IDV a Congresso: Parla Ceriello tra addii, prospettive e Scilipotismo

Intervista a Ceriello da Segretario a commissariato a Vice segretario Regionale. Un percorso tra successi, addii, individualismi e l’ombra dello scilipotismo.

Si avvicina il Congresso Provinciale del Pertito di Di Pietro. IDV sconta la contraddizione del Partito e del Movimento. Diviso dai successi del movimento con il Referendum e il Lodo Alfano, alle sconfitte del Partito contro De Luca.

Luciano Ceriello_e_Tonino Di Pietro

SALERNO – Italia dei Valori, il Partito di Di Pietro, che da movimento diventa Partito e fa proprio del movimentismo la sua bandiera, utilizzando lo strascico dell’impegno del Tonino Nazionale, che nella famosa inchiesta “tangentopoli“, che segnò la fine della Prima Repubblica e il dissolvimento di quei Partiti con tutti i loro leaders travolti dagli scandali, non riesce a trovare il suo assetto interno, e sul suo cammino aleggia sempre lo spettro di Domenico Scilipoti e dello scilipotismo, ovvero la presenza di persone che non si fanno scrupolo di svendere il proprio impegno saltellando con disinvoltura da una parte all’altra degli schieramenti, modificando assetti di potere e destini di un Paese.

Antonio Di pietro e Luigi De Magistris

Ed è proprio in questa contraddizione del Movimento/partito o Partito/movimento che nascono le difficoltà di Italia dei Valori, soffrendo entrambe le condizioni: quella dell’improvvisazione e dell’arruolamento di “una” classe dirigente e non “della” Classe dirigente confacente all’azione del Partito; quella del Partito, con tutti i suoi problemi, le tessere, i gruppi, gli scontri, e  tutte le conseguenze poi che ne derivano e che lo stesso Partito nella sua fondazione ha condannato. Con il Prossimo Congresso, avanzano gruppi di potere che per il momento si scontrano nell’ombra, come nell’ombra si svolge un altro scontro: quello Di Pietro-De Magistris. Cosa succederà? Proviamo a capire qualcosa.

Ed è proprio di questo che ne parliamo con Luciano Ceriello, 48 anni, avvocato battipagliese, ma di famiglia originaria di Campagna, Segretario Provinciale di Italia dei Valori per ben due mandati, dal 2007 al 2011 fino al suo commissariamento e alla sua successiva promozione a Vice Segretario Organizzativo Regionale, in tandem con l’On. Nello Formisano che lo ha voluto al suo fianco. Ceriello in ogni caso, passò agli onori della cronaca quando ricevette un incarico tecnico a Battipaglia nella Società Alba Nuova, non volle nessun compenso, a sottolineare il suo impegno disinteressato alla politica.

Nello Formisano

Con l’intervista a Luciano Ceriello, cercheremo di parlare del Partito, dei rapporti interni, delle varie fasi critiche come quella pre elettorale e elettorale, che vide la divaricazione di IDV dalla coalizione di centrosinistra, sia a Salerno che a Eboli, alla vicenda incresciosa di Battipaglia con le lotte intestine che hanno portato alle dimissioni dal Partito di Edmondo Gallo, alla decapitazione dell’Assessore Giovanni Valletta, al commissariamento del segretario cittadino Maurizio Mirra, e successivamente alla ulteriore decapitazione di un altro assessore, di Vito Lucia, che non ha retto e si è dimesso sbattendo la porta in faccia a IDV.

Vogliamo parlare di Italia dei Valori?
– Siamo partiti che IDV non era per nulla strutturato, e farlo passare dall’esperienza movimentista a Partito è stato difficile. In questi anni abbiamo lavorato molto in questa direzione.

Come?
– Ci sono state progressioni significative. Non eravamo presenti sul territorio, e benché avvissassimo un consenso intorno a noi, avevamo difficoltà nella individuazione di una classe dirigente. Poco per volta abbiamo trovato il nostro assetto su tutto il territorio, con presenze oltre che di simpatizzanti anche di figure politiche istituzionali con 24 consiglieri comunali.

Da allora è stato più facile?
– Con un’apertura al territorio e alle tematiche ad esso collegate, e mi riferisco ai cinque anni di gestione della mia Segreteria,  cioé dal 2007/2011 al commissariamento, e ricordo riferito a quegli anni, abbiamo raggiunto risultati importanti, ottenuti sia politicamente che elettoralmente.

Faccia un esempio.
– Alle Provinciali abbiamo triplicato i consensi: eleggendo due Consiglieri, anche se poi uno lo abbiamo perso; Alle europee, anche se di poco, con l’8,19% abbiamo superato il dato nazionale; Alle Regionali abbiamo eletto per la prima volta un Consigliere Regionale, l’On. Dario Barboirotti, superando in termini proporzionali Napoli e avvicinandoci a Caserta, area molto forte, proprio per la presenza su quel territorio, di un Parlamentare Nazionale e uno Europeo; una crescita elettorale di IDV in Salerno, tra i migliori risultati in assoluto.

Il commissariamento, come si spiega?
– Proviamo a spiegarlo. A questa crescita è seguita anche una relativa e conseguenziale politica sul territorio di tutto rispetto, e ricordo: Il Referendum; il Lodo Alfano, raccogliendo circa 15.000 firme, posizionandoci ai primi posti in Italia. Insomma sono stati raggiunti risultati importanti.

E il Commissariamento allora?
– Sono stato commissariato per il risultato negativo di Salerno Città. I dati oggettivamente ci dicono come sia difficile la vicenda salernitana. La vicenda politica delle elezioni salernitane è arrivata ad appena due mesi dalla mia nomina a commissario cittadino. Con pochissimi mezzi, insieme a tanti e allo stesso on. Barbirotti, confrontandosi con un Sindaco che ha ottenuto il 75% dei consensi senza i simboli dei più importanti partiti della sua coalizione, mentre dall’altra parte vi era il centro-destra più l’UDC, con l’obiettivo da scardinare De Luca.

Si Spighi?
– Abbiamo comunque scontato un ritardo di alcune posizioni: quello di scendere in campo fuori dalla coalizione di centro-sinistra, unito a quello della indecisione nella individuazione del candidato Sindaco. Siamo capitati in uno scontro violento. Per il resto, si sono inserite delle dinamiche interne al Partito cittadino che non hanno favorito complessivamente IDV. E’ da sottolineare che tutte le decisioni sono state prese con il pieno coinvolgimento della Segreteria Regionale.

E’ tutto qui.
– Il dato del voto salernitano ci dice che il nostro elettorato, a parte la dirigenza locale, non ha condiviso la scelta di non sostenere come candidato Vincenzo De Luca. Un altro dato oggettivo è quello dei voti dei singoli candidati, che corrispondono esattamente a quelli di lista, evidenziando come è venuto a mancare il voto di opinione che ci ha sempre premiato.

Dunque.
– Dunque, va detto che sebbene questa scelta sia stata condivisa da tutta la classe dirigente del Partito, non è stata capita dagli elettori, tradizionalmente ben disposti a votare per IDV, da qui il commissariamento.

E così dal commissariamento a Vice Segretario Regionale?
Evidentemente pur avendo scelto il commissariamento, si è voluto sospendere il giudizio politico, riavviando il percorso di Salerno sulle questioni politiche affrontate con successo dalla mia segreteria. In ogni caso è stato un riconoscimento.

Il congresso è vicino e si profilano gli schieramenti.
– Ho l’impressione che più che pensare all’ascolto dei militanti, ci si è avviati alla corsa di accreditamento verso i dirigenti nazionali e i singoli Parlamentari. E’ un modo di operare che non condivido affatto. I militanti e i dirigenti devono essere gli unici protagonisti di un processo politico di coesione.

Proviamo ad individuare i gruppi.
– I gruppi di cui si parla mi lasciano perplesso. Sembra siano aggregazioni momentanee figlie di quella logica autoreferenziale a cui siamo estranei. Tra l’altro si tratta di movimenti in aree ben definite. Lo stesso Consigliere Provinciale Guadagno e realtà importanti come Nocera, Sarno, Pontecagnano e altre ancora, non sono state coinvolte in nessun progetto. Progetto ripeto, che deve seguire logiche politiche complessive e non di posizionamenti.

Non le sembra che IDV ha perso quello smalto iniziale?
– Un partito così come impostato in precedenza deve essere portatore di rinnovamento, senza escludere nessun territorio. La realtà attuale è che la Direzione Regionale e Nazionale, fino ad oggi, non sono intervenute nella fase preparatoria del Congresso, proprio per evitare di pesare in qualche modo sugli equilibri attuali, ritenendo evidentemente e dando per scontato, che IDV salernitano come quello nazionale saprà seguire le indicazioni rivolte ai valori di onestà, di moralità, di partecipazione, di trasparenza, tipici del patrimonio genetico di IDV, in modo da allontanare lo definitivamente lo spettro Scilipoti e di eventuali scilipotismi.

Quando si Terrà il Congresso?
– Le date che circolano non hanno nulla di definitivo, e la Direzione Nazionale e il Commissario Nello Di Nardo hanno chiarito che possono partecipare ai congressi cittadini e provinciali, quelli che sono iscritti nel 2011. Precisando, che il tesseramento 2011 è stato realizzato con trasparenza assoluta con un numero di iscritti inferiore agli anni precedenti, per seguire un accesso di zelo e evitare tesseramenti gonfiati, come quelli di alcuni partiti di cui le cronache in questi giorni ne sono piene.

Si speghi.
– Mi sono giunte voci a cui non voglio dare credito, secondo le quali, sarebbero nati nelle ultime settimane, in vista del Congresso provinciale, circoli improvvisati di neo iscritti.

Turbolenze che si rifanno a posizioni libere, nazionali o localistiche?
– Quegli schieramenti che al momento sembrano venire fuori, sono scollegati rispetto a quelle che sono le direttive politiche di riferimento regionali e nazionali. Così come la dirigenza Nazionale e Regionale, volendo esercitare un ruolo, come è giusto che sia, superpartes, oltre a non volersi coinvolgere con nessuna rea, vuole assicurare la massima garanzia sull’intero svolgimento del Congresso.  Al momento non vi è nulla di serio, ne tantomeno è immaginabile che linee politiche possano essere accantonate rispetto a desiderate e convergenze personali.

A proposito di scontri, sembra profilarsi in maniera sotterranea lo scontro Di Pietro-De Magistris.
– Non credo sia in atto uno scontro, semmai con Luigi De Magistris viene una spinta e un sostegno concreto al movimentismo e al civismo che i Partiti hanno perso nel tempo, e a proposito ho sempre pensato a dare coniugazione a queste istanze.

Oggettivamente l’azione sembra essere piuttosto scollegata.
– In questo ci sono state anche delle incomprensioni, che sono culminate con abbandoni come quello del Consigliere provinciale Ludovico Buonomo. Anche in questo è da evidenziare che il suo impegno e il suo coinvolgimento in IDV veniva comunque certificato dal suo passato di uomo impegnato nella denuncia forte e alla lotta al malaffare nel suo Comune.

E la questione di Battipaglia, del Commissariamento e dell’abbandono di Lucia?
– Penso che il commissariamento di Battipaglia sia il risultato di una incertezza che si è realizzata nel salernitano nella fase post-commissariale, nella quale alcuni dirigenti, non hanno compreso la difficoltà del momento, e non hanno saputo accettare un principio che poteva anche essere una opportunità, e per contro si è percepito come un’azione volta a interrompere il perseguimento di risultati personali fuori da logiche di appartenenza partitica.

Il clima che si percepisce è uno scontro tutti contro tutti.
– Queste fasi sono da superare, così come ci si deve concentrare gli sforzi per favorire la crescita del Partito, attraverso il presidio del territorio, privilegiando il confronto diretto. Questa azione ha portato a far avvicinare a Italia dei valori nuove energie, oltre che ha portato all’adesione di 8 consiglieri comunali in diverse cittadine, risultato che renderemo pubblico nei prossimi giorni. Naturamente questo è il frutto del mio impegno, certosino e continuo ma mirato solo alla crescita del Partito. Per il resto è da bocciare ogni iniziativa esclusiva e personale.

Salerno, 20 febbraio 2012

44 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. CERIELLO xxxxxxxxxx DI MANZI, si fa chiamare onorevole, ma di onorevole ha ben poco.

  2. Ho detto xxxxx, xxxxx , xxxxxxxxx, insomma… qualcuna non la censurate, che almeno si capisce.

  3. posso almeno dire che Ceriello è tornato a fare lo zerbino di MANZI?

  4. va be! ONOREVOLE ma mi faccia il piacere

  5. Una persona come Manzi con un partito da lui costruito a Battipaglia farselo mettere a quel posto e davvero deplorevole dai suoi stessi amici e tu cara Ada me lo chiami onorevole un i xxxxxx cosi………..

  6. Infine faccio i miei migliori auguri al neo assesore Dott. Mirra per la sua caparbieta a dimostrato di avera qualità ,mi auguro che lui ne abbia anche per le prossime amministrative e che dimostri il suo valore

  7. Spero che si riesca a superare questa fase di incomprensione nel partito tornando al positivo clima di collaborazione pre-commissariamento che ci ha portato a lusinghieri risultati in termini politici e di fiducia dei cittadini della provincia.

  8. Ceriello un grave errore l’ha fatto ………………….
    quando ricevette un incarico tecnico a Battipaglia nella Società Alba Nuova e non volle nessun compenso !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  9. Gli attacchi a Luciano che ho letto in taluni di questi commenti, davvero squallidi, che lasciano intendere,evidentemente, il basso livello di chi li ha espressi , sono assolutamente ingiustificati, in quanto durante il periodo in cui Lucianoè stato coordinatore provinciale l’IdV ha avuto risultati politivi, sia in termini di consenso elettorale che di successo delle iniziative referendarie; l’insuccesso alle ultime elezioni comunali di Salerno non è da ascrivere certamente a Luciano, bensi ad una linea politica eterodiretta che ha voluto a tutti i costi lo scontro con Vincenzo De Luca

  10. IDV SRL “VENDESI” il partito dei valori e in vendita, l’Amministratore unico sindaco di battipaglia dopo aver spaccato il partito in varie fazzioni, decide di farlo scomparire del tutto, nominando Assessore l’EX segretario cittadino, incurante (O FREGANDOSENE) di iscritti, tesserati e simpatizzanti. UN elogio va al Commissario facente funzioni che non impengnandosi a capire le problematiche che hanno portato il partito a polverizzarsi per le scelte fatte dall’amministratore unico, e cosa più grave non verificando la linea politica perseguita dall’amministrazione che con fare ditattoriale porta in cosiglio delibere e emendamenti discutibilissimi al limite della legalità.
    Non capisco perchè un mese fà l’amministrazione non era degna di essere sostenuta difatti il partito usciva dando solo un appoggio esterno mentre oggi si ritorna in pompa magna con un rientro a sostegno del sindaco, sarà forse che gli accordi di palazzo vi hanno indotto a cambiare rotta. Caro commissario ad oggi vi è una fuga di tesserati perchè non condividono le vostre scelte (credo che ormai vi siete ridotti solo a tre persone che vi appogiano) il fallimento e tangibile e senza ritorno. Non vi auguro buon lavoro perchè e tempo sprecato.

  11. Concordo pienamente con Tiziano. E’ stato un periodo esaltante con un team valido e determinato. Spero, come già ho scritto, che si riesca a tornare al clima di collaborazione e affiatamento che vissuto in quel periodo!

  12. avete fatto carne di macello, avete dimostrato tutta la vostra capacità politica, spero che vi date all’ippica, cosi’ potremmo finalmente decidere per il nostro futuro.

  13. Mi correggo visto che anche nell’ippica ci sono molti problemi, e non me la sento di aggravare la situazione, vi mando direttamente a ………………

  14. ma avete cambiato nome? come siete scontati e patetici!

  15. è stato solamente fatto ciò che era doveroso fare, è stato fatto ciò che si sarebbe dovuto fare tempo fa, è stata fatta pulizia di immondizia. C’è ancora un pò di sporco ostinato… andrà via presto.

  16. Cortesemente, chiedo agli “anonimi” sostenitori e detrattori di terminare questo ping pong di commenti che non fanno certro bene né all’immagine del partito né alla dignita personale di chi ha bisogno di sfogare su questo blog le proprie esternazioni.
    Per ora la situazione è andata avanti nel modo che sappiamo. L’unico risultato è stato quello di lasciare sul campo morti e feriti “politici”. Spero che si riesca a riportare la calma e lo spirito di collaborazione. Io ero e resto a disposizione di tutti coloro, sostenitori e detrattori, che abbiano spirito collaborativo e voglia di proporre soluzioni per il miglioramento della nostra città senza innescare inutili e controproducenti polemiche.
    Continuare in questo modo non solo è inutile, ma soprattutto stupido.
    A breve convocherò tutti per una serie di “brainstorming” finalizzati alla costituzione di un gruppo di lavoro in cui ognuno possa avere visibilità e meriti per le idee e le conseguenti azioni realizzate.

  17. Giorgio ma tu sei sicuro di quello che dici mi sa che di politica …………………..ti consiglio un mestiere diverso vedendo le tuo conoscenze in materi di tubi………… i bagni ti aspettano

  18. Maurizio lo vuoi capire che il bilancio Santomauro non lo passa!

  19. se usi un detergente migliore vedi che lo sporco va via, inizia dal bagno, visto che ci passi le giornate s………. nasconditi quando passa Nuova perchè potrebbe prenderti per differenziata.

  20. per te hanno già chiamato l’azienda sanitaria locale, ti hanno scambiato per un rifiuto altamente pericoloso. el ce… ce lo fai il patto con i belvederesi se resti in Idv?

  21. caro giorgio non so a cosa alludi, e i patti li fai tu con il tuo burrattinaio, sei solo feccia.

  22. ANNUNCIO COMPRO E VENDO Mondocittà:
    sono in vendita pacchetti di tessere per gestire modico partito, prossimamente si ricomincia tutto da capo gente e arrivato l’arrotino mola forbici e coltelli, la tua cucuna fa fumo noi te la ripariamo e arrivato l’ombrellaio e l’arrotino Accidenti mi sono confuso ma che vuoi farci in tutta questa confusione non si riesce a capire più di cosa si parla, POI VI SPIEGO DOVE SI E’ ARRIVATI, aspetto ulteriori notizie dal mondo politico.

  23. Giorgio dai si capisce che sei l’EX, fammi il piacere prima scrivi di non commentare e poi ti fai prendere dall’enfasi non e da te, datti una regolata adesso sei un autorità non farti coinvolgere fatti più furbo, poi si sa questa tempesta ormai e alla fine il cielo si farà sereno e tu potrai farti i tuoi affari, auguri per il prosieguo e mi raccomando desisti tanto il tempo e galant’uomo come dice qualcuno, che ben conosci a proposito ma e vero che con l’aiuto di coso avete finalmente messo fuori causa l’ex consigliere regionale, mi congratulo con Voi si vede che siete molto ferrati in politica battere cosi’ le persone vi fa onore faccio i miei auguri per prosieguo delle Vostre attività distinti saluti.

  24. Avevo un sogno dimenticare, ma dimenticare non si può, poi si mettono a discutere questi quattro mendicanti, questuanti, mi dicevano che erano alla frutta ma cosi non e, come disse una persona che oggi non e tra di noi ALLA FACCIA della POLITICA, pane burro e marmellata chi può se la mangia, mi raccomando pulitevi le mani non sporcate tutto se no viene gattomammone e vi rompe il groppone, ma a proposito avete mai visto il mammone? dicono che abbia ampi poteri trasforma la cacca in oro ma può mai essere vero chi lo sa? e poi e poi mi viene in mente l’ombrellaio persona che si presenta come amico ma amico non è promette quà promette là ma poi come il gatto e la volpe ti convice a seppellire i tuoi sogni sotto l’albero dei miracoli, per far cosa far sparire quel sogno “libero” e pieno di buoni propositi, caro ombrellaio sei peggio di JEEG stronzone D’ACCIAO che prende e porta a casa. Presto ci faremo quattro risate e rideremo con gusto, il gusto papillare non quello che si usa per far carriera ma quello di divertimento.

  25. L’ombrellaio persona squallida, affarista, mentecatta e traditrice, Attila affila la tua spada che l’ombrellaio si trasfoma in mille personaggi, chi di ombrello ferisce di ombrello perisce.

  26. Sentenza tu parli bene,l’ombrellaio è davvero una persona squallida qualcuno dovrebbe ascoltare le sue conversazioni per capire di che pasta sià fatto,ma andiamo avanti nel parlare di cose piu importanti come il caso asili nido che i cittadini di Battipaglia per colpa di questi sogetti politici dovranno pagare piu di 400 euro al mese e dove pd e idv votando in consiglio svendono le fascie piu deboli pur di ottenere uno squallido e miserevole ricompenso da sua maestà. Dal pd le cose non vanno bene affatto alcuni tesserati si sono fatti sentire ma il buon Mirra Egidio e il parentello Lascaleia pensano bene di mettere questi iscritti alla porta per poter fare anche loro quello che fà idv per questo gli amici del pd hanno chiesto un incontro con il segretario prov per far si che si possa aprire un altro circolo del pd a Battipaglia,invece sul lato idv che dire ci sta un consigliere di gomma che non risponde e ubidisce al suo padrone fregandosene anche di un senatore che a sua volta si fà ricattare a sua comodità pur di uccidere il vitello grasso, insomma che dire questi signori moltro presto saranno giudicati dagli elettori che Dio ci aiuti!

  27. Infine l’unione di centro con cinque consiglieri che fà puo davvero far gestire a PD con due consiglieri il vice sindaco e IDV con un solo consigliere un assesore con una maggioranza cosi risicata stiamo 16 a 14! Giallino si fa sempre piu giallo !

  28. Ma scrive sempre la stessa persona? Fai sempre gli stessi errori di scrittura, non ti vergogni di cambiare nome? Cambi nome perchè ti vergogni di dire chi sei per come scrivi oppure lo fai perchè non vuoi far capire chi sei? Un consiglio: contatta qualcuno che scriva per te, fallo per il bene di noi tutti, fallo per il bene della lingua italiana. Spero che il “Nuovo Patto con i belvederesi in Idv” lo faccia in italiano, altrimenti i cittadini avranno il dubbio che a scrivere il manifesto sia stato la tua nuova guida Antonio Di Pietro.

  29. EUREKA abbiamo un luminare della scienza che commenta che si dimena, ti sei laureato, riprendi gli errori, ma sei poca cosa la politica per te e arabo, ti ripeto vedo che tu hai un astio nei confronti dei cittadini di un quartiere popoloso come Belvedere, ma il tuo consigliere non e del rione ? a caso abbiamo fatto un indagine NON LO CONOSCE NESSUNO i voti dove li ha fatti chi lo sa ? ti do una dritta io abito in centro e non ho bisogno di fare nessun accordo ne con Belvedere e ne con il tuo sindaco. PS IL TUO SEGRETARIO NAZIONALE sarà contento quando saprà cosa pensi di LUI (TONINO A GIUSTIZIA)

  30. Ma sai tonino quanto se ne frega di e che non sono mai stato iscritto al suo partito? Manco vi voto tanto che siete incapaci ed imbecilli… altrimenti tuta questa farsa qua sopra non l’avreste fatta… e avete anche la faccia tosta di dire che sono io l’incompetente? Questa è bella!

  31. ah ahahahaahahahahahah Giorgio mi fai ridere perche se soltanto i un xxxxxxxx da 30 danari noi parliamo di problemi seri e tu! parli di lingua italiana ma chi ti credi di essere Pirandello , fò ,no te lodico io chi sei! TU SEI SOLTANTO UN TROMBATO della politica che pensa solo e soltanto ai suoi interessi mi dispiace pensare che degli onesti cittadini del rione belvedere devono subire le tue esternazioni ridicole e deplorevoli!

  32. mirra egidio e mirra maurizio non sono padre e figlio sono solo due persone che stanno insieme per farsi i loro xxxxxxxx xxxxxxxx a discapito dei battipagliesi

  33. Infatti Di Pietro grazie a Dio non pensa alle cazzate che scrivi se no sai che fine facciamo noi poveri italiani!

  34. Ma l’istituzione che fine ha fatto? adesso e diventato importante gli hanno dato la segiola al comune la sognava dai tempi in cui di sedia aveva sotto quella del “BAR CAPRI” e predicava con i suoi discepoli, invece a qualche ragazzo che non credeva alle sue prediche gli diceva che lui in questo partito si era fatto il mazzo e che il suo momento era arrivato anche a discapito di vecchi rappresentanti che pur avendo un consenso che lui sognerà si sono fatti da parte per il bene dei battipagliesi in una amministrazione che ormai non regge piu le file della maggioranza e che ormai pur di mantenere la baraccha paralizza ormai da molti mesi la città di Battipaglia!

  35. Attila… vedi che non sono il tuo compare Manzi, mi sa che hai sbagliato persona. E comunque finitela con questi discorsi di facciata, ci volete mangiare anche voi in quel piatto strafregandovene dei cittadini. La gente di belvedere lo sa, potete parlare fino alla fine del mondo, ma se siete cacca, cacca restate, per questo vi cacciano dai partiti.

  36. Ma poi sei talmente voltagabbana come tutti i partiti che ti sei girato che vuoi far passare il mio come un attacco quando io ho semplicemente parlato del tuo famoso “patto coi belvederesi” da 60 voti. Ma dai! Io i belvederesi li rispetto perchè hann capito che uno che scrive il patto coi belvederesi ha il tempo che trova.

  37. Questo sopra è un mio commento… ho scritto massimo perchè rispondo a massimo.

  38. Giorgio vedi che a me non interssa di Manzi ,i problemi nel partito di idv sono i suoi e i tuoi infine la tozza ve la condedete voi e la nomina lai firmarata tu ! a poche parole buon intenditore

  39. Vedo che la situazione sta degenerando su fatti e cose che non stanno ne in celo e ne in terra, Giorgio tu che fino ieri sei stato il lecchino numero uno di Manzi o credi che non sappiamo chi sei, la cosa bella ci giunge notizia che ti saresti autosospeso dal partito, ma cosa ti sospendi sei stato già trombato anche dal tuo tutor, volevi buttare le tue piccole mani su cose più grandi di te, pensa a studiare se no rimani indietro e non potrai fare gli esami, non prendertela con persone che in questo momento forse se ne sbattono di tutta questa farsa, dai retta a tuo padre, ti stai bruciando prima di iniziare.
    Cosa ne pensi del tuo amico, che ti ha scaricato, come ti senti, non ti resta di chiedere scusa alle persone su cui hai buttato valanghe di merda, se vuoi continuare il tuo percorso politico, sei piccolo ma fastidioso.

  40. Massimo o Giorgio o come diavolo ti firmi, a noi serviva sapere chi era la talpa ora ha un nome e cognome ti sei fatto attirare nella trappola, ora puoi commentare anche con il tuo nome.

  41. Sentenza tu parli sempre meglio! il sogetto da te citato e davvero una pulce fastidiosa, ti diro di piu considerando che tu non sei di belvedere il signorino delle zizzanie lo hanno messo alla porta anche nelle riuonioni di oratorio per avere il suo modo fastidiosio ed iriverente mi sembra per citare un suo collega il ” CANZONETTO” della politica battipagliese!

  42. Ma voi vaneggiate… ma di che parlate? ahahah

  43. Giorgio allias A non buttare fango se no qualcuno a Salerno che lavora nel ramo SPAZZATURA “come te” potrebbe venire a conoscenza di alcuni fatti. Ascolta me fatti gli affaraci tuoi e metti a freno la tua lingua a forma di mano!

  44. xxxx xxxx xxxxxx xxxxxx xxxxxx xxxxx xxxxxxx vedi come suona bene con l’iniziale del tuo nome,con tutta questa caca mi viene voglia di fare una bella cosa in bagno MAGARI TI PARTORISCO piu grande di quanto sei

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente