Comunicati Stampa del 27 novembre 2010

Comunicati Stampa del 27 novembre 2010 in aggiornamento.

SALERNO –
USB Unione Sindacale di Base:
Continua la mobilitazione del Comitato DSP (Difesa della Sanità Pubblica)
PONTECAGNANO
Partito Democratico:
– Convegno: “Fascia Costiera – La nostra idea di litorale”
EBOLI
Sinistra Ecologia e Libertà:
– Sanità: il caos fra piani copiati, destra locale ridicole, sindaco inutile!
BARONISSI
PD –
– Revoca degli atti che hanno istituito la dirigenza
BATTIPAGLIA

OLEVANO sul TUSCIANO –
Comune di Olevano sul Tusciano:
– Assolto Vice Sindaco di Olevano sul Tusciano

……………………………………  …  ……………………………………….

COMUNE di OLEVANO sul TUSCIANO
Ufficio stampa

Comunicato Stampa

Oggetto: Assolto Vice Sindaco di Olevano sul Tusciano

Eugenio Gagliardino

Olevano sul Tusciano – L’Assessore allo Sviluppo Economico nonché vice-sindaco Eugenio Gagliardino, è stato assolto da tutti i capi di accusa che lo vedevano coinvolto nel processo Trotta. Infatti, il noto politico olevanese che ambienti vicino all’opposizione cittadina davano già condannato e quindi ne chiedevano le dimissioni immediate, lo scorso ventisei Novembre è stato assolto dal giudice del Tribunale di Salerno Dott.ssa Dolores Zarone.

Gagliardino in qualità di funzionario della Monte dei Paschi di Siena e difeso dall’avvocato Paolo Carbone, era coinvolto con altre sedici persone nel processo a carico dell’ufficio ragioneria del comune di Contursi Terme.

Il P.m. Roberto Penna a conclusione delle indagini aveva chiesto per l’amministratore della giunta Ciancio ben diciotto mesi di reclusione.

Il tribunale di Salerno nella formula del processo di rito abbreviato ha assolto Gagliardino con la motivazione che il fatto non sussiste e che non costituisce reato. Soddisfatto della sua assoluzione il vice-sindaco ha dichiarato: ”Ha vinto la giustizia. Ho passato un brutto momento, mi sembrava tutto strano, essere rinviato a giudizio pur sapendo di non aver commesso nessun reato, per questo motivo ho chiesto il rito abbreviato, per dimostrare in tempi rapidi la mia innocenza. La Giustizia come sempre si è affermata.” – Conclude Gagliardino –“Ringrazio tutti, familiari ed amici che in questo momento particolare mi sono stati vicino  e mi hanno , nonostante in Paese abbiano messo in giro molte voci infanganti sul mio conto. La Verità alla fine trionfa sempre.”

Olevano sul Tusciano, 27 novembre 2010.

……………………………………  …  ……………………………………….

Sinistra Ecologia e Libertà
Circolo “La Sinistra” di Eboli

COMUNICATO STAMPA

Sanità: il caos fra piani copiati e poi bocciati, una destra locale ridicola ed un sindaco inutile!

Gerardo Rosania,

EBOLI – Il Piano Sanitario Regionale presentato dal Presidente della Regione Caldoro stravolge la legge regionale approvata dal centro-sinistra e penalizza la Provincia di Salerno; all’interno della Provincia di Salerno l’area maggiormente colpita è quella della Piana del Sele e, all’interno della Piana del Sele, la realtà che viene più duramente penalizzata è quella di Eboli.

Questo è il dato politico dell’azione sanitaria che una destra incapace ed inconcludente (sulla sanità come sui rifiuti!) ha portato avanti in questi mesi.

I rappresentanti locali della destra (a partire dal “pentito sulla via del potere”), scaricati da un Presidente della Provincia interessato soltanto a salvare qualcosa nella sua città (Cava de’ Tirreni), si sono aggrappati alla “manager” ed al suo piano applicativo di quanto il “Caldoro-pensiero” aveva prodotto.

Ve li ricordate, in codazzo, accompagnare “la manager” in visita all’ospedale di Eboli?

Ve li ricordate applaudire ad affermazioni del tipo “per adesso il pronto soccorso non verrà chiuso” (senza porsi il problema del che cosa sarebbe avvenuto domani)?

Ve li ricordate, infine, quando – alla luce del “piano applicativo” – riempivano le pagine dei giornali con dichiarazioni del tipo “l’ospedale è salvo, grazie a noi!”?

Poi, improvvisamente,il silenzio.

Cosa è successo?

E’ successo che il famoso Piano si è rivelato una scopiazzatura di qualche tesi di laurea scaricata da internet, scritta pensando a chissà quale realtà.

E’ successo che il Piano applicativo, arrivato a Napoli, è stato miseramente bocciato da Zuccatelli.

Ora una destra locale ridicola e senza alcun senso delle Istituzioni tace, resta in silenzio!

Nel frattempo l’agonia dell’ospedale di Eboli continua: nessun personale nuovo e’ arrivato, siamo senza Piano, gli accorpamenti andranno avanti, personale non ne arriva, ci tagliano fuori dai percorsi universitari.

C’è di che essere orgogliosi e ringraziare i nostri rappresentanti locali della destra, a partire, ovviamente, dal pentito.

Nel frattempo ci poniamo un’altra domanda: ma in tutto questo, il Sindaco che cosa ha fatto?

La nostra impressione è che, ancora una volta, il Sindaco ha dimostrato la sua inutilità, non riuscendo ad imporsi come capofila di un’area – quale quella della Piana del Sele – che dalla politica sanitaria della destra sta uscendo con le ossa rotte.

C’è bisogno che il Consiglio Comunale si riappropri della materia, visto che sono mesi che non viene riunito per discutere della questione sanitaria.

Mentre si tenta di azzerare i livelli di assistenza sanitaria nella nostra realtà, mentre Caldoro produce un piano tutto “lacrime e sangue” solo per la nostra area, mentre Cirielli cura le sue zone, mentre la manager produce Piani Attuativi che interessano il nostro ospedale, il Consiglio è tenuto accuratamente fuori da tutta la vicenda.

La Commissione Consiliare appositamente costituita perde significato, in quanto lo stesso Sindaco non tiene conto delle sue indicazioni, e non si riunisce più da settimane.

Sinistra Ecologia e Libertà formula, ancora una volta, la richiesta di un Consiglio Comunale monotematico per discutere la questione sanitaria della nostra città.

Chiediamo che il Sindaco venga a riferire in Consiglio sulla situazione della sanità nella nostra città e nella Piana del Sele alla luce dei piani approvati.

Chiediamo che il Consiglio Comunale sia aperto al contributo delle organizzazioni sindacali di categoria e di tutti gli operatori della sanità e che tutta la Città venga chiamata alla mobilitazione in difesa della sanità di Eboli.

La politica delle deleghe ai politici non ci è mai piaciuta, tanto meno ci piace quando riguarda un settore così delicato come la sanità, tanto meno la riteniamo una scelta saggia quando ad essere delegati dovrebbero essere due “introvolatonzi”.

Per questo riteniamo cosa più saggia che sia la Città a riprendere nelle proprie mani la battaglia in difesa della sanità nella nostra area.

SINISTRA ECOLOGIA e

Circolo “La Sinistra” – Eboli .

……………………………………  …  ……………………………………….

USB Unione Sindacale di Base
Federazione Provinciale di Salerno

COMUNICATO STAMPA

Continua la mobilitazione del Comitato DSP (Difesa della Sanità Pubblica)

USB raccolata Firme

SALERNO – In poche settimane la campagna di raccolta firme in Campania ha coinvolto decine di migliaia di cittadini indignati dai provvedimenti del governo Caldoro in tema di tiket sanitari e di riduzione dei servizi pubblici di assistenza sanitaria sui territori. La petizione popolare promossa da USB si ingrossa ogni giorno grazie alle iniziative che gli aderenti ai comitati provinciali stanno promuovendo in tutta la regione.  I prossimi appuntamenti sono:

Lunedì 29 novembre – ore 10/13

Azienda Ospedaliera Universitaria OO.RR. S.Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona presidio: sensibilizzazione e raccolta firme per la petizione popolare

Lunedì 29 novembre – ore 18,30

Sede USB Salerno, via G. Centola 6 – Torrione incontro comitato provinciale DSP.

Martedì 30 novembre – ore 16,30

aula multimediale del Comune di Napoli, via G. Verdi (P.zza Municipio) Napoli assemblea Regionale di tutti i comitati Provinciali DSP USB invita a partecipare e ad aderire a queste iniziative che rappresentano l’unica proposta organizzata e concreta, per fermare l’abuso estorsivo del governo regionale che fa pagare alle classi più deboli della società, il disastro finanziario, amministrativo e manageriale della Sanità Pubblica in Campania.

100.000 FIRME IN DIFESA DELLA SANITA’ PUBBLICA IN CAMPANIA PETIZIONE POPOLARE

I sottoscritti cittadini della Campania chiedono che siano ritirati tutti i provvedimenti varati dall’Amministrazione Regionale, in materia di Sanità, che ledono il diritto alla Salute, in particolare il decreto n. 49 del 27 settembre 2010, pubblicato sul BURC n. 65 del 28.9.2010 che prevede su tutto il territorio regionale la soppressione di 2400 posti letto, la chiusura di 9 Ospedali e la dismissione per altra destinazione di altri ben 23 Ospedali.

Inoltre chiedono il ritiro dei provvedimenti regionali che hanno deliberato il pagamento del ticket sulle prescrizioni farmaceutiche e per l’accesso al pronto soccorso.

Pertanto i firmatari della presente petizione non sono disponibili a pagare, ulteriormente, il disastro finanziario e strutturale, del Servizio Sanitario Pubblico in Campania e non accettano che i costi economici siano scaricati sulla pelle dei ceti popolari, in particolare dei lavoratori e dei pensionati.

La petizione viene sostenuta e diffusa in ogni ambito lavorativo e sociale da tutti gli aderiti al Comitato che al momento di questo comunicato stampa sono 8in ordine di arrivo):

Giuseppe Vitiello Presidente del Comitato Provinciale ANPI di Salerno, ISEA – Istituto di Sviluppo Eco Ambientale, Viola per Salerno, SEL (Sinistra Ecologia Libertà) Salerno, Rifondazione Comunista Salerno, Il Popolo Viola Salerno, Costituente Comunista Salerno, Sinistra Critica Salerno, Associazione Radicale salernitana “Murizio Provenza”, Rete dei Comunisti Salerno, Comitato di difesa dell’ospedale di Agropoli, Comitato di difesa dell’ospedale di Cava De’ Tirreni, Comitato di difesa dell’ospedale di Castiglione di Ravello, Tribunale per i diritti dell’ammalato, Associazione culturale Hop-Frog, Circolo “Sandro Pertini” di Sinistra Ecologia libertà di Salerno, PdAC – Partito di Alternativa Comunista, Associazione AVDICAF ONLUS, Comitato Acqua Pubblica Salerno, Lega Sud Ausonia, Co. Tu. Cit SCAFATI (Comitato per la tutela dei Cittadini), Il Cantiere Salerno, USB Salerno.

Il Comitato è aperto ad ogni nuova adesione che può essere comunicata a: salerno@usb.it per informazioni e contatti: cell. 335.6589829 / 388.4431404 – www.salerno.usb.it

Salerno 27 novembre 2010

……………………………………  …  ……………………………………….

Partito Democratico
Circolo di Baronissi

COMUNICATO STAMPA

Il Sindaco si conferma tiranno

Il Pd chiede l’immediata revoca degli atti che hanno istituito la dirigenza

Giovanni Moscatiello

BARONISSI – Il capogruppo del Pd di Baronissi, Antonio Rocco, interviene sulla decisione del primo cittadino Giovanni Moscatiello, che ha cambiato alcuni articoli dello Statuto dell’Ente per la riorganizzazione interna degli Uffici; in particolar modo, la bozza presentata prevederebbe l’istituzione di tre Dirigenti di macro aree e ne chiede la immediata revoca. Non da ultimo, la previsione della nomina del vice segretario comunale da parte del sindaco, dimenticando che al Comune di Baronissi vi è già un vice segretario vincitore di un pubblico concorso.

Non sfugge il mancato confronto dell’amministrazione comunale con i sindacati che, attraverso note ufficiali, hanno già fatto sentire la propria voce chiedendo, a loro volta, la revoca del punto posto all’ordine del giorno del consiglio comunale e denunciando una condotta antisindacale.

I consigliere comunali del Pd, Antonio Rocco, Luca Galdi, Luigi Picarone ed Eugenio Sabatino, nel ribadire il deciso no alle modifiche statutarie già apportate, preannunciano l’invio degli atti attuativi dello Statuto adottati  in violazione della Legge agli organi giurisdizionali, contabili ed ispettivi competenti.

Baronissi, 27 novembre 2010

……………………………………  …  ……………………………………….

Partito Democratico
Circolo di Pontecagnano Faiano

COMUNICATO STAMPA

Landolfi e Buonomo a Magazzeno:

Dalla fascia Costiera occasioni per il rilancio di questa Città.

Pontecagnano convegno PD

PONTECAGNANO – E’ arrivata ieri, durante la riproposizione del convegno: “Fascia Costiera – La nostra idea di litorale”, l’ennesima attestazione di partecipazione e condivisione del progetto politico del Pd di Pontecagnano Faiano.

In un clima di confronto e di reciproco ascolto, si sono susseguiti gli interventi di quanti già avevano apportato il proprio contributo durante il precedente incontro (lo scorso 23 luglio, alla presenza del Sindaco di Salerno, On. Vincenzo De Luca) e  di nuovi relatori.

Tra questi, Nicola Landolfi, segretario provinciale del Pd, Michele Buonomo, presidente Legambiente Campania, Roberto Brusa, segretario cittadino del PD.

Fondamentali, nel corso della serata, anche gli interventi di Federico Marra, Presidente della Commissione Pd Ambiente e Turismo, e di Ersilio D’Alessandro, Presidente della Commissione Pd Urbanistica.

L’iniziativa si è conclusa con un dibattito aperto ai cittadini. Da questi è partito un plauso all’attività del gruppo dirigente del circolo di Pontecagnano Faiano, che trova in Roberto Brusa la massima espressione di fattività ed onestà intellettuale e morale.

Presenti all’incontro erano anche Gianni Iuliano e Paolo Russomando, consigliere provinciale del Pd.

27 NOVEMBRE 2010

Partito Democratico – Circolo di Pontecagnano Faiano
Via Tevere, 26 Pontecagnano Faiano (Sa)
web: www.pdpontecagnanofaiano.it
email: pdpontecagnanofaiano@gmail.com

……………………………………  …  ……………………………………….

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente