Tessere false a Eboli: Ombre lunghe sul 1° Congresso Provinciale del PDL

Dopo l’Agro-nocerino-sarnese e il Cilento, Tessere false spuntano anche ad Eboli: Tesserato Francesco Erra, un giovane dirigente provinciale dell’API.

Si allunga l’ombra dei sospetti sul Congresso inquinato dalle conferme evidenti di un tesseramento fasullo. Intanto si profila la finzione di una soluzione Unitaria con un Listone concordato e una lista di fiancheggiamento.

PAESTUM – Oggi sabato 10 e domani domenica 11 marzo 2012, si aprono i lavori del Primo Congresso Provinciale del Partito di Silvio Berlusconi. Saranno due le liste in campo. Dalla direzione nazionale del PDL, nel pomeriggio di ieri, ha dato il via libera per il “listone” unitario, frutto dell’accordo e della mediazione del Commissario regionale Nitto Palma, tra Edmondo Cirielli e Mara Carfagna,con il quale vi è stata anche l’accettazione della lista degli “under 35” di Vittorio Acocella e Pasquale Borea, candidati alla guida del Popolo della Libertà salernitano. Ritirata invece la terza lista espressione dell’area del partito che ha in Antonio Lubritto il proprio riferimento politico.

Un Congresso che è stato preceduto dalle indagini della Magistratura sul tesseramento del Popolo delle Libertà, ritenuto, in molte realtà “forzato”, da una serie di circostanze che hanno fatto emergere la poca attendibilità delle sottoscrizioni. Venticinquemila tessere del Pdl della provincia di Salerno furono sequestrate nella sede nazionale del partito a Roma dal Ros dei carabinieri. L’inchiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Salerno riguardava in particolare il tesseramento in tre comuni: Nocera Inferiore, Nocera Superiore e Pagani, con diramazioni anche nel Cilento, e pare, da quanto è emerso nelle ultime ore, anche da Eboli, dove si è trovato iscritto anche un giovane dirigente provinciale di Alleanza per l’Italia.

Mara-Carfagna-Edmondo-Cirielli-Nitto-Palma

Lo scopo delle indagini era quello di fare luce sul ruolo svolto da alcuni dirigenti del partito del PDL e da alcuni sostenitori, nell’acquisire le tessere e i fondi usati per pagarle, ma anche nelle reali intenzioni rispetto alle prove di forza tra le diverse componenti interne al PDL salernitano e alla loro volontà di condizionare evidentemente le scelte politiche.

A Salerno come si sa, indipendentemente dall’accordo raggiunto tra l’ex Ministro Mara Carfagna e il Presidente della Provincia Edmondo Cirielli, il braccio di ferro è ancora in atto e la componente di Cirielli ha raccolto 25mila tessere, mentre quella della Carfagna si è fermata a 3500.

Russo-Carfagna-Cirielli-Iannone

Gli inquirenti stanno indagando, pare su precise segnalazioni, e se a Salerno Città se ne sono tesserati in 3000, c’è stato un vero e proprio boom a Cava de’ Tirreni, con 2.300 sottoscrizioni. A Nocera Inferiore sono state 1.500 iscrizioni, 1.300 a Sarno, 1.200 a Nocera Superiore e a Scafati. A Campagna e Mercato San Severino sono state 400 domande ciascuno, Vallo della Lucania invece solo 300. Battipaglia ha sottoscritto poco più di 800 adesioni. 800 anche a Capaccio, mentre a Eboli sono state solo 600 le iscrizioni, e tra queste quella del giovane Francesco Erra, che venutone a conoscenza non solo ha smentiro, ma ha reso noto che è iscritto fin dalla fondazione all’API, essendone anche un Dirigente Provinciale. Ma l’anomalia che ha insospettito, pare sempre dopo alcune segnalazioni, è stata proprio quella del Cilento e del golfo di Policastro. Da quell’area è arrivato il dato politicamente più rilevante ai fini del Tesseramento PDL con una sottoscrizione di 5mila tessere. Un vero record.

La vicenda delle Tessere false in ogni caso getta dubbi e ombre sulla liceità di un Congresso che nonostante tutte le irregolarità si celebra incurante degli effetti devastanti che avrà sia riguardo ai risultanze del tutto inquinati, sia riguardo alle ripercussioni sull’opinione pubblica, confermando quello che spesso attribuisce alla Politica l’aggettivo: sporca. Se i dubbi lasciano il tempo che trovano, il caso di Eboli è una certezza.

Bello Francesco

Infatti, Francesco Erra, giovane 27enne ebolitano impegnato da anni  nell’organizzazione di eventi e nel management della movida salernitana, si è ritrovato iscritto al PDL e per questo è stato invitato a partecipare al 1° Congresso provinciale che si tiene sabato 10 e domenica 11 marzo 2012. Potrebbe sembrare tutto normale se non fosse che Erra è stato tesserato a sua insaputa, e, cosa che rende la vicenda singolare, dal 2010 è un attivista politico dell’Api e siede nel direttivo provinciale del movimento giovanile del partito di Rutelli.

Sentito sul caso Francesco Erra ha commentato: “L’Episodio increscioso mi turba. Sento la necessità di specificare  che mai ho mostrato intenzione di aderire al Pdl e che mi riservo di tutelare la mia immagine nei modi e nelle sedi opportune. Sono un militante di Alleanza per l’Italia dalla sua fondazione e ne ho sposato il progetto guidato in provincia di Salerno da Salvatore Paravia e, per i giovani, dall’amico Emmanuel Pili.

Sul caso interviene anche Francesco Bello responsabile organizzativo provinciale API: “Francesco è uno dei nostri giovani più attivi e lo conosco da anni. Spiace vedere che la politica a volte scade in simili degenerazioni, ma sono sicuro si tratti di un caso isolato di cui i vertici locali del Pdl ne sono estranei. Piuttosto penso che qualcuno, ragionando per vecchi schemi, pensava di fare bella figura inserendo nell’elenco dei tesserandi qualche conoscente. Spero non ci sia nulla di più”.

…………  …  ………….

Dove si Vota per il Congresso PDL e dove sono collocati i Seggi elettorali.

Salerno Provinciale, 10-11 marzo 2012. Inizio ore 9,30 presso l’Hotel Ariston Paestum. Seggi aperti domenica 11 dalle 08.00 alle 21.00
SEGGI – SALERNO: GRAND HOTEL SALERNO l.mare Clemente Tafuri n. 1
SEGGIO 1 – Amalfi, Atrani, Cetara, Conca dei Marini, Furore, Maiori, Minori, Positano, Praiano, Ravello, Scala, Vietri sul Mare, Tramonti, Baronissi, Bracigliano, Calvanico, Castiglione dei Genovesi, Fisciano, Pellezzano, San Cipriano Picentino, Mercato San Severino, San Mango Piemonte, Pontecagnano, Giffoni Sei Casali, Giffoni Valle Piana, Salerno.
CAVA DEI TIRRENI: HOLIDAY INN HOTEL C.so Giuseppe Mazzini n. 274 (uscita casello Cava autostrada A/3 – SEGGIO 2 – Cava dei Tirreni, Nocera Superiore, Scafati, Castel San Giorgio, Siano, Roccapiemonte, Angri.
BATTIPAGLIA (SA) HOTEL SAN LUCA – SS 18 Km. 76,,500 SEGGIO 3 –
Agropoli, Alfano, Ascea, Camerota, Campora, Cannalonga, Casaletto Spartano, Casalvelino, Caselle in Pittari, Castellabate, Castelnuovo Cilento, Celle di Bulgheria, Centola, Ceraso, Cicerale, Cuccaro Vetere, Felitto, Futani, Gioi, Giungano, Ispani, Laureana Cilento, Laurino, Laurito, Pollica, Prignano Cilento, Roccagloriosa, Rofrano, Rutino, Salento, San Giovanni a Piro, San Mauro Cilento, San Mauro La Bruca, Santa Marina, Sanza, Sapri, Serramezzana, Sessa Cilento, Stella Cilento, Stio, Torchiara, Torraca, Torre Orsaia, Tortorella, Trentinara, Valle Dell’Angelo, Vallo della Lucania, Vibonati, Aquara, Acerno, Albanella, Altavilla Silentina, Campagna, Castelnuovo di Conza, Colliano, Contursi Terme, Laviano, Oliveto Citra, Santomenna, Montecorvino P., Montecorvino Rovella, Olevano sul Tusciano, Atena Lucana, Auletta, Buccino, Buonabitacolo, Caggiano,Casalbuono, Monte San Giacomo, Montesano Sulla Marcellana, Padula, Palomonte, Pertosa, Polla, Lustra, Aquara, Polla, Magliano Vetere, Bellosgardo, Ricigliano, Moio della Civitella, Castel San Lorenzo, Romagnano al Monte, Montano Antilia, Castelcivita, Sala Consilina, Montecorice, Controne, Salvitelle, Monteforte Cilento, Corleto Monforte, San Gregorio Magno, Morigerati, Ottati, San Pietro al Tanagro, Novi Velia, Petina, San Rufo, Ogliastro Cilento, Postigione, Sant’Arsenio, Omignano, Roccadaspide, Sassano, Orria, Roscigno, Teggiano, Perdifumo, Sacc,o Valva, Perito, Sant’Angelo a Fasanella, Battipaglia, Piaggine, Serre, Bellizzi, Pisciotta, Sicignano Alburni, Capaccio, Eboli.
NOCERA INFERIORE (SA) Consorzio di Bonifica Integrale comprensorio Agro-Nocerino-Sarnese, via Atzori s.n.c., Nocera Inferiore, Sarno, San Valentino Torio, Pagani, San Marzano Sul Sarno, Corbara, Sant’Egidio del Monte Albino.

PAESTUM, 10 marzo 2012

8 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Quando un Partito celebra un Congresso e quindi si apre al confronto di idee è sempre un grande momento di democrazia.
    Sui problemi interni ( tesseramento, n° di liste , momenti elettorali etc..) sono questioni interne che riguarda la sensibilità di ogni “tesserato”. Mi auguro che si discuta anche del perchè Berlusconi si meraviglia della grande stima che Monti sta ricevendo a livello nazionale ed internazionale e che si tenga conto in particolare dell’articolo di A.Polito dell’8 marzo ( SETTE-Corriere della Sera):
    “Tutto quello che fa è un’assoluta continuità con ciò che avevamo preparato noi – dice S.B.-” Berlusconi deve ammettere che il Prof. Monti, non si toglie le scarpe davanti ai giornalisti per provare che non …ha i tacchi di sette centimetri, non si tinge di arancione scuro i capelli, non si tira la pelle della faccia fino ad avere la pelle liscia come il culetto di un bambino, non mette la T.shirt nera sotto il doppio petto come i buttafuori, non fa le corna ai vertici internazionali, non si avventura nei cucù ad Angela Merkel, non porge la mano a Bruno Vespa invitandolo ad annusare “”l’odore di santità”, non intona canzoni alle cene ufficiali, non racconta barzellette sulla gnocca agli studenti, non si vanta col Papa di avere “gli stessi valori” e di portare anche lui in giro per il mondo con il Milan ” un’idea vincente come l’idea di Dio”, non va a farsi i massaggi da Messeguè con gli elicotteri della Protezione Civile, non carica sui voli di Stato chitarristi napoletani e soubrette di coscia lunga, non racconta di aver telefonato nelle notti insonni alle protagoniste dei programmi hard televisivi chiedendo il loro voto, non dà cene eleganti dove a un certo punto le invitate giocano con una statuetta di Priapo,non telefona di notte nelle questure per tirar fuori dai guai prosperose minorenni marocchine, non regala alla amichette russe Mini minor così accessoriate da costare 24mila euro, non dice che i cinesi maoisti facevano bollire i bambini, non si mette la bandana, non sostiene che “Dell’Utri ha ragione : Mangano è stato un eroe”, non afferma che “dare i soldi alla Guardia di Finanza” non è considerato reato dall’88% degli italiani, non dice che quanti votano a sinistra sono del “coglioni”, non accusa Rosy Bindi di essere comunista, non giura di essere “di gran lunga il miglior Presidente del Consiglio di tutta la storia d’Italia”, non racconta agli imprenditori brasiliani storielle sulle cameriere e le ciulatine……. Ecco a parte questi dettagli , quale sarà mai la differenza?

  2. spero che si tratti di un errore….comunque ad Eboli i tesserati sono circa 1100

  3. Dopo avere tesserato a loro insaputa TANTE PERSONE mi sorge un dubbi: cui prodest?Chissà chi ha interesse a imbrogliare le carte….Nemmeno la DC faceva queste cose!

  4. Un episodio da acclarare per la serenità del dibattito democratico e la credibilità degli stessi attori partitici,ma finchè le posizioni di potere nei partiti saranno stabilite dal numero di tessere portate (i signori delle tessere del pentapartito,vi ricordate’) ci sarà una pesante intromissione da parte di un certo tipo di persone,non solo politici diretti eletti,ma anche indiretti,i cosiddetti “grandi elettori”,a meno di non garantire,tramite procedure chiare, la trasparenza del tesseramento.Personalmente temo che nuovi sistemi sulla legge elettorale et similia, si troverà sempre il trucco per aggirarle.

  5. Brutto episodio!

  6. Si, episodio brutto brutto. I prossimi verranno meglio!

  7. guardate nelle cortile pure di alti….questi sono picoli…………….

  8. Vecchia politica = vecchio schifo, fallimento dietro l’altro che ci ha portati aldisastro. Per me sono MORTI tutti i politici di oggi,ad Eboli poi i rappresentati del partito di Berlusconi sono quattro signori che..lasciamo perdere ( visto che stanno in perenne conflitto tra loro),dimostrano come il PdL è composto da politici che si gonfiano come la rana di fedro ma che rappresentano solo il vuoto

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente