Melchionda: Il Disastro della Sanità locale è firmato dalla Destra

Il Sindaco di Eboli Melchionda sul disastro della Sanità locale accusa: Porta la firma della Destra. La “Matrioska” della Sanità.

Via questa destra. Le Elezioni europee e quelle Amministrative hanno sconfitto su tutti i fronti questa destra minimale, “sfascista” incollata al potere e alle poltrone. Via tutti gli uomini dell’ex Presidente della Provincia, abusivi, inopportuni, incapaci.

Caldoro-Cirielli-Squillante-Cariello-Spinelli-Lenza-Matrioska-Sanità.

Caldoro-Cirielli-Squillante-Cariello-Spinelli-Lenza-Matrioska-Sanità.

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Sono appena passate le Elezioni europee e quelle Amministrative e sono ben chiari i risultati. Questa destra minimale, “sfascista“, incollata al potere e alle poltrone, è stata sconfitta su tutti i fronti, sia a livello Nazionale, che Regionale, provinciale e locale.

In Provincia di Salerno poi nonostante abbia concentrato nel Partito Fratelli d’Italia, grazie anche alla complicità del Governatore Stefano Caldoro, tutto il potere conquistato alle elezioni provinciali e Regionali del 2010 dall’intera coalizione del Popolo della Libertà, e nonostante lo abbia gestito escludendo anche Forza Italia, le ha prese di santa ragione e il popolo di destra ha fatto la differenza votando FI e non gli uomini-poltrone dell’esercito del “Principato” immaginario facenti capo all’ex Presidente della Provincia Edmondo Cirielli. Il voto ha sentenziato che il Partito Fratelli d’Italia e i suoi uomini non hanno l’autorità politica che consenta loro di stare ancora nei posti di potere che occupano. I voti hanno sancito la fine di una destra di potere arrogante e dispotica ormai ridotta ad una piccola “riserva” disconosciuta e isolata dai suoi stessi ex alleati, tanto che non ha voluto nemmeno condividere alleanze e percorsi in queste ultime elezioni.

 Pietro Spinelli-Antonio Squillante-Rocco Calabrese

Pietro Spinelli-Antonio Squillante-Rocco Calabrese

Gli elettori hanno bocciato una intera classe politica improvvisata ma che posta nei ruoli di comando ha prodotto danni irriparabili: I Trasporti, La Scuola, i Servizi, la Viabilità, l’Ambiente, i Rifiuti, il Consorzio delle farmacie, l’Aeroporto, l’ASI, e il capolavoro dei capolavori la Sanità; portando al fallimento o alla distruzione ogni cosa ha amministrato, senza contare i risvolti penali per i quali sarà la Magistratura in generale a stabilire il grado di coinvolgimento dei vari personaggi legati a quella Destra e ai suoi uomini per gli addebiti che sono stati loro contestati e rispetto ad alcuni di essi che risultano indagati e attenzionati dalla DDA di Salerno.

Queste ultime verifiche elettorali e le conseguenti considerazioni che ne derivano ci dicono che tutti gli uomini dell’ex Presidente Cirielli, indipendentemente dalle poltrone che occupano sono del tutto abusivi e quindi inopportuni e incapaci atteso anche i risultati rovinosi che hanno prodotto.

A tale proposito il Sindaco di Eboli Martino Melchionda proprio facendo ricorso alla inopportunità e alla incapacità oltre che all’arroganza e alla prepotenza sino ad ora dimostrata specie nel vicenda della Sanità locale, interviene in merito ai gravi disagi che si sono verificati al pronto soccorso dell’Ospedale di Eboli SS. Maria Addolorata, e all’intero Presidio Ospedaliero, ormai rimaneggiato dall’azione demolitrice del Direttore Generale Antonio Squillante, dall’abusivo e senza titoli Commissario al Personale Pietro Spinelli (apologo fascista per aver ingiuriosamente offeso la festa del 25 aprile) fustigatore “strabico” di sprechi altrui ma divoratore di circa 500 mila euro percepiti per se in tre anni tra stipendi e prestazioni in Alpi, dal Direttore sanitario Rocco Calabrese che coraggiosamente chiese di essere anch’egli commissariato nelle sue funzioni all’Ospedale di Battipaglia, con la connivenza silenziosa del “Ponzio Pilato” Stefano Caldoro ormai leader di un Partito (Nuovo PSI), che in Campania e in Italia conta solo la sua persona e quella del Consigliere comunale di Eboli Massimo Cariello e i suoi colleghi Santo Venerando Fido e Mario Domini.

martino-melchionda-Sindaco-Eboli

martino-melchionda-Sindaco-Eboli

Ormai è chiaro: – scrive nella sua nota politica il Sindaco Melchionda evidenziando i danni procurati al nostro Ospedale, ritenendo che il disastro della Sanità locale porta la firma della Destra e di quello che ne è l’esecutore individuandolo in Squillante che egli chiama “fascistello” – la riduzione delle attività sanitarie è funzionale alla mortificazione subita dal nostro ospedale, come d’altronde sta accadendo anche a Battipaglia, dove assistiamo alla sostanziale chiusura del nosocomio.

Tutto è frutto di una precisa volontà politica della destra. E Cardiello? Cariello? – si domanda il Sindaco Melchionda – Si sono accorti che il proposito è quello di creare il caos per allontanare l’utenza? Lo sanno che alle 14 si chiudono le sale operatorie?

In buona sostanza – aggiunge Melchionda – il nostro Ospedale a partire dalle 14.00 non è più attivo, mentre le liste di attesa per gli interventi chirurgici sono lunghissime e continuano a crescere.

Ospedale di Eboli.

Ospedale di Eboli.

E’ chiaroed è quì l’accusa pesante che avanza e che se se ne dovesse verificare il dolo sarebbe un’affare che andrebbe ad arricchire quei faldoni presso la DDA di Salerno che potrebbero portare a indirizzamenti interessati verso altre strutture pubbliche e forse anche private, complicando le colpe di questa allegra brigata di “Parenti italiani” – che l’allungamento delle liste di attesa ha l’obiettivo di allontanare l’utenza di Eboli e di Battipaglia a favore di altri ospedali della provincia di Salerno.

Doveva arrivare un fascistello come Squillante – aggiunge Melchionda – e un presidente virtuale come Caldoro – che pare la stessa Forza Italia stia aspettando al varco delle prossime elezioni Regionali o per non candidarlo più o per affondarlo in una sconfitta rovinosa, attribuendogli un rapporto “particolare” con il Partito Fratelli d’Italia –  per massacrare un’area importante come Eboli e Battipaglia e l’intera piana del Sele?

E – sebbene non li nomini il Sindaco Melchionda pare indichi, come la promanazione di questo Partito minimale e distruttivo, sia il Consigliere Cariello che il Senatore Franco Cardiello i megafoni locali di questa destra si candidano a governare la Città? Ma con quale coraggio?

Cirielli-Iannone-Squillante-Caldoro-Spinelli-Cariello-Lenza

Cirielli-Iannone-Squillante-Caldoro-Spinelli-Cariello-Lenza

Il centrosinistra – prosegue il Sindaco di Eboli ha una responsabilità importante, si occupi di questo, sappia mettere da parte inutili personalismi che non servono a nulla se non a favorire la destra, la stessa destra che sta mortificando il nostro territorio e la sanità locale. I segnali ci sono tutti, e sarebbe davvero un grave errore sottovalutarli e non tenerli nel giusto conto.

E’ tempo – conclude Martino Melchionda che il centrosinistra avvii un ragionamento politico serio, che conduca ad una sintesi adeguata, capace di dare risposte e di fornire soluzione credibili alle importanti questioni che sono sul tappeto”.

Se il disastro della Sanità locale – come dice il Sindaco – porta la firma della Destra, è altrettanto vero che chi ha delegato alla firma non ha voluto assumersi direttamente le responsabilità e sebbene non ci ha messo le mani è riuscito nell’intento di non sporcarsele. Purtroppo per loro le mani dei “servi”, però, lasciano sempre le impronte dei “padroni” e per qunato ci riguarda gli elettori hanno dimostrato di saper individuare i colpevoli, sia che siano servi che padroni, e se magari qualcuno se ne dimentichi, non sarebbe affatto sbagliato ricordarglielo.

Eboli, 11 giugno 2014

8 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Prove tecniche di elezioni regionali!!!

  2. Cacciamoli dagli ospedali. Con la salute non si scherza. La politica resti fuori dalla Sanita’ .

  3. come dargli torto,lo sfratto esecutivo a Caldoro si avvicina…

  4. egregio sig sindaco, in parte potrebbe aver anche ragione, ahimè però si è svegliato con notevole ritardo, anche perchè questi problemi ci sono da alcuni anni, nel silenzio di tutti i politici di eboli destra , sinistra e centro, ora il risveglio…..elezioni prossime sembra chiaro, però un appunto, bisognerebbe verificare le notizie sul campo prima di esporle.LA SALUTE NON DEVE ESSERE CONFUSA CON LA POLITICA E UN ALTRA COSA.

    un saluto.

  5. CERTO VIA LA POLITICA DALLA SANITA’,MA NEL CASO DI SPECIE LA POLITICA DEL CENTRODESTRA REGIONALE HA PORTATO ALLA MORTIFICAZIONE DEL SALERNITANO E DELLA PIANA DEL SELE,UN VALZER IRRITANTE DI ANNUNCI SMENTITE,CHIUSURE ACCORPAMENTI RIAPERTURE,CHE DENOTANO UNA mala gestio CONNESSA AD UNA CONFUSIONE POLITICA DI TUTTO RISPETTO.
    SPERO CHE I CITTADINI RAMMENTI LE STORTURE DI QUESTA COALIZIONE E NELL’ESERCIZIO DELLE LORO PREROGATIVE CIVICHE PUNISCANO CON IL VOTO I RESPONSABILI CENTRALI E I LORO AVALLANTI LOCALI,IL 2015 NON E’ MOLTO LONTANO,FORSE SI ANTICIPA FRA QUALCHE MESE,QUINDI FACCIAMOCI RISPETTARE!!!

  6. @…… condivido pari pari il sig Carmine boh Carmine…ma il nostro caro Sindaco da esperto giocatore di scopa. …( conta il 48) tenta con esternazioni fuori luogo di allontanare o x meglio dire evidenziare le storture del SSN dDSi molteplici disastri che sta lasciando al comune di Eboli…..
    Come direbbe mio nonno ca niscune e fess…

  7. La destra del “buon governo”,targata in Campania dal Governatore Caldoro,rappresentata in nome e per conto dal commissario Spinelli nella sanità locale,hanno chiuso i reparti di ostetricia e ginecologia nella nostra Città,con conseguente logico disagio degli utenti ebolitani,i reparti accorpati al nosocomio della vicina Battipaglia con relativo trasferimento di personale.
    Additeranno anche questo all’amm.ne o la Partito Democratico?
    memorandum per le prossime elezioni

  8. Un pò di verità! L’ipocrisia è figlia della politica, la falsità di alcuni politici ancora peggio. Nn si tratta di destra o sinistra. Ma di uomini che hanno fatto determinate scelte. Mi fanno ridere alcuni politici che oggi insieme alle mamme stanno in corteo con i fischietti sapendo di essere l’autori di alcuni misfatti. La vergogna nn ha prezzo.Ma occorre dire la verità. Ho saputo vedendo in televisione dibattito su sanità tra squillante e melchionda che il polospecialistico è stato voluto da amm.ni di sx se nn proprio pd.E’ facile scagliarsi dietro argomentazioni sfasciste contro la destra.Il decreto n.49 chi l’ha voluto?

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente