Compostaggio: 19 novembre inizia la protesta.Il 23 Battipaglia sciopera

19 novembre: Inizia la protesta. Battipaglia si prepara allo Sciopero generale del 23 novembre contro il Sito di Compostaggio.

É mobilitazione. Gli organizzatori invitano alla partecipazione. La Sindaca Francese da una parte, il Comitato spontaneo con la Battista dall’altra, sollecitano i cittadini sui social network. Il Comune di Eboli non ha aderito le opposizioni invece con Cardiello, A. Conte e Fido e tanti cittadini parteciperanno al corteo per dire NO al Sito di compostaggio.

Corteo no impianto compostaggio Battipaglia

Corteo no impianto compostaggio Battipaglia

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – «Battipaglia dice NO, all’Impianto di Compostaggio. Dillo anche tu. Il 23 novembre scendi in piazza, difendi la tua Città, difendi la Piana del sele, difendi il tuo ambiente, vieni con noi. Il 23 novembre appuntamento a piazza amendola alle ore 10.00 per la protesta cittadina». Questo é il messaggio lanciato sui social dalla coordinatrice del Comitato spontaneo “No al compostaggio a Battipaglia” Stefania Battista, per invitare quante piu persone possibili alla mobilitazione.

La protesta si articolerà in due tempi: il giorno di domenica 19 novembre 2017 alle ore 10.00, si svolgerà una passeggiata “verde” dei bambini delle scuole elementari e medie della città di Battipaglia; Il giorno di giovedì 23 novembre 2017 invece, si svolgerà la manifestazione di protesta vera e propria, con un corteo pacifico che interesserà le principali vie del centro cittadino con il coinvolgimento di tutte le categorie imprenditoriali, sindacali, politiche e associative di Battipaglia.

Consiglio comunale Battipaglia-Antonio Conte

Consiglio comunale Battipaglia-Antonio Conte

L’Amministrazione Comunale di Eboli con il Sindaco Massimo Cariello non ci sarà, lui vuole altro, cosa? Non si sa, visto che non riuscì con la sua Amministrazione nemmeno ad inviare i Progetti alla Regione escludendo la Città di Eboli dai fondi europei. Ci saranno le sue opposizioni e tantissimi ebolitani che volontariamente e liberamente hanno aderito alla protesta di domani e allo Sciopero generale del prossimo 23 novembre. A rappresentare Eboli ci saranno le opposizioni a Cariello con in testa Antonio Conte di Art1-MDP, Damiano Cardiello di Forza Italia, Santo Venerando Fido di Eboli 3.0, e ci saranno anche associazioni e comitati, oltre che la Sinistra con in testa il PCI. Conte e Cardiello, hanno partecipato anche al Consiglio comunale monotematico di Battipaglia sui rifiuti di ieri sera. Insomma chi é che non ci sarà? Sicuramente quei politici che fanno parte del Partito della Filiera Istituzionale.

In Città comunque c’è fermento e molta fibrillazione tra i partiti, tra maggioranza e opposizione, e questa si é trasmessa anche tra Comune e Provincia, tra Amministrazione e Regione. Ma ormai la protesta é partita, ed ahi voglia che il Vice Governatore Fulvio Bonavitacola, per giustificare la trasformazione dello Stir in Sito di Compostaggio e la velocità dell’Appalto senza coinvolgere nessuno, e per deviare le grandi responsabilità per i miasmi, che sono a carico sia dello Stir di Battipaglia e sia di quello di Eboli, indica in quest’ultimo come responsabile dei miasmi.

Fulvio-Bonavitacola

Fulvio-Bonavitacola

E allora? Per evitare i miasmi, invece di controllare gli impianti che ci sono sul territorio, si trasforma lo Stir, non a norma, obsoleto e con molte criticità e malfunzionamenti che ha trattato i rifiuti per anni e solo Dio sa i danni che ha procurato ai cittadini e all’ambiente, si giustifica una nuova colata di mennezza a Battipaglia oltre al potenziamento dell’impianto di eboli oltre ogni misura.

É il caso di dire a Bonavitacola che non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire e non c’è peggior bugiardo di chi é campione di bugie. Intanto la protesta é partita ed é partita anche la sfiducia rispetto ad una classe politica e dirigente miope, arrogante e irrispettosa nei confronti dei cittadini, e poichè siamo certi che il Vice Governatore non é ne sordo, ne bugiardo, ne talpoco arrogante e irrispettoso, si é certi che saprà cogliere l’occasione per riallinearsi non con i yes man ma con chi lo contesta e magari lo ha anche votato.

Salvatore Malfi-Cecilia Francese

Salvatore Malfi-Cecilia Francese

Lo protesta cittadina, che che ne dice il Prefetto Malfi é uno Sciopero cittadino, e come tutti gli scioperi rappresenta le ansie di una comunità, le preoccupazione di un’intera area, l’ultimo atto per attirare l’attenzione sui temi che si contesta, chiedendo le giuste attenzioni e quindi dare alle autorità istituzionali che rappresentano sul territorio lo Stato di intervenire per comprenderne le ragioni ed iniziare una discussione che in questo caso significherebbe far luce su tutte quelle manchevolezze che hanno accompagnato nelle nostre zone il trattamento dei rifiuti e il loro ciclo di lavorazione.

Battipaglia, 18 novembre 2017

Con questo articolo pubblichiamo la le lettere di alcuni cittadini preoccupati per la deriva ambientale.

Una mamma di Battipaglia

«Ci siamo quasi.
Il 19 si avvicina e sento che sarà una grande giornata. Domenica mattina la città sarà ostaggio dei piccoli battipagliesi che accompagnati dalle famiglie diranno la loro su questa brutta faccenda. La nostra passeggiata avrà inizio alle 11.00 a piazza Conforti, ma se venite un po prima potete approfittarne per gonfiare il vostro palloncino verde, non preoccupatevi l’elio lo troverete lì.
Il percorso prevede via Mazzini, via Pastore e poi una breve pausa a piazza Aldo Moro, qui verranno raccolti i pensieri dei nostri piccoli protagonisti (i bambini possono proporre idee, chiedere informazioni, manifestare i propri sentimenti in merito alla problematica, insomma possono scrivere quello che pensano, ovviamente attinente alla manifestazione)poi si procede verso piazza Amendola dove si concluderà.
Intorno alla Nostra Madonnina faremo volare i palloncini, con la speranza che almeno le coscienze si saranno sbloccate. Io confido molto in questa passeggiata perché credo che dal popolo informato, interessato e unito dall’unico interesse superiore che è l’amore per i propri figli possano venir fuori grandi cose. 
IO CI CREDO»

Un noto e bravo medico battipagliese

«Vorrei ricordare ancora una volta a tutti noi che la PASSEGGIATA di domenica 19 è una grande OPPORTUNITA’.
– Opportunità per i nostri figli perché, consapevolmente informati della triste realtà ambientale della LORO città, per la prima volta sono chiamati a partecipare…..una partecipazione che solitamente viene riservata e garantita solo agli adulti. Ebbene Domenica i “grandi” saranno LORO e ci daranno un grande insegnamento. LORO parteciperanno a prescindere.
Si a prescindere.
Perché a LORO è chiaro il rischio che corrono, LORO toccano con mano che qualcosa non va. L’aria puzza e LORO amano starci all’aria aperta.
La LORO è una presenza libera da divise ed etichette non seguono nessun ordine di scuderia.LORO saranno lì a gridare con forza che hanno il diritto di vivere la freschezza dei loro anni e ci metteranno con le spalle al muro perché NOI abbiamo il dovere di proteggerli. Se lo avessimo fatto LORO domenica 19 sarebbe stati altrove e non avrebbero avuto questo IMPEGNO così importante.
RICONOSCIAMO LE NOSTRE RESPONSABILITÀ ed accompagniamoli….NON FACCIAMO I BAMBINI
Da LORO avremo solo da imparare»

Un Dirigente Sindacale, attivista ed elettore PD

De Luca E compagni Questi sono i signori che ho sostenuto e votato da anni, non sono in grado di fare una pianificazione distribuendo oneri e onore nel territorio regionale e provinciale in riferimento allo smaltimento stoccaggio e riciclaggio dei rifiuti.
Hanno deciso che Battipaglia dovrà morire di spazzatura.
Oltre il danno la beffa da anni avrebbero dovuto bonificare i siti nel nostro territorio, e invece per regalo oltre a quelli che ci sono già peraltro mal funzionanti basta vedere quello che è successo con incendi e miasmi che ci tengono in buona compagnia tutti i giorni ,hanno deciso di piazzarne un altro.
Io invito tutti i cittadini a partecipare a una contestazione pacifica a oltranza contro questo scempio, chiedo inoltre agli amministratori locali e quelli che si sono susseguiti negli anni di rendere pubblici tutti gli atti e accordi che sono stati sottoscritti con le amministrazioni regionali e nazionali, chi ha sbagliato dovrà pagare.
Gli ultimi anni che sono stato in servizio effettuavo rilievi sui dati della radioattività di base e dunque a Battipaglia risultava la più alta della Regione Campania.
Questo è il Regalo dell’amministrazione Regionale dell’era De Luca. Grazie……..ricorda caro Presidente Aristotele diceva i demagoghi sono adulatori del popolo il trionfo della demagogia ha effetti momentanei ma i danni restano in eterno. Medita!

Lavoratore disoccupato

«Ho 55 anni e ho perso il posto di lavoro. É un anno e mezzo che mi arrangio a fare tutto, ma tutti lavori saltuarissimi e pagati quasi niente. Ho due ragazzi che studiano e non so piú cosa fare. Pensando a come viviamo e pensando poi che questa estate e a cosa abbiamo sofferto con il puzzo nauseabondo, mi viene da dire: Cosa abbiamo mai fatto per dover sopportare una qualità di vita così insopportabile? Sembra che tutto sia contro di noi e per questo, nonostante tutti i problemi che in questo momento mi affliggono io parteciperò allo sciopero contro il sito di compostaggio, perché ritengo sia importante evitare di peggiorare le cose e soprattutto per protestare contro questa casta che non riesce proprio a sintonizzarsi con i nostri problemi e al contrario sembra si accaniscono contro di noi».

Laureato in ingegneria meccanica

«Perche’ questo accanimento? Per spendere altri soldi ed avere un impianto quando ce ne uno vicino a noi, quello di Eboli che potrebbe essere utilizzato per Eboli e Battipaglia? Ovviamente in questo modo forse la Provincia e la Regione possono gestire, impianto, assunzioni, incarichi? E vai. Io mi abboffo di quattro soldi al mese 450€ con laurea 110 e lode. É chiaro io a differenza dei figli di qualcuno non vado a fare l’Assessore a Salerno e ne avrò un posto sicuro al Parlamento, io devo solo votare e i miei voti servono proprio per questo. Io devo schiattare e in piú mi devo barcamenare nell’immondizia e devo anche sentire la puzza. Io dico basta. E dico basta anche per il voto. Io gradirei una società giusta dove tutti possono avere le stesse opportunità e soprattutto vivere un ambiente diverso. Basta, parteciperò allo Sciopero»

Battipaglia, 18 novembre 2017

SCRIVETE A POLITICAdeMENTE DITE COSA PENSATE

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente