Vecchio e la chiarezza del Nuovo PSI: “Non hanno autorità morale e politica”

“Cariello, alfiere di Rosania, ha appoggiato Melchionda mentre ricopriva la carica di assessore provinciale nominato da Villani; Di Benedetto, responsabile della sconfitta del candidato del PDL Busillo”.

Vecchio: Il nuovo PSI chiede conto della politica del PDL e del suo capogruppo. Queste persone non hanno l’autorità morale e politica, per intervenire nelle vicende politiche del PDL ebolitano, partito di cui non fanno parte e non hanno mai condiviso le lotte politiche.

Fausto Vecchio

EBOLI – Volano gli stracci e si preannunciano scintille dalle parti del Centro-destra, dopo la nota politica del Nuovo PSI, che rivolgendosi al Capo gruppo del PDL Vecchio, circa la sua partecipazione al “Tavolo” tecnico insieme all’Amministrazione e insieme al leader di SEL Gerardo Rosania, chiedeva chiarezza. Chiarezza che spingeva gli stessi a chiedere al coordinatore Provinciale del PDL Antonio Mauro Russo, la convocazione di un direttivo Provinciale per approfondire linee politiche e comportamenti del Capogruppo PDL.

Chiarezza e accuse di poca chiarezza che Vecchio rimanda al mittente e ribaltando le accuse, portando a supporto delle sue tesi l’elenco delle tappe e i relativi percorsi dei due leader del Nuovo PSI Cariello e Di Benedetto, entrambi secondo fausto Vecchio, ritenuti responsabili della sconfitta alle ultime elezioni Amministrative del candidato ufficiale del centrodestra e del PDL Vito Busillo, completamente divaricanti rispetto ai percorsi e alle politiche portate avanti dal Popolo della Libertà.

PDL-Fittasi

Accuse gravi e pesanti che sicuramente lasceranno il segno, ma che mettono in evidenza come il Centro-destra sia diviso al suo interno, e come essi fin dal primo momento hanno fatto registrare ben quattro posizioni: quella di Massimo Cariello e il Nuovo Psi; quella di Vito Busillo e Lazzaro Lenza; quella di Damiano Cardiello; quella di Fausto Vecchio; tutte, oggettivamente poco efficaci quanto disattente e del tutto impreparate ed ininfluenti, consentendo all’Amministrazione Melchionda di spaziare in lungo e in largo, producendo atti non del tutto condivisibili e privi di ogni attento controllo.

Insomma il quadro che si presenta non è dei migliori e le difficoltà non sono dissimili da quelle in cui il PDL e il Centrodestra nazionali versa. Forse si avverte già la sconfitta e si va verso la dissoluzione di un Partito che lo stesso Berlusconi non vede più, tanto che pensa già alla fondazione di un altro Partito che farebbe giustizia delle rappresentanze e punterebbe tutto su volti nuovi. Quali saranno questi volti non è dato sapere, certo quelli chiacchierati non troverebbero posto. Sarà difficile fare un elenco e sarà difficile una nuova convivenza, come dimostra la nota politica del capogruppo Fausto Vecchio.

“Il nuovo PSI, rappresentato dal Cons. Massimo Cariello e dal Segretario Cosimo Pio Di Benedetto, – scrive il Capo Gruppo del PDL Fausto Vecchio a commento delle accuse rivoltegli dal Nuovo Psi di poca chiarezza – chiede al coordinatore provinciale del PDL di intervenire per chiarire la linea politica del partito ad Eboli. Contemporaneamente, da altre parti si chiede di fare chiarezza sulle cause e le responsabilità dell’attuale situazione economico finanziaria del nostro Comune.

Come è noto ormai a tutti, il Comune di Eboli è sull’orlo del dissesto finanziario.

Massimo Cariello

Il piano di risanamento economico che avevamo richiesto pubblicamente all’amministrazione comunale, nel tentativo di scongiurare il disastro economico è una nebulosa e come tale né credibile né attuabile. La responsabilità politica dello stato in cui versa il Comune è certamente imputabile alla politica perseguita dal centro sinistra negli ultimi 15 anni di governo ininterrotto della città.

Mi sembra strano che il nuovo PSI chieda conto della politica del PDL e in particolare del suo capogruppo. – Aggiunge Vecchio chiarendo e rinverdendo alcuni passaggi politici -.

Non ricordo che il consigliere Cariello abbia mai partecipato ad una sola competizione elettorale con il centro destra, né che abbia mai condiviso una battaglia politica con il nostro schieramento. Risulta, invece, che ha avuto ruoli di primo piano ricoprendo incarichi amministrativi apicali nella coalizione del centro-sinistra contribuendo notevolmente, con la sua azione politica, all’incancrenirsi dei problemi della nostra città.

Eboli non ha dimenticato – affonda ancora di più nei ricordi il Consigliere Vecchio – che solo qualche anno fa Cariello dopo essere stato l’alfiere di Rosania ha appoggiato la giunta Melchionda, mentre ricopriva la carica di assessore nominato da Villani alla Provincia.

Per chiarezza – aggiunge Vecchio – ricordo che Cariello è stato assessore di primo piano nella giunta Rosania, quella che ha partorito l’incredibile massa debitoria a causa della vicenda P.I.P (piani insediamenti produttivi) comprendente gli 11 milioni di debiti fuori bilancio che l’attuale amministrazione tarda a riconoscere.

La stessa amministrazione responsabile dei due milioni di Euro vantati dalla ditta Mazzitelli.

La stessa amministrazione che ci ha regalato il debito con l’ARACNE.

Cosimo Pio Di Benedetto

E rivolgendosi a Cosimo Pio Di Benedetto Il  segretario del nuovo PSI pur avendo a cuore le sorti del PDL, alle scorse elezioni amministrative non ha esitato a candidarsi con uno strano raggruppamento, decretando la sconfitta al primo turno del candidato ufficiale del PDL Vito Busillo e consegnando di nuovo la città alla sinistra.

Non credo che queste persone abbiano l’autorità morale e politica, per  intervenire nelle vicende politiche del PDL ebolitano, partito di cui non fanno parte e di cui non hanno condiviso le lotte politiche.

Il PDL e i suoi esponenti – prosegue nelle sue considerazioni politiche  Vecchio – sono gli unici a non avere responsabilità dello sfascio economico e del degrado sociale in cui versa la città di Eboli. Dall’opposizione a cui mi onoro di appartenere come primo eletto dell’intera coalizione di centro-destra, mi sono sempre opposto agli atti che ritenevo contrari all’interesse dei cittadini.

C’è opposizione e opposizione. – Precisa a conclusione della sua durissima nota politica il Capogruppo del PDL Fausto Vecchio che tra l’altro accusa il Nuovo Psi di ingerenza nelle questioni politiche interne del PDL -.

Qualcuno crede in quella urlata, altri come me, pensano che esista anche quella costruttiva e propositiva. Nello svolgimento del mandato di consigliere comunale rammento sempre la differenza tra chi vive di politica e chi vive per la politica. Io appartengo alla seconda categoria e concepisco la politica come servizio.

Al coordinatore provinciale chiederò di “chiarire” come sia possibile che esponenti di un altro partito abbiano ingerenza nelle questioni del nostro partito.

Eboli, 27 settembre 2012

28 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente