Eboli: Parte come l’anno scorso il Progetto “Mare sicuro” 2015

Il Sindaco Cariello illustra il “Progetto mare sicuro 2015” e lo affida alla Multiservizi e questa alla Security Point.

E Cardiello (FI) denuncia sui Social: «Un primo segnale di continuità con l’amministrazione passata. Un anno fa il Sindaco, all’epoca all’opposizione, definiva la procedura di affidamento “abuso amministrativo e politico gravissimo”».

Daniele Di Matteo-Cosimo Polito-Massimo Cariello-Giancarlo Presutto-Lazzaro Lenza

Daniele Di Matteo-Cosimo Polito-Massimo Cariello-Giancarlo Presutto-Lazzaro Lenza

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – «Sebbene avviata dalla Commissaria Filippi, non avendo potuto avviare le procedure di gara per la gestione dei parcheggi e della pineta, visti i tempi e benchè con grave ritardo, – spiega il Sindaco Massimo Cariello in una conferenza stampa appositamente convocata per illustrare il progetto “Mare sicuro 2015” alla quale hanno partecipato il Consigliere Giancarlo Presutto, il futuro assessore Lazzaro Lenza, il Comandante dei Vigili Urbani Cosimo Polito e Daniele Di Matteo referente dell’Amministrazione per la fascia Costieradovuto alle consultazioni elettorali, l’amministrazione metterà in campo tutte le possibili azioni per garantire la sicurezza della balneazione sulle nostre spiagge, affidando il compito alla Eboli Multiservizi.

La  Multiservizi sebbene é in liquidazione è ancora operante e possiamo avviare una programmazione – spiega il Sindaco Cariello – la quale attiverà un progetto, che andrà in vigore dal 1 luglio al 15 settembre, e che prevede quattro azioni fondamentali:

  1. Gestione  delle aree parcheggio comunali assicurando:
  • la pulizia e la manutenzione ordinaria delle aree destinata a parcheggio a delle relative pertinenze;
  • la riscossione della tariffa giornaliera di parcheggio, stabilita dal comune e il rilascio della relativa ricevuta;
  • la custodia e la sorveglianza dei veicoli parcheggiati dalle ore 08.00 alle ore 20.00;
  • il rispetto delle norme di sicurezza e delle prescrizioni per le aree di sosta di cui al D.M. 01/02/86;
  • l’installazione della segnaletica verticale e orizzontale, sia di sicurezza sia di transito

Per questo servizio sono previste  20 unità unità lavorative.

  1. presidio delle spiagge libere e salvataggio a mare:

Sulle spiagge libere sarà assicurata  la presenza di un bagnino dalle ore 8,30 alle ore 18,00, dotato di maglietta di riconoscimento, di tutto il materiale occorrente per il primo soccorso e di un telefono idoneo per le chiamate di pronto intervento.

Ogni  spiaggia presenziata dal bagnino sarà dotata di una torretta di avvistamento con ombrellone e sedia, di materiali e mezzi idonei per eventuali salvataggi in mare.

Il servizio sarà espletato da 10 unità in possesso del brevetto di bagnino, che avranno il compito di prevenire gli incidenti in acqua e di intervenire qualora si verifichino, applicare e far rispettare le ordinanze della Capitaneria di Porto, regolare la balneazione vegliando sul comportamento degli utenti.

  1. pulizia e manutenzione dei siti, con particolare riferimento alle strade spartifuoco:

Nelle spiagge libere si provvederà alla raccolta straordinaria dei rifiuti ed anche, durante le ore di balneazione,  alla rimozione  di rifiuti non conferiti correttamente dai bagnanti.

La pulizia della pineta sarà effettuata per 20 metri di profondità su entrambi i lati dello spartifuoco, per tutto il tratto compreso dall’ingresso alla zona retrodunale. Per questo servizio sono previste 6 unità + 4.

  1. servizio di sicurezza e vigilanza

Questo servizio, previsto per tutta la lunghezza della litoranea,  si avvarrà di 8 persone con la qualifica di custode, ed 8 con la qualifica di Guardia Particolare Giurata, che avranno compiti non sovrapposti alle forze dell’ordine, ma le coadiuveranno, verificando, controllando e segnalando fatti rilevanti alle autorità competenti».

Polito-Cariello-Presutto-Lenza

Polito-Cariello-Presutto-Lenza

Il Neo-Sindaco di Eboli Massimo Cariello spiega ancora: Mare sicuro é un progetto che prevede la sorveglianza della fascia costiera e non solo. Abbiamo avviato il progetto mare sicuro nei primi cento giorni e proseguirá. Con la SARIM abbiamo ottenuto un abbassamento della tariffa del 10% sul servizio e l’avvio di una campagna di sensibilizzazione oltre che la pulizia della spiaggia. Ci sará anche una raccolta differenziata su tutto il litorale sabbioso a cura della multiservizi.

In seguito Cariello ha intenzione di avviere altri progetti coinvolgendo il parco Sele Piacentini. Nelle sue intenzioni c’é quella di avviere un controllo serrato sul territorio nelle fasce notturne, estendendolo anche al centro storico. Così come ha dichiarato di aver sollecitato le forze di polizia perché aè nell’intenzione dell’Amministrazione di porre molta attenzione alla sicurezza sul territorio, incrementando la vigilanza, ma chiedendo un impegno anche alle associazioni di volontariato, e sulla telesorveglianza invece promette degli interventi mirati per potenziarli.

Perché ogni progetto vada a buon fine il Sindaco preannuncia che è nelle sue intenzioni di coinvolgere tutte le persone che si sono impegnate nelle sue liste e hanno intenzione di collaborare con l’Amministrazione, per questo, ritiene che dopo l’ufficializzazione della Giunta e l’insediamento del Consiglio Comunale nominerà dei referenti per alcuni specifici problemi.

Damiano Cardiello-Comizio-Eboli

Damiano Cardiello-Comizio-Eboli

Ma nel mentre il Sindaco cariello ufficializzava il suo “Progetto mare sicuro 2015” per assicurare un minimo di assistenza, di sorveglianza e di servizi ai bagnanti e ai turisti che vorranno riversarsi sulle nostre spiagge il Consigliere di opposizione Damiano Cardiello di Forza Italia diramava un comunicato stampa e pubblicava sui social network alcuni articoli dell’anno scorso, nei quali Cariello attaccava l’amministrazione di allora riguardo ai Parcheggi a mare e la vigilanza.

Cardiello ritenendo nulla sia cambiato rispetto all’anno scorso ha dichiarato: «Un primo segnale di continuità con l’amministrazione passata – ed ha aggiunto – Esattamente un anno fa il Sindaco, all’epoca consigliere di opposizione, in una nota congiunta a firma Nuovo Psi, Forza Italia, Nuovo Centro Destra, definiva l’affidamento della “#vigilanza alla #solitaditta come una #follia” e la procedura di affidamento “abuso amministrativo e politico gravissimo”.

La questione Multiservizi e il modo poco chiaro con cui veniva gestita, – per Cardiello – ritornava al centro della polemica politica. – e aggiungeva – Stamani, con nonchalance e disinvoltura, ha presentato il progetto per garantire i parcheggi a mare (vedremo chi e e con quali criteri verrà assunto come parcheggiatore, oltre i dipendenti multiservizi), la pulizia dell’arenile e la vigilanza, che la Multiservizi ha affidato nuovamente alla “#solitaditta”.

Mi sorge spontanea una domanda – prosegue Cardiello -: perchè non ha preso le distanze da questo affidamento?

Oggi come allora, rivolgo queste domande al Sindaco Cariello, preannunciando una interrogazione comunale urgente:

  1. perchè si è proceduto con affidamento diretto ?
  2. perchè non è stata fatta un’indagine di mercato per trovare prezzi più vantaggiosi?
  3. con quali criteri sono stati selezionati i custodi e le guardie giurate?
  4. a quanto ammonta il costo del servizio di vigilanza, quello di salvataggio e quanto incide sul totale della convenzione stipulata tra Ente e società partecipata?

Qui sotto i link del 18-06-2014

http://www.massimo.delmese.net/73092/fi-ncd-nuovo-psi-e-i-parcheggi-sulla-fascia-costiera-unoperazione-a-tinte-fosche/
http://www.dentrosalerno.it/web/2014/06/18/eboli-parcheggi-fascia-costiera-e-affidamento-vigilanza-follia/

Intanto il tempo sringe e stringono anche i problemi e sebbene siano passate due settimane Massimo Cariello viene incalzato dai problemi e deve comunque risolverli, così come deve trovare il giusto equilibrio per formare la Giunta. Quest’ultima sembra sia già pronta è solo questione di “aggiustare” qualcosa, e mentre è più che acclarata che la Presidenza del Consiglio Comunale sia ad appannaggio di Fausto Vecchio e l’incarico di Vice Sindaco con delega alle Finanze a favore di Cosimo Pio Di Benedetto, i due esponenti politici più esperti, per il resto tutti giovani o alle loro prime esperienze come: Ennio Ginetti all’ambiente; Matilde Saia ai lavori pubblici; Lazzaro Lenza ai servizi sociali; Sueva Manzione alle attivitá produttive; Angela Lamonica all’Istruzione; e il non più giovane ma alla sua prima esperienza da amministratore Armando D’Aniello alla sicurezza. Il Sindaco si riserverebbe, Sport, Cultura e Urbanistica.

Eboli, 30 giugno 2015

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. in Liguria io ho partecipato come atleta nuotatore ,volontariamente ,per diversi anni al Salvamento e me ne intendo.La preparazione e l’attenzione deve essere molto grande. Niente va lasciato al caso,specie in questi giorni dal meteo tradizionalmente instabile.A san Pé un pa testa ed un pe i pé ! è un adagio in genovese Buona fortuna.

  2. leggendo i nomi di molti papabili assessori, c’è davvero da rabbrividire.

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente