Eboli: Cariello revoca il PUC di Melchionda

Cariello revoca il preliminare di PUC: Non rispettava alcuni parametri. Finisce il “legame” Cariello – Melchionda. “Ri”torna Gerundo.

Per il consulente scientifico del nuovo strumento urbanistico, e responsabile del dipartimento di ingegneria Unisa, Prof. Gerundo, non avrebbe superato gli esami per una serie di rilievi di tipo ambientale e dimensionali. Intanto la Giunta ha già approvato due PUA. Riparte l’edilizia.

Eboli Tavola 2.2 Proiezioni territoriali del PSC

Eboli Tavola 2.2 Proiezioni territoriali del PSC

da (POLITICAdeMENTE) il Blog di Massimo Del Mese

EBOLI – La Giunta comunale ha revocato la deliberazione di approvazione del preliminare al Piano Urbanistico Comunale, secondo le indicazioni del dipartimento di ingegneria civile dell’Università di Salerno che ne aveva certificato l’irregolarità sotto diversi profili. Un preliminare che, secondo il responsabile del dipartimento, Gerundo, che è anche consulente scientifico per il nuovo strumento urbanistico di Eboli, non sarebbe stato in grado di superare gli esami a cui dovrà essere sottoposto per una serie di rilievi di tipo ambientale e dimensionale.

E così il Sindaco di Eboli Massimo Cariello boccia e senza appello il preliminare del Piano Urbanistico Comunale predisposto dal suo predecessore Martino Melchionda. E con questo atto finisce ogni “legame” di Cariello con Melchionda, allontanando tutte le impotesi che si sono fatte rispetto all’appoggio che quest’ultimo fornì, nell’occasione dell’ultima campagna elettorale candidando alcuni suoi fedelissimi con Cariello, oltre alle altre successive considerazioni che individuavano nell’Assessore ai lavori pubblici Matilde Saja un “continuum” con Melchionda.

Tavola-PRG-Eboli

Tavola-PRG-Eboli

E così si “ri”parte dal Prof. Roberto Gerundo, anche questo messo in parte, come in passato furono messi da parte i vari Piani Urbanistici Attuativi (PUA), anch’essi, almeno per un paio: quelli di Fontanelle; che la Giunta ha approvato e rilasciato definitivamente le autorizzazioni nei giorni scorsi. E con i PUA “ri”parte anche l’edilizia, uno dei settori trainanti dell’economia cittadina, ta tempo bloccato e da tempo oggetto di tante “brutte” interpetrazioni, che purtroppo venivano alimentate dalle lungaggini bibliche.

Il preliminare era stato adottato dalla precedente Giunta comunale nel settembre del 2014. Entro il prossimo 3 luglio, il Comune di Eboli dovrà adottare il piano definitivo, sulla scorta delle previsioni regionali. Il sindaco di Eboli, Massimo Cariello, per evitare che l’importante strumento di programmazione urbanistica finisse sotto la scure di divieti e bocciature, aveva chiesto allo stesso responsabile del dipartimento di ingegneria civile dell’Università di Salerno una valutazione del piano stesso, così come licenziato dalla precedente Giunta comunale.

Il responso del professor Gerundo è stato netto: il piano non risulta sostenibile per rilevante consumo del suolo, mancanza di riscontro dimensionale, assenza di forma funzionale degli insediamenti prospettati e contraddizione con il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP).

La proposta di Piano Urbanistico Comunale (PUC), così come era stata votata dalla passata Giunta comunale di Eboli, secondo l’esperto universitario non sarebbe stato nelle condizioni di superare neppure la fase iniziale di tendenziale sostenibilità nelle consultazioni obbligatorie. Proprio sulle gravi motivazioni rilevate da Gerundo, la Giunta comunale di Eboli ha revocato l’approvazione del preliminare al PUC, procedendo immediatamente all’esame degli elaborati costituenti il preliminare di Piano (PdP) ed il rapporto ambientale preliminare (RAP). Massimo Cariello-

«Anche in questo caso – dichiara il Sindaco di Eboli Massimo Cariello abbiamo dato concretezza agli impegni assunti con gli ebolitani in campagna elettorale. Abbiamo voluto fare chiarezza ed assumere la massima trasparenza in un impegno fondamentale quale è lo strumento urbanistico comunale. Per questo abbiamo voluto la valutazione dell’Università. La programmazione urbanistica, dunque, si muove sulla base delle note tecniche che chiariscono e soprattutto assicurano garanzia e trasparenza per tutti. Su questa strada di legittimità e di chiarezza continuiamo a muoverci per il Piano Urbanistico Comunale, così come per l’approvazione dei Piani Urbanistici di Attuazione (PUA), per i quali non cambia nulla e per i quali saranno rispettati tempi e proposte che arrivano dal territorio».

Piena condivisione anche da parte dle presidente della commissione urbanistica comunale, Pierluigi Merola. «Parte la vera programmazione urbanistica per il nostro territorio. Una programmazione chiara e trasparente, che tiene conto di ogni necessità e guarda anche verso le periferie, a comincare dalla fascia costiera, uno dei gioielli della città. Ora è il momento di mettersi al lavoro tutti insieme, perché la programmazione urbanistica è strategica per il futuro della città».

Pierluigi-Merola

Pierluigi-Merola

Questo atto di revoca del PUC di Eboli è una bocciatura netta che Cariello esercita nei confronti di Melchionda, e ovviamente a margine della nota non si manca di sottolineare “implicitamente” come questo provvedimento sia stato condiviso dall’intera maggioranza politica e numerica che regge le sorti dell’Amministrazione Cariello, “notando” anche quella del Consigliere Merola nella doppia veste di Presidente della Commissione Urbanistica e di componente di spicco dell’Associazione “Insieme per Eboli” facente capo al Proget Manager Roberto Pansa.

Un taglio netto con il passato? Staremo a vedere. Intanto questi provvedimenti dovrebbero alimentare la ripresa economica e soprattutto dovrebbero aprire ad una nuova discussione sugli strumenti pianificatori, anche alla luce delle nuove direttive, che devono necessariamente tenere conto delle Aree Metropolitane e degli ambiti territoriali, i quali ambiti per quanto ci riguarda ci accomunano alla vicina ed attiva Battipaglia, nonostante le ultime stronzate di cui alla duplicazione del Liceo Classico. Piani che suggeriscono ai Commissari Straordinari di Battipaglia di collegarsi con il Dipartimento Unisa e passare dal “Piano Filosofico” a quello “reale” che deve tener conto, appunto, di quell’area Vasta che si riferisce agli “Ambiti”.

Problemi? Sicuramente ci saranno e verranno fuori nel momento in cui si parlerà di dotazioni e in quel caso emergerà il problema dei problemi: L’Housing Sociale di Fontanelle; e ovviamente la definizione delle dotazioni rispetto ai singoli PUA. Si spera che tutto si risolva più che nella Giunta, nelle varie altre sedi istituzionali ed inispecialmodo nel Consiglio Comunale e nella Città.

Eboli, 4 febbraio 2016

14 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. FERMATEMI, FERMATEMI!!!! SONO FUORI SI SENNO!! SONO MOLTO INCAZZATO!!!!!!.CANTONE AIUTACI TU!!!
    MI STATE DICENDO CHE GERUNDO BOCCIA SE STESSO???O MEGLIO: IL PIANO VECCHIO LO DOVEVA REDIGERE GERUNDO, POI , INVECE, è STATO FATTO DALLA GIUNTA PRECEDENTE E ADESSO GERUNDO LO BOCCIA??? CIOè GERUNDO CHE DOVEVA REDIGERE IL PIANO , LO GHA PENSATO , LO HA REDATTO , MA LA SUA MANO ERA COMANDATA DALLA VECCHIA GIUNTA!!!! SI LO DICO ANCORA : CANTONE AIUTACI TU!!! IN OGNI CASO NON TOCCATE LA TERRA!!!! LE CAMBIALI ELETTORALI SI PAGANO IN ALTRI MODI !

  2. sarà l’occasione buona per ridisegnare lo svincolo e renderlo conforme rispetto alla provinciale che scorre davanti all’agrario e che termina nelle terre di vito busillo

  3. chiedo scusa per l’imprecisione :termina davanti le terre di vito busillo

  4. avvelenata…mi deludi.
    O non sai Cantone chi è o non sai di cosa si occupa.Va bene…questa te la perdoniamo.
    Ad ogni buon conto, sappi che l’edilizia é una delle prime fonti di una sana economia.E questo non lo dico io.
    Gerundo non ha smentito se stesso…lo sai benissimo,caro avvelenata!!
    Qualcuno ci ha perfino fatto cadere un sindaco su questa buccia di banana…ti ricordi???
    Salutoni.

    • è no!! ti sbagli caro !!! ho detto bene Cantone! .. perchè potrebbe mettere il naso nell’appalto di pianificazione dato all’università!
      p.s. io so ciò che scrivo!!

    • Ho dubbi che tu non conosca il significato di “sana” . Tanto per non perdere molto tempo ti dico che la prima forma di investimento della malavita di qualsiasi genere risiede nel mattone!!! non vado oltre , speco le mie energie in pensieri più ardui.

  5. avvelenata…hai ragione…veramente Cantone ti deve aiutare…ma non è che intendevi il dr. Cantore,quello in servizio presso la psichiatria a San Giovanni?
    Quello può aiutare di sicuro!

    • @ edilizia.
      Egregio profanatore di pensieri!! leggi la risposta data in precedenza e poi ti renderai conto delle cazzate che scrivi! ti voglio ricordare che solo io posso usare uno pseudomino.

  6. Una materia così delicata ed esplosiva non può essere affrontata e risolta nel chiuso della Giunta Comunale.
    Va coinvolto innanzitutto il Consiglio Comunale e la città attraverso le sue rappresentanze politiche,civili e sociali.
    Per quanto riguarda lo svincolo autostradale è assolutamente necessario provvedervi prioritariamente.
    Attualmente rappresenta un pericolo pubblico costante per chi entra od esce dall’autostrada.

  7. Speriamo sia una sana edilizia e non un sacco!
    Comunque ci saranno proroghe,entro luglio impossibile attuazione…

  8. avvelenata…xó non ti devi accanire così nei miei confronti…con me non fare il Maestro Perboni del libro Cuore…dai…io mica sono Rizzo.
    Mi mortifichi…e poi mi costringi a diventare quello che vende “‘o per e ‘o muss”!
    Non voglio avere reazioni scomposte.
    Salutoni

    • per quello che hai scritto ti chiedo venia…. ma semplicemente perché hai citato un illustre personaggio di eboli , che ha dato grande visibilità alla nostra città e che in verità merita molto di più rispetto a quanto ha avuto. Lo ricordano con affetto e amore tutti gli ebolitani. Ovviamente mi riferisco a “o per e’ o muss” , l’altro individuo non merita spreco di energia.

  9. Strano modo di procedere del Sindaco: appena eletto quasi di soppiatto approva il PUA Fontanelle ( si dice per zittire una parte dell’opposizione che a Fontanelle ha qualche interesse) poi senza coinvolgere il Consiglio Comunale e quindi la citta’ , boccia il preliminare di PUC approvato da Melchionda adducendo motivazioni molto importanti quali il dimensionamento ecc. Ora, o Cariello e’ diventato un fine urbanista, d’altronde si è’ preso anche la delega all’urbanistica e forse in questi mesi avrà’ molto studiato, o sta agendo con la solita’ superficialità’ ed arroganza, in piena autonomia, ritenendo i consiglieri comunali meri signorsì’ utili quando sarà’ il momento di votare un nuovo preliminare di PUC gradito ai grandi portatori di voti.

  10. …Lupo…c’è gente che ha aspettato 10 anni x diventare un “mero signorsí”…ha dimenticato famiglie,amici,vita sociale…(lavoro non so…mi sembrano pochi quelli che effettivamente lavorano)…e tu ne vuoi parlare così??non si fa.
    Qualcuno che scriveva e parlava bene una volta disse a proposito dei servi schiocchi “…molto spesso l’insensata obbedienza a tutti i costi é più naturale inclinazione dei servi che reale necessità dei padroni…”.
    Ecco.Credo che per parecchi sia naturale inclinazione…
    Ciò detto credo che sí,forse Cariello ha studiato tanto…o forse ha trovato finalmente buoni maestri.Ma anche essere allievi attenti non è cosa semplice…Speriamo bene.
    Cordialità.

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente