e dei Comunisti italiani.

Ingroia-Grillo

Ingroia-Grillo

Silvio Berlusconi che di comunicazione se ne intende e sondaggi alla mano ha capito che le sue continue escursioni televisive lo fanno recuperare e ci sta andando giù duro. Lo ha capito bene e nelle ultime settimane è andato saltellando in tutte le reti televisive, nazionali, regionali provinciali, occupando letteralmente la comunicazione, ottenendo l’obiettivo però di attirare l’attenzione solo su di se. Il suo disegno è quello di dare una mossa alla sua coalizione tutta da inventare con liste e listarelle che affiancano il PDL in modo tale di conquistare quante più regioni è possibile e aggiudicarsi quanti più senatori è possibile per guastare la festa a Bersani e a Monti, consapevole come è di non poter vincere, ma nello stesso tempo, in linea con il suo carattere di chi deve avere l’ultima parola, di non consentire ai suoi avversari di vincere, diventando indispensabile nella prossima legislatura per arrivare ad un governo di grosse coalition, per cercare di controllare, per quanto gli sarà possibile: il Parlamento, la Maggioranza, le grandi questioni, quelle a lui più care.

Landolfi-Cesaro-Cosentino

Landolfi-Cesaro-Cosentino

Per ottenere il massimo risultato alla pari di chi sta su una mongolfiera, Berlusconi si sta liberando di tutte le zavorre per farla alzare in volo e così via giù tutti i chiacchierati, gli “impresentabili”: Il grande amico Marcello Dell’Utri; al potente Nicola Cosentino; il chiacchierato ex magistrato della P3 Alfonso Papa; il compromesso Mario Landolfi; i discussi Marco Milanese e Amedeo Laboccetta; quando incideranno queste decisioni? Il Cavaliere seguendo più che il suo istinto che li vorrebbe tutti dentro, segue i sondaggi e i sondaggi gli dicono che “l’operazione pulizia” gli farebbe guadagnare il 3%. Sarà vero? staremo a vedere.

Intanto in Campania la partita è tutta da giocare, e mentre Silvio Berlusconi ce la sta mettendo tutta per vincerla, il PD e SEL si stanno impegnando per perderla. Ci sono volute le “cannonate” per depennare Nicola Caputo dalla Lista Camera Campania 2. Sicuri di vincere il PD si consente di paracadutare in campania personalità rispettabilissime, ma che non hanno nessuna storia e non incidono per nulla sul risultato elettorale, e così appare debole la testa di lista Zavoli-Capacchione, così come appare un fattore di debolezza concedere il paracadute in una regione a rischio della bella Luciana Pedoto già capo della segreteria dell’ex Ministro Beppe Fioroni, che con la Campania non centra nulla e non ha inciso per nulla la sua precedente esperienza di Parlamentare eletta sempre in campania per meriti paracadutistici.

Quanto valgono in termini elettorali queste scelte? lo sapremo a breve. Quale sarà lo scenario politico che si presenterà in una prossima rilevazione che registreranno tutte queste novità? Sapremo anche questo a breve per intanto l’ultima rilevazione che riguardano la Campania di Scenaripolitici.com del 19 gennaio 2013 ci dicono che anche se c’è un vantaggio del Centrosinistra sul Centrodestra secondo la tabella che segue e oggi su scenaripolitici.com tutti i dati nazionali Regione per Regione.

SONDAGGIO CAMPANIA

rilevazioni del 19 gennaio 2013
scenaripolitici.com

sondaggiocampania

[easychart type=”line” height=”400″ width=”600″ title=”Campania Andamento Coalizioni Sondaggi SP” groupnames=”Italia Bene Comune, Centro destra, Monti, Mov. 5 Stelle, Riv. Civile” valuenames=”09/11/2012,09/12/2012, 08/01/2013, 19/01/2013″ group1values=”34.5,34,33.5,32.5″ group2values=”27.5,28, 28.5,31.5″ group3values=”13,10,13.5,12″ group4values=”10.5,14.5,12.5,11.5″ group5values=”11,8.5,7.5,9″]

NAPOLI

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente